Dolcificante DiDi Honey Sweet - recensione

"Miele dolcezza" è un sostituto dello zucchero ipocalorico in compresse senza zucchero e calorie a base di stevia e isomalto. È un prodotto della nutrizione diabetica.

Stevia (miele erba) - una pianta perenne che cresce comodamente in paesi caldi, o le condizioni di serra sono cresciute. Contiene polisaccaridi, pectine, vitamine C, E, A, macro e microelementi, antiossidanti e molte altre sostanze benefiche e ha anche un effetto terapeutico e preventivo nelle malattie: diabete, artrite, obesità, ipertensione, malattie dei reni, fegato, pancreas ghiandola, ghiandola tiroidea.

L'isomalto è un dolcificante di una nuova generazione. Scaricalo dalla canna da zucchero, dalla barbabietola da zucchero o dal miele. L'isomalto è un prodotto a basso contenuto calorico e dietetico, ha un basso indice glicemico, non porta a forti fluttuazioni della glicemia.

"Honey Sweet" ha un sapore dolce senza amaro e retrogusto. Usato al posto dello zucchero normale. Questo è un ottimo prodotto per le persone che hanno a cuore la salute. Raccomandato per la dieta e la nutrizione diabetica.

1 compressa = 1 cucchiaino di zucchero.

Valore di cibo ed energia di 100 g: proteine ​​- 0, carboidrati - 20 g, grassi - 0, zuccheri totali - 0, contenuto calorico - 80 kcal.

Assunzione giornaliera: assunzione giornaliera di consumo di isomalto - 30 g

Controindicazioni: l'intolleranza individuale, con un uso eccessivo può avere un effetto lassativo.

Dolcificante stevioside, edulcorante isomalto, leucina, bicarbonato di sodio, acido citrico regolatore di acidità.

Dolcificante al miele per diabetici

177 UAH
non disponibile

La stevia ha un effetto preventivo nel diabete, nell'obesità, ecc., Contiene pectine, polisaccaridi, vitamine, oli essenziali, selenio, ecc.

Zucchero a basso contenuto calorico di dolcificante naturale al miele in compresse 150 pezzi (12 g)

Produttore del paese: Russia (San Pietroburgo)

Periodo di validità: 36 mesi


Ingredienti: estratto di stevia, lattosio, croscarmellosa, leucina, biossido di silicio.

Valore nutrizionale per 100 g di prodotto:
Proteine ​​- 0 g
Grasso - 0 g
Carboidrati - 0 g

Valore energetico: 375 kcal.

Stevia (erba del miele) - arbusti perenni che crescono in paesi caldi (Brasile, Paraguay, ecc.).

La stevia contiene pectine, polisaccaridi, vitamine (C, A, E), oligoelementi di potassio, magnesio, zinco, selenio, ferro, calcio, sodio, antiossidanti, oli essenziali (53 componenti), ecc.

La stevia ha un effetto preventivo di malattie come diabete, obesità, artrite, ipertensione, malattie del fegato e dei reni, pancreas e ghiandole tiroidee.

"Honey Sweet" ha un gusto dolce e puro senza amaro e retrogusto. "Miele dolcezza" è più dolce dello zucchero: 1 cucchiaino di polvere = 2 cucchiai di zucchero. Utilizzato per addolcire bevande e piatti pronti (cereali, muesli, fiocchi di latte, casseruole, ecc.).

"Honey Sweetness" è un prodotto ideale per chi cerca di perdere peso, mantenere la propria salute e la figura snella!

Dolcificante di Stevia: il ruolo dell'erba del miele in medicina e in cucina

Stevia di miele

La stevia è una pianta erbacea le cui foglie hanno un sapore molto dolce. Questa qualità attirò l'attenzione degli scienziati nel sedicesimo secolo. Pedro Stevus è un medico e un botanico interessato ai benefici e ai danni della stevia. Ha studiato la pianta, studiando le sottigliezze del suo effetto positivo sul corpo umano e la capacità di accelerare il trattamento di disturbi complessi. Ma solo dopo che la dichiarazione ufficiale dei medici cinesi nel 1990 sulla promozione della stevia nel trattamento del diabete e l'estensione della giovinezza del corpo all'erba prestarono particolare attenzione. Oggi si ritiene che la stevia possa non solo sostituire lo zucchero, ma anche migliorare in modo completo il corpo.

Con la sua dolcezza, la pianta supera lo zucchero di 15-20 volte, scioccando tutti con il suo basso contenuto calorico - 100 g del prodotto contengono solo 18 kcal. Queste caratteristiche non sono inerenti a tutti i tipi di piante. La stevia del miele viene utilizzata per sostituire lo zucchero e per scopi preventivi. Le restanti sottospecie che crescono in condizioni naturali non sono così preziose perché contengono sostanze dolci naturali in quantità troppo piccole.

Caratteristiche della pianta

Stevia è un amante del clima caldo e secco, e quindi cresce nelle latitudini subtropicali. Le piante domestiche considerano l'America centrale e meridionale (Brasile, Paraguay). Cresce in condizioni semi-aride, sia negli altipiani che nelle pianure. I semi di Stevia hanno una germinazione molto scarsa, quindi si propagano in modo vegetativo.

Grazie al suo gusto eccellente e alle sue elevate capacità antiossidanti, la stevia viene coltivata attivamente dai paesi orientali: Giappone, Cina, Indonesia e Tailandia. Allevamento e selezione di nuove specie dolci sono impegnati in Ucraina, Israele, negli Stati Uniti.

Anche la coltivazione della stevia in casa è popolare come pianta d'appartamento. Dopo lo svernamento, l'erba è piantata in piena terra. Durante l'estate, un piccolo arbusto cresce meravigliosamente, consentendo di raccogliere un impressionante raccolto di foglie dolci.

Descrizione botanica

La Stevia è un arbusto perenne erbaceo derivante dalla ramificazione attiva degli steli principali. La sua altezza può raggiungere i 120 cm. In condizioni climatiche avverse, la stevia non si ramifica e cresce come l'erba con uno spesso gambo lungo circa 60 cm.

  • Sistema di root Le radici lunghe e regolari formano un sistema fibroso di stevia radicale, che penetra fino a 40 cm nel terreno.
  • Steli. Laterale dal gambo principale. La forma è cilindrica. La ramificazione attiva forma un voluminoso cespuglio trapezoidale.
  • Foglie. Lungo 2-3 cm, ha una forma obovata e un bordo leggermente ricurvo. Denso nella struttura, le foglie non hanno stipole, siedono su un picciolo accorciato. Il posizionamento è opposto.
  • Fiori. I fiori di stevia sono bianchi, piccoli, raccolti in 5-7 pezzi in piccoli cesti.
  • Frutta. Durante il periodo di fruttificazione, piccoli cespugli appaiono sui cespugli, i semi a forma di fuso 1-2 mm di lunghezza vengono versati da essi.

Preparazione di materie prime

Le foglie di stevia vengono utilizzate come materia prima medicinale e dolcificante naturale. La loro preparazione viene fatta prima della fioritura, quando i germogli compaiono sui germogli delle piante. Fu in questo momento che la concentrazione di sostanze dolci nelle foglie diventa massima.

Per raccogliere le foglie, i gambi delle piante vengono tagliati, ritirandosi a 10 cm da terra, e dopo il taglio le foglie inferiori si rompono e gli steli vengono stesi sul tessuto di cotone in uno strato sottile o sospesi, legati in piccole pannocchie.

La stevia secca dovrebbe essere all'ombra, con una buona ventilazione. Nella stagione calda, gli steli sono completamente asciutti per 10 ore, il che garantisce materiali vegetali di alta qualità. Per preservare la massima concentrazione di stevioglicosidi, si consiglia di raccogliere la pianta utilizzando essiccatori.

La qualità delle foglie essiccate e la loro dolcezza dipendono dal tempo di asciugatura. Con condizioni di alta umidità e bassa temperatura, ciò comporta la perdita di 1/3 del numero totale di stevioglicidi in 3 giorni.

Dopo completa asciugatura, le foglie vengono rimosse dagli steli, imballate in sacchetti di carta o plastica. Bassa umidità e buona ventilazione consentono di conservare le materie prime per 2 anni.

Quali foglie contengono

Al momento della scoperta, la stevia divenne non solo un leader nel contenuto di sostanze dolci, ma anche una pianta con il più alto effetto antiossidante. La complessa composizione chimica aiuterà a preservare la giovinezza, a neutralizzare l'effetto di fattori esogeni negativi e a ripristinare il lavoro delle cellule danneggiate. La pianta contiene una varietà di sostanze biologicamente attive.

  • Glicosidi. Steviosides, rebaudioside, dulcoside, rubizoside. Le sostanze in forma pura sono più dolci dello zucchero almeno 120 volte (stevioside), massimo 320 volte (rebaudioside). Hanno la capacità di espandere i vasi sanguigni, influenzare il ritmo cardiaco, a seconda dei dosaggi utilizzati.
  • Flavonoidi. Rutina, quercitina, quercitrina, avicularina, guaiverina, apigenen. Influenzano positivamente la permeabilità della parete vascolare, aumenta il tono vascolare, previene le lesioni sclerotiche. I flavonoidi sono antiossidanti naturali.
  • Acidi organici L'acido arachidonico migliora il funzionamento del sistema nervoso centrale e periferico, attiva i processi di recupero delle fibre nervose. L'acido clorogenico è un inibitore della scissione del glucosio, riducendo così i livelli di zucchero nel sangue.
  • Lipidi di origine vegetale. Acidi linoleici, linolenici - rappresentanti di acidi grassi polinsaturi omega-6, migliorano i parametri biochimici del sangue, stimolano la produzione di colesterolo "buono" e sono elementi strutturali delle membrane cellulari.
  • Vitamine. A, E, B1, B2, C, P, PP, F, beta carotene. Partecipa al metabolismo, ha proprietà antiossidanti e rigeneranti.
  • Minerali. Potassio, calcio, magnesio, zinco, fosforo, rame, selenio, cromo, silicio. Elementi strutturali del tessuto osseo, partecipanti ai processi metabolici.
  • Pectine. Garantire la sicurezza delle materie prime per tutto il periodo di conservazione. Possedere capacità avvolgenti, servire da substrato per la colonizzazione della microflora intestinale normale e benefica, derivare i radionuclidi.
  • Fiber. Promuove la rimozione di tossine e tossine, mentre nel normale regime di assunzione di bevande stimola l'attività peristaltica intestinale.
  • Olio essenziale Contiene circa 50 componenti volatili, la cui interazione ha un effetto battericida, fungicida e antiparassitario.

La composizione chimica della pianta consente di essere utilizzata a scopi terapeutici e profilattici, come uno strumento con proprietà farmacologiche versatili:

  • è una fonte di vitamine e oligoelementi;
  • stabilizzatore della pressione sanguigna;
  • agente immunomodulatore;
  • pianta con proprietà antitossiche;
  • agente ipoglicemico;
  • pianta con effetto antimicrobico.

I benefici della stevia per diversi sistemi corporei

Le proprietà benefiche della stevia vengono utilizzate attivamente dalla medicina tradizionale e tradizionale per il trattamento e la prevenzione dell'insorgere di molte malattie.

cardiovascolare

Stevia è in grado di regolare la pressione sanguigna. Piccole dosi contribuiscono alla sua riduzione. Alte dosi, al contrario, stimolano un aumento della pressione. L'azione morbida e graduale della pianta è perfettamente sicura per i pazienti ipo-ipertensivi. Inoltre, è stata dimostrata la capacità di stevia di normalizzare la frequenza cardiaca e la frequenza cardiaca. Un effetto positivo sui vasi elimina il ristagno, lo spasmo e normalizza il tono delle pareti venose. L'erba riduce la concentrazione di colesterolo cattivo nel sangue, aiuta a eliminare la placca formata sulle pareti delle arterie. L'impianto può essere regolarmente ingerito per il trattamento e la prevenzione di:

  • distonia vegetativa;
  • cardiopatia coronarica;
  • ipertensione;
  • infarto miocardico;
  • aterosclerosi;
  • vene varicose.

endocrino

L'uso più comune delle foglie di stevia per la normalizzazione della glicemia nel diabete mellito. L'effetto è dovuto all'inibizione dell'assorbimento del glucosio. Sullo sfondo dell'uso di stevia, i diabetici notano un miglioramento del benessere e una diminuzione del fabbisogno di assunzione di insulina dall'esterno. Con l'uso costante della pianta, il dosaggio dell'ormone viene gradualmente ridotto.

L'erba è in grado di ripristinare il lavoro delle cellule pancreatiche. In alcuni casi di diabete di tipo 2, il suo completo recupero si verifica dopo l'uso di stevia.

La pianta migliora la produzione di ormoni tiroidei, normalizza il livello degli ormoni sessuali. Macro - e microelementi necessari per la sintesi ormonale, il normale funzionamento del sistema endocrino sono contenuti nelle foglie della pianta.

immune

Vitamine e macronutrienti che costituiscono la stevia attivano le difese del corpo. È utile per ridurre l'immunità dovuta alla malattia, durante la stagione fredda. È nota la capacità della stevia di eliminare la risposta reattiva del sistema immunitario all'ingestione di allergeni. Questo effetto è necessario per le reazioni allergiche come l'orticaria e la dermatite, nonché per il trattamento e la prevenzione delle seguenti malattie della pelle autoimmuni:

  • psoriasi;
  • eczema;
  • dermatite idiopatica;
  • seborrea.

L'effetto antitumorale di Stevia si basa sulla capacità della pianta di neutralizzare ed eliminare i radicali liberi. Lo stesso meccanismo è alla base del rallentamento dei processi di invecchiamento da parte dell'erba. Le proprietà antimicrobiche e antimicotiche della stevia aiutano nel trattamento delle ferite, comprese le ulcere lacrime, purulente, trofiche e fungine della pelle.

digestivo

La stevia ha un effetto benefico su tutti gli organi digestivi. La pianta normalizza la secrezione dei succhi digestivi e dell'acidità nello stomaco, migliorando l'assorbimento del cibo. Le proprietà avvolgenti sono utili per la gastrite e l'ulcera peptica.

L'effetto antimicrobico della stevia aiuta a far fronte alla colite di natura infettiva, a ripristinare la normale microflora intestinale, neutralizzando i processi di fermentazione, marcendo, eccessiva formazione di gas. A causa delle proprietà anti-infiammatorie, la stevia aiuta a eliminare l'epatite, la pancreatite, la gastrite. La capacità della pianta di neutralizzare le tossine è utile nella rimozione medica dei parassiti.

La stevia è raccomandata per la perdita di peso. Nella lotta contro l'obesità, è opportuno non solo la capacità della pianta di sostituire lo zucchero, ridurre l'apporto calorico del cibo, ma anche prevenire il verificarsi di picchi di insulina - le cause di attacchi di fame improvvisi e gravi.

nervoso

La stevia ripristina le fibre nervose, normalizza la conduzione degli impulsi su di esse. La pianta aiuta a combattere gli attacchi di emicrania. Conosciuto anche per l'effetto sedativo della stevia. L'uso di droghe aiuta a far fronte alle seguenti condizioni:

  • elimina gli attacchi d'ansia;
  • combatte l'insonnia;
  • promuove la concentrazione di attenzione;
  • neutralizza la tensione nervosa;
  • aiuta a combattere l'affaticamento cronico;
  • tratta la depressione e il blues;
  • attiva il potenziale interno dell'organismo;
  • ha proprietà adattogene;
  • aumenta la resistenza.

Uso non medico delle materie prime

La Stevia nel diabete è raccomandata come sostituto sicuro dello zucchero. Vengono utilizzate le compresse, la sostanza attiva di cui, stevioside - estratto vegetale. Il sostituto naturale dello zucchero di stevia del marchio Arneby è confezionato in comodi distributori automatici, nel tipo di imballaggio dell'azienda Milford, ma contiene un'alternativa migliore e più sicura all'analogo dell'aspartame.

Il dolcificante Stevia viene utilizzato attivamente per creare una linea di prodotti dietetici del marchio "Leovit". È questo dolcificante che viene utilizzato nei cereali e nei dessert. Per i diabetici, sono disponibili anche estratti di cioccolato e vaniglia a base di stevia per i piatti di pasticceria fatti in casa.

Ricette fatte in casa

L'estratto secco di Stevia è prodotto industrialmente, contiene sostanze dolci dalla pianta e si chiama "Stevioside". In questo caso, il produttore non persegue l'obiettivo di preservare l'intera composizione chimica dell'erba nell'estratto. È per questo motivo che l'uso della stevia sotto forma di foglie secche o fresche è raccomandato per la complessa guarigione del corpo, al fine di perdere peso, prevenire e curare le malattie.

Forme di dosaggio preparate secondo ricette speciali possono essere utilizzate esternamente, utilizzate in cucina per migliorare il gusto di piatti, tè, caffè. Separatamente, viene preparato lo sciroppo di stevia, che viene usato al posto dello zucchero. Una ricetta popolare per il tè alle erbe, che viene bevuto come bevanda autonoma o aggiunto a un altro drink.

infusione

  1. 20 g di foglie schiacciate si addormentano in un thermos.
  2. Versare un bicchiere di acqua bollente.
  3. Lascia a insistere per tutto il giorno.
  4. Filtrare, versare la torta in mezzo bicchiere di acqua bollente.
  5. Colare fino alla prima infusione dopo otto ore.

sciroppo

  1. Preparare l'infuso di piante secondo la ricetta precedente.
  2. Mettilo in una casseruola con un fondo spesso.
  3. Evaporato a fuoco basso allo spessore caratteristico dello sciroppo.
  4. Controllano la prontezza facendo cadere il prodotto sul piattino - la goccia non dovrebbe diffondersi.

decotto

  1. Due cucchiai di foglie versano un bicchiere di acqua bollente.
  2. Portare a ebollizione, far bollire a fuoco basso per 30 minuti.
  3. L'acqua è scolata, le foglie versate mezzo bicchiere di acqua bollente.
  4. Insistere sulla miscela per 30 minuti, quindi filtrare sul primo decotto.

estratto

  1. 20 g di foglie versano un bicchiere di alcol o vodka.
  2. Riscaldare a fuoco lento o a bagnomaria per 30 minuti, prevenendo l'ebollizione.
  3. Dopo un breve raffreddamento, la miscela viene filtrata.

Tisana

  1. Un cucchiaio senza foglie di stevia intera o frantumata viene versato con un bicchiere di acqua bollente.
  2. Dopo 20 minuti di infusione è possibile consumare il tè.

Se la stevia viene assunta per la profilassi, è sufficiente sostituirla con farmaci usati quotidianamente. Per il trattamento delle malattie, ottenendo un effetto tonificante, si consiglia di bere tè alle erbe dalle foglie.

Nelle farmacie, puoi comprare un estratto pronto da una pianta - polvere bianca sfusa in lattina o bustina. Con lui cucina pasticcini, composte, cereali. Per preparare il tè, è meglio acquistare polvere di foglie di stevia o sacchetti filtro con materie prime frantumate.

Da integratori alimentari è popolare compresse sostitutive di zucchero "Stevia Plus". Oltre allo stevioside, questo farmaco contiene cicoria, estratto di liquirizia e vitamina C. Tale composizione consente l'uso di sostituti dello zucchero come fonte aggiuntiva di inulina, flavonoidi, amminoacidi.

Dettagli di sicurezza

La stevia di miele alle erbe è considerata il dolcificante naturale più sicuro e meno allergenico, che ne consente l'utilizzo anche ai bambini. Il limite di età è di tre anni. Fino a questa età, la composizione chimica delle foglie di stevia può avere effetti imprevedibili sul corpo del bambino.

I preparati di Stevia non sono raccomandati per le donne in gravidanza, anche se è stato dimostrato che piccoli dosaggi della pianta non hanno effetti teratogeni ed embriotossici. Ma a causa della complessità del dosaggio e delle diverse preferenze di gusto, le foglie di stevia quando si trasporta un bambino sono meglio conservate al minimo. Durante l'allattamento al seno, è meglio rifiutare la stevia a causa della sua sicurezza non provata per i bambini.

Confrontando le proprietà terapeutiche e le controindicazioni della stevia, possiamo concludere che questa pianta è un modo per migliorare il lavoro di tutto l'organismo, per garantire la bellezza e la giovinezza per molti anni. Le recensioni dell'estratto di stevia alle erbe confermano il gusto eccellente e la capacità della pianta di eliminare completamente lo zucchero dalla dieta umana.

Sostituto dello zucchero - come fare la scelta giusta?

Hai davvero bisogno di rinunciare ai dolci se aumenta lo zucchero nel sangue o ci sono altre controindicazioni mediche per il consumo di zucchero? E che dire di quelli che hanno deciso di perdere peso? C'è una soluzione! La cosa principale è fare la scelta giusta.

Quando il dolcificante è la soluzione migliore

Non disperare se un medico o un nutrizionista richiede categoricamente di escludere lo zucchero dalla dieta. Non mangiare dolci e rinunciare allo zucchero - sono cose completamente diverse. La soluzione al problema può essere un sostituto dello zucchero.

Inoltre, la consolazione può essere il fatto che lo zucchero - non è solo una fonte di calorie in più, ma anche un prodotto che aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, carie. L'eccessivo consumo di dolce influenza la condizione della pelle e delle mucose e aumenta anche l'appetito.

Cosa può sostituire lo zucchero? Varietà di specie

Ad oggi, diversi tipi di sostituti dello zucchero sono stati sviluppati e utilizzati con successo nel mondo. Tutti loro sono divisi in due gruppi: quelli che partecipano ai processi metabolici e quelli che non partecipano (dolcificanti intensivi). Ogni gruppo include diversi dolcificanti, diamo un'occhiata ad alcuni di essi in modo più dettagliato.

Dolcificanti coinvolti nei processi metabolici

Tra questi, il più popolare è il fruttosio. È circa 1,5-1,7 volte più dolce dello zucchero e ha un sapore gradevole. Nonostante il fatto che le calorie nel dolcificante siano all'incirca uguali a quelle dello zucchero, a causa della maggiore dolcezza si consuma molto meno, il che riduce l'apporto calorico complessivo. Nella sua forma naturale, il fruttosio si trova in frutti naturali, bacche e verdure. Il fruttosio, a differenza dello zucchero, ha un basso indice glicemico - 19 unità. Pertanto, il suo uso non provoca un forte aumento del livello di glucosio nel sangue umano, il rilascio di energia si verifica molto più lentamente rispetto a quando si usa lo zucchero normale. E può anche migliorare il gusto naturale di frutta e bacche - marmellate, marmellate, dessert, cotte sul fruttosio, più gustose di quelle dello zucchero.

Vi è un equivoco sul fatto che il consumo di fruttosio può portare a un eccesso di peso. Tuttavia, uno studio recente ha dimostrato che quando il fruttosio sostituisce altri carboidrati nella dieta, simile in calorie, non influisce sul peso corporeo o sul livello dei trigliceridi nel sangue più del secondo. Pertanto, il consumo eccessivo di fruttosio, glucosio o grassi saturi porta ad un aumento equivalente del contenuto di grasso nel fegato. L'assunzione eccessiva di fruttosio e glucosio riduce la sensibilità all'insulina epatica. Pertanto, questi effetti non sono esclusivi del fruttosio, come hanno sostenuto alcuni scienziati in precedenza e sono in realtà associati all'eccesso di calorie. Tutto ciò ci consente di concludere che un aumento dell'apporto calorico al di sopra della norma porta in definitiva ad un aumento del peso corporeo, se non bilanciato dall'attività fisica.

L'eritritolo, o "zucchero di melone", è un nuovo popolare sostituto dello zucchero naturale che non causa un aumento dei livelli di zucchero nel sangue. È un inodore, molto solubile, cristalli solubili in acqua, molto simili allo zucchero. Il contenuto calorico dell'eritritolo è così piccolo che nella maggior parte dei paesi si presume che sia pari a zero. L'eritritolo non causa la carie. Il livello di dolcezza dell'eritritolo è circa il 70% del livello di zucchero normale. Il sostituto è ben tollerato dal corpo anche in dosi leggermente più grandi dello zucchero normale, che lo distingue da sorbitolo e xilitolo, che hanno un effetto lassativo laterale. Recentemente, l'eritritolo può essere trovato spesso in combinazione con la stevia, poiché può migliorare il suo gusto specifico.

Sorbitolo: questo dolcificante naturale è anche ampiamente conosciuto. Come xilitolo, per composizione chimica si intendono gli alcoli zuccherini. Il livello di dolcezza è inferiore allo zucchero. Il contenuto calorico di sorbitolo è due volte inferiore a quello dello zucchero normale. Il sorbitolo è ampiamente usato nella pratica medica nella preparazione di diete per diabetici e persone in sovrappeso, perché ha un indice glicemico molto basso - solo 9 unità. Tuttavia, il consumo giornaliero di sorbitolo non dovrebbe essere superiore a 40 grammi, poiché se viene consumato eccessivamente, può verificarsi un effetto lassativo.

Dolcificanti intensi

Un altro sostituto naturale di zucchero che sta rapidamente guadagnando popolarità è la stevia. In generale, il cosiddetto genere di piante perenni - erbe che crescono in Sud e Centro America. È da loro che viene prodotto questo dolcificante. All'inizio degli anni '70, i giapponesi iniziarono a coltivare la stevia come alternativa ai sostituti dello zucchero artificiale, come il ciclamato e la saccarina, che erano sospettati di avere agenti cancerogeni. Oggi, la stevia è un sostituto naturale dello zucchero di alta qualità, il cui uso non ha effetti collaterali. La Stevia è un dolcificante senza calorie, è quasi 200 volte più dolce dello zucchero, ma ha un retrogusto di erbe piuttosto specifico. L'assunzione giornaliera ammissibile per la stevia è di 4 mg / kg di peso corporeo. La stevia è anche chiamata erba del miele: prima questa pianta medicinale veniva usata per livellare i livelli di zucchero nel sangue. Uso accettabile nel diabete (l'indice glicemico è zero).

Il sucralosio è un dolcificante di alta qualità relativamente nuovo sviluppato dagli inglesi nel 1976. Oggi il sucralosio sta diventando popolare in Russia. È fatto da zucchero normale e ha caratteristiche di gusto simili. Il sucralosio non ha retrogusto e retrogusto artificiali sgradevoli ed è assolutamente sicuro. Questo dolcificante premium è stato ripetutamente esaminato non solo negli animali ma anche negli esseri umani, il che ha permesso di dimostrare la sua totale sicurezza per tutti i gruppi della popolazione, compresi i bambini e le donne incinte. L'assunzione giornaliera ammissibile di sucralosio è di 5 mg / kg di peso corporeo. Il sucralosio viene assorbito solo del 15%, che viene completamente eliminato dal corpo in un giorno.

Inoltre, il sucralosio è 600 volte più dolce dello zucchero e non contiene calorie e, soprattutto, non influisce sui livelli di zucchero nel sangue (l'indice glicemico è pari a zero). Il sucralosio può essere usato per cucinare - conserva completamente le sue qualità durante il trattamento termico.

L'aspartame è un sostituto dello zucchero noto come additivo alimentare E951. Questo dolcificante ha un potere calorifico di 4 kcal / g. Ma non dimenticare che per creare un gusto dolce richiede una quantità così piccola di aspartame che il suo contributo al contenuto calorico del cibo non viene preso in considerazione. Rispetto allo zucchero, la sensazione gustativa della dolcezza dell'aspartame appare più lentamente e dura più a lungo. Quando viene riscaldato, l'aspartame viene distrutto, quindi non è adatto per dolcificare prodotti sottoposti a trattamento termico, ad esempio per la marmellata o la cottura.

L'Acesulfame K è un dolcificante artificiale. Per struttura - cristalli incolori, facilmente solubili in acqua. Questa sostanza è circa 180-200 volte più dolce dello zucchero. L'acesulfame K in alte concentrazioni ha un gusto amaro-metallico, quindi è più spesso usato in combinazione con l'aspartame. È usato per addolcire bevande gassate, nella produzione di dolci, gelatine e gomma da masticare, nonché in alcune forme di dosaggio (ad esempio sciroppi). Un tempo era considerato dannoso, ma gli studi hanno smentito queste paure. Acesulfame K è registrato come additivo alimentare E950.

Un altro dolcificante artificiale noto da tempo è la saccarina. Questi sono cristalli incolori scarsamente solubili in acqua. È 300-500 volte più dolce dello zucchero. La saccarina non viene assorbita dal corpo e viene escreta nelle urine. Come dolcificante, la saccarina è registrata come additivo alimentare E954. Per analogia con altri dolcificanti, la saccarina non ha proprietà nutritive. Allo stato attuale, l'uso alimentare della saccarina nella sua forma pura è notevolmente ridotto, e le miscele di dolcificanti sono utilizzate nelle bevande e in altri prodotti, perché di per sé dà un sapore metallico non molto piacevole.

Il ciclamato è un sostituto dello zucchero di origine sintetica. Il ciclamato di sodio è 30-50 volte più dolce dello zucchero. È ampiamente usato per dolcificare cibi, bevande, medicinali. Tuttavia, il ciclamato non viene assorbito dal corpo e viene escreto nelle urine. La sua dose giornaliera sicura è di 10 mg per kg di peso corporeo. Il ciclamato di sodio è registrato come additivo alimentare E952, autorizzato in oltre 55 paesi (compresi i paesi dell'Unione Europea).

Quale dolcificante scegliere?

In realtà, tutti i sostituti dello zucchero non saranno dannosi se usati con saggezza. In particolare, si dovrebbe prestare attenzione alle raccomandazioni per il loro uso quotidiano sulle etichette dei produttori. Naturalmente, è preferibile scegliere un sostituto naturale di zucchero. Secondo la sua composizione e proprietà, i sostituti dello zucchero naturale sono assolutamente sicuri. E se la questione dell'uso di dolcificanti artificiali a volte causa polemiche, allora non ci sono dubbi sull'uso sicuro di medici e scienziati riguardo a quelli naturali.

Se sei conservatore e scettico sulle innovazioni, scegli il fruttosio o il sorbitolo: questi sostituti dello zucchero sono testati nel tempo. Se vuoi provare un nuovo prodotto, sentiti libero di comprare stevia o sucralosio. In ogni caso, la tua scelta non ti porterà il minimo danno, ma fornirà una vita dolce.

Dove comprare un sostituto dello zucchero?

Un sostituto dello zucchero può essere acquistato in farmacia. Inoltre, questo prodotto è venduto nei supermercati, nei reparti di alimentazione dietetica. A volte gli edulcoranti possono essere trovati nei negozi normali accanto allo zucchero naturale. Ma spesso questi prodotti sono ordinati online. In generale, è facile trovare dolcificanti se lo si desidera. La cosa principale - leggi attentamente le istruzioni per l'uso sulla confezione.

Sostituto naturale zucchero "Miele dolce" a basso contenuto calorico

Imballaggio:

distributori 150 - 175 rubli

dispenser 250 compresse - 219 rubli

una bottiglia di 250 grammi - 208 rubli

Periodo di validità: 36 mesi

Dolcificante dolce al miele naturale, polvere ipocalorica 250 g

Produttore del paese: Russia (San Pietroburgo)

Periodo di validità: 36 mesi

Ingredienti: estratto di stevia, maltodestrina.

Valore nutrizionale per 100 g di prodotto:

Carboidrati - 87,2 g

Valore energetico: 320 kcal

Sostituto naturale a basso contenuto calorico di zucchero e miele, 150 compresse

Sostituto naturale a basso contenuto calorico di zucchero e miele, 250 compresse

Produttore del paese: Russia (San Pietroburgo)

Periodo di validità: 36 mesi

Ingredienti: estratto di stevia, lattosio, croscarmellosa, leucina, biossido di silicio.

Valore nutrizionale per 100 g di prodotto:

Valore energetico: 375 kcal

Stevia (erba del miele) - arbusti perenni che crescono in paesi caldi (Brasile, Paraguay, ecc.).
La stevia contiene pectine, polisaccaridi, vitamine (C, A, E), oligoelementi di potassio, magnesio, zinco, selenio, ferro, calcio, sodio, antiossidanti, oli essenziali (53 componenti), ecc.
La stevia ha un effetto preventivo di malattie come diabete, obesità, artrite, ipertensione, malattie del fegato e dei reni, pancreas e ghiandole tiroidee.

Dolcificante naturale al miele viene prodotto sulla base dell'estratto di stevia.
"Honey Sweet" ha un gusto dolce e puro senza amaro e retrogusto. "Miele dolcezza" è più dolce dello zucchero: 1 cucchiaino di polvere = 2 cucchiai di zucchero o 1 pastiglia = 1 cucchiaino di zucchero.

Utilizzato per addolcire bevande e piatti pronti (cereali, muesli, fiocchi di latte, casseruole, ecc.).
"Honey Sweetness" è un prodotto ideale per chi cerca di perdere peso, mantenere la propria salute e la figura snella!

Quando vuoi davvero una dieta dolce, l'erba del miele ti aiuterà

Ciao caro Maycharmelki!
Mi affretto a condividere con voi la mia scoperta, che aiuta ad aderire ad una dieta sana, e allo stesso tempo non mi negare il piacere di mangiare qualcosa di dolce.

Succedeva così che la cosa più difficile per una dieta per me era rinunciare ai dolci. Quante volte sono rimasto per una settimana, due, e poi c'è stato un guasto, e ho scattato senza fermare tutto quello che era più dolce, più cioccolato e più noci.

Ma non ora. DiDi Dolcificante al miele di recente scoperta, un sostituto dello zucchero. Questo sostituto dello zucchero è completamente naturale, fatto sulla base della stevia - un'erba perenne, conosciuta dagli indiani del Sud America per più di 1500 anni! Nelle persone viene anche chiamato "erba del miele". La dolcezza della stevia è dovuta alla presenza di una grande quantità di sostanza - stevoside,


La stevia non contiene calorie, quindi può essere utilizzata nella lotta al sovrappeso, non è controindicata nel diabete, non causa quegli effetti collaterali causati dallo zucchero comune.

Un altro vantaggio della stevia è la mancanza di retrogusto o amarezza, come in alcuni altri dolcificanti.


Ho comprato l'estratto di stevia in un negozio normale, il suo prezzo è di 250 rubli per 250 grammi. Non è economico, ma penso che la salute e il benessere ne valgano la pena.
Ora - niente pause, perché posso sempre permettermi il tè dolce, la ricotta o il porridge per colazione. Puoi anche aggiungere l'estratto di stevia ai prodotti da forno, ma questa è una storia completamente diversa.

Zucchero sostituto miele composizione dolce

Negli anni '80 e '90, tutti si sono allontanati dal grasso per l'orrore. Poi i guru della dietetica hanno inventato un nuovo nemico: lo zucchero. Il nemico, ammettiamolo, è in realtà pericoloso. Nell'università neozelandese di Otago, è stato rilevato che solo riducendo la quantità di zucchero consumato, è possibile perdere peso in modo significativo. Bene, al contrario, per aumentare la massa, aggiungendo, diciamo, solo mezzo cucchiaio di bello nel tè. E non è limitato solo all'obesità: un eccesso di zucchero, ad esempio, accelera l'invecchiamento della pelle, interagendo con il collagene responsabile della sua elasticità, producendo tossine.

Combattere la morte bianca dell'acciaio utilizzava dolcificanti artificiali senza calorie, ma sono - una spiacevole sorpresa - il blocco della capacità del corpo di stimare il numero di calorie ricevute. Che, naturalmente, porta a mangiare troppo e ad aumentare di peso. Fortunatamente, lo zucchero e le sostanze chimiche non sono le uniche fonti di dolci. Studiamo alternative naturali utili.

melassa

Che cos'è: sciroppo rimasto dal succo di canna dopo la produzione di zucchero.
Ideale per: cottura. Prova a fare pan di spagna integrali o biscotti di panpepato con esso.
Ciò che è buono: nella melassa molti minerali e vitamine del gruppo B, responsabile del metabolismo energetico.
Fai attenzione: più scuro è il campione, meno zucchero contiene.

Sciroppo di agave

Che cosa è: più dolce e meno denso del miele, ma simile ad esso nello sciroppo di gusto di una pianta simile al cactus. Di questa cosa, se non lo sai, fai un'altra cosa buona: tequila.
Ideale per: cocktail e altre bevande: lo sciroppo è perfettamente solubile in acqua.
Ciò che è buono: contiene piccole quantità di calcio, ferro, potassio e magnesio. Inoltre, lo sciroppo di agave è 1,6 volte più dolce dello zucchero, il che significa che è consumato abbastanza raramente.
Fai attenzione: hai bisogno di sciroppo non filtrato e non raffinato - ci sono più minerali e fibre in questo. È scuro e fangoso, al contrario di purificato: leggero e trasparente.

Sciroppo d'acero

Che cosa è: linfa condensata di acero da zucchero in crescita in Canada e negli Stati Uniti nordorientali.
Ideale per: salse per insalate e carne arrostita - in quanto mantiene il suo valore nutrizionale e sapore anche quando riscaldato.
Cosa c'è di buono: secondo gli ultimi dati scientifici, lo sciroppo contiene 54 componenti che riducono il rischio di sviluppare il cancro e il diabete di tipo 2.
Fai attenzione: leggi attentamente l'etichetta sulla bottiglia per assicurarti di acquistare sciroppo d'acero naturale al 100% e non, per esempio, zucchero aromatizzato o altra imitazione economica.

xilitolo

Che cosa è: dolcificante a basso contenuto calorico estratto da legno di betulla, steli di canna da zucchero, pannocchie di mais.
Ideale per: salse e marinate - ovunque sia necessaria una tonalità dolce senza aromi.
Ciò che è buono: lo xilitolo, a differenza dello zucchero, non si trasforma in grasso nel corpo, ha un basso indice glicemico e ha scarso effetto sul livello di insulina nel sangue.
Prestare attenzione: dosi aumentate di xilitolo possono causare indigestione. In alcuni, il corpo non affronta affatto questa sostanza.

Zucchero di palma

Cos'è: succo di palma di cocco cristallizzato. Conosciuto anche come zucchero di cocco.
Ideale per: la cottura o per addolcire il porridge o i fiocchi.
Cosa è buono: indice glicemico da zucchero inferiore al normale (35 vs 60). Ha un gusto molto brillante, non limitato al concetto di "dolce".
Attenzione: questo è uno dei pochi dolcificanti al 100% naturali, praticamente non lavorati, quindi è pieno di utili - zinco, ferro, potassio e calcio.

Sciroppo di riso

Cos'è: il riso integrale bollito è esposto agli enzimi che distruggono l'amido. Il liquido dolce rilasciato viene ridotto a uno sciroppo.
Ideale per: piatti in stile asiatico e marinate.
Ciò che è buono: lo sciroppo di riso è due volte meno dolce dello zucchero. L'energia viene rilasciata più lentamente, il che significa che le calorie non vengono trasformate così attivamente in grassi.
Fai attenzione: sul piacevole sapore di caramello dello sciroppo di riso - ricordati di questo quando ti viene in mente un altro capolavoro culinario. Durante la cottura, il nostro eroe può aggiungere un "croccante" - questo non deve essere dimenticato, ad esempio, per combinarlo con altri dolcificanti.

Stevia

Che cos'è: pianta sudamericana, il cui succo è 250 volte più dolce dello zucchero.
Ideale per: qualsiasi piatto in cui usi lo zucchero - la stevia ha lo stesso sapore.
Ciò che è buono: questo dolcificante senza calorie non influisce sul livello di glucosio nel sangue - e quindi sulla vostra energia.
Presta attenzione: alcuni studi dimostrano che il consumo eccessivo di stevia e altri analoghi dello zucchero naturale può creare dipendenza.

Gamma di dolci

Il cibo dolce impedisce al cervello di valutare adeguatamente la fame, costringendoti a mangiare troppo. Ecco le principali fonti di gusto insidioso - e il grado di stucchevolezza.

Molte volte questa sostanza è più dolce del nostro solito zucchero.

lattosio

Mangiare nel latte e suoi derivati
Quasi non dolce, ma chimicamente è una sottospecie di zucchero.

aspartame

Si trova in bevande senza zucchero e chewing gum.
Questo dolcificante artificiale è a basso contenuto calorico e si compone di due aminoacidi.

glucosio

Contenuto in miele di agave e nettare
Il glucosio è il principale carburante per i muscoli e il cervello. Questo è uno zucchero semplice che fa parte del complesso, come il saccarosio e il lattosio.

HFC-42

Incluso nel cibo in scatola, bevande gassate, zuppe
Sciroppo di mais - glucosio al 100%. Questa versione di esso è il 42% di fruttosio, il 58% è glucosio.

saccarosio

La soda e il cibo in scatola senza saccarosio non possono fare
Questo è il solito zucchero che conosciamo. 50 a 50 consiste di glucosio e fruttosio. Viene estratto principalmente da canna da zucchero e barbabietola da zucchero.

HFC-55

Ingredienti soda e confetteria
Il rapporto tra fruttosio e glucosio in questo zucchero tecnico va da 55 a 45.

fruttosio

Contenuto in frutta, miele, agave
Un altro, come il glucosio, è zucchero semplice. Il principale colpevole per la dolcezza della frutta. In diversi tipi di frutta, il suo grado può variare da 1,2 a 1,75 della dolcezza dello zucchero normale.

Tesoro, lui è dolce
Una miscela naturale di glucosio e fruttosio, leggermente più dolce dello zucchero e ricca di antiossidanti.

Sciroppo di agave

Viene aggiunto ad alcuni tipi di pasticcini, caffè e cocktail.
E ancora - una miscela di fruttosio e glucosio, ma il primo è quasi il 90%. Pertanto, questo sciroppo è, ancora una volta, più dolce dello zucchero.

Stevia

Incluso nei prodotti "sani", senza zucchero
La stevia è un dolcificante assolutamente naturale, e questo è buono.

saccarina

Viene aggiunto all'aspartame in alcune bevande gassate.
Non assorbito dal dolcificante chimico del corpo, che porta il nome chimico dei cittadini spaventosamente decenti "ortho-sulfobenzimid".

sucralosio

Contenuto in dessert e bevande ipocalorici.
Dolcificante chimico incredibilmente zuccherino, estratto dallo zucchero normale.

Medicina popolare

Zucchero - è il miglior rimedio per la vita e in generale - veleno, con nulla di paragonabile in forza all'impatto negativo sulla figura. E tutto come si consiglia di rifiutare lo zucchero nella forma così amata da noi.

Ma la maggior parte di noi semplicemente non immagina la vita senza una delicatezza così familiare - e può rinunciare molto, ma non il solito cucchiaio di zucchero nel tè o nel caffè.

Tuttavia, c'è sempre una via d'uscita, anche se si tenta di utilizzare meno zucchero, ma come dolci! Sembrerebbe che questo problema possa essere risolto radicalmente solo rinunciando completamente ai dolci (o almeno provando a rifiutare), ma ci sono un paio di modi per frenare l'appetito, non appoggiandosi allo zucchero raffinato. Presento alla vostra attenzione alcuni prodotti, molti dei quali sostituiranno completamente lo zucchero e possono essere utili anche per la cottura.

miele

Essendo una combinazione di fruttosio, glucosio, maltosio e saccarosio, il miele è quasi il cinquanta per cento più dolce dello zucchero e ha un gusto e un aroma caratteristici che variano a seconda di dove, in quale periodo dell'anno e da quali piante è stato raccolto dalle api. Inoltre, il miele è utile perché contiene vitamine, minerali, antiossidanti e altri nutrienti.

Sciroppo d'acero

Questo sciroppo d'acero (e non un'imitazione "con gusto") contiene magnesio e zinco, ed è preparato dal succo degli aceri di zucchero. Il prodotto raccolto viene fatto bollire alla densità desiderata; lo sciroppo pronto è circa il 60% più dolce dello zucchero da tavola normale.

La prima menzione scritta di sciroppo d'acero risale al 1760. Ne consegue che in Canada crescono gli aceri, dando una grande quantità di succo rinfrescante utile, adatto per la produzione di zucchero speciale. In realtà, lo sciroppo d'acero si è rivelato niente di più che la normale linfa d'acero, che è stata cotta in un modo speciale, fino a ottenere una massa piuttosto spessa, che veniva chiamata zucchero d'acero. Venne usata anche la massa dolce risultante, dato che usiamo i nostri soliti dolci a base di zucchero da essa, aggiunti ai cereali e, meno spesso, a piatti di verdure e di carne. Dopo la scoperta dell'America da parte di Colombo, i bianchi adottarono questo metodo di cottura dello zucchero dagli indiani, ma dopo un po 'il ruolo dello zucchero d'acero diminuì drasticamente, principalmente a causa del fatto che lo zucchero di canna era molto più economico da produrre. Tuttavia, una piccola quantità di zucchero d'acero continua a produrre oggi.

La raccolta della linfa d'acero viene solitamente effettuata all'inizio della primavera, da fine febbraio a fine aprile. Marzo è considerato il momento migliore e più favorevole. Si dice che il succo in questo momento sia particolarmente dolce. Per raccogliere il succo in un tronco d'albero, viene praticato un foro con un diametro di 1,5 cm fino ad una profondità di 5 cm e in esso viene inserito un solco, attraverso il quale il succo scorre in un apposito recipiente. Quindi il succo viene concentrato per evaporazione, trasformandolo in uno sciroppo d'acero. Poiché il succo contiene il 96% di acqua, ci vogliono molte ore per evaporare l'acqua e produrre la concentrazione di sciroppo necessaria. In media, su 40 litri di succo si ottiene 1 litro di sciroppo o zucchero d'acero morbido.

L'acero di zucchero cresce solo in Nord America. Questo bellissimo albero è uno degli alberi decidui più alti del mondo (fino a 40 m di altezza). Sugar Maple Leaf è diventato l'emblema nazionale del Canada, che produce quasi il 70% dello zucchero d'acero mondiale. Lo sciroppo d'acero, prodotto in Canada, è unico per le sue proprietà: al posto del saccarosio nocivo contiene il dolce destrosio prodotto dall'albero e la massa di microelementi utili. In modo che non ci siano additivi artificiali o falsi (quello che i prossimi Stati Uniti peccano), una commissione statale speciale controlla la purezza e l'autenticità dello sciroppo d'acero canadese. La linfa di acero e lo sciroppo di cottura di primavera non sono solo imprenditorialità. Questa è una specie di festa nazionale, una vacanza in famiglia, particolarmente amata dai bambini. Quando la linfa comincia a salire lungo i tronchi degli aceri, migliaia di famiglie si recano nei cosiddetti "campi di zucchero". Nelle radure vicino alle "case zuccherate", dove la linfa d'acero raccolto bollito bolle nelle caldaie, mettono tavoli di legno coperti di neve pura. Uno sciroppo denso e caldo viene versato nella neve sul tavolo, e quando gela si trasforma in caldi e morbidi grumi di zucchero d'acero.
10 piatti con sciroppo d'acero
Lo sciroppo d'acero è fatto dalla linfa degli aceri. Iniziano il processo di raccolta della linfa d'acero all'inizio della primavera, quando le gemme si gonfiano, nella stagione, quando la temperatura dell'aria è superiore a zero durante il giorno e inferiore durante la notte. Questo è molto importante perché è in questo momento che l'albero dà più linfa. Fino al 1940, in America, il processo si svolgeva come segue: perforazione di un albero e tubi di legno inseriti, e sotto di essi venivano collocati secchi di legno, dove scorreva il succo. Quindi è stato evaporato. Il succo stesso è liquido, come l'acqua, e contiene il 2% di zucchero. Per ottenere un litro di sciroppo, è necessario ottenere 40 litri di succo. Ci vogliono 4 settimane per ottenere 10 litri di succo (38 litri) da un albero. Ad oggi, il succo viene estratto in quantità industriali. Molti tubi di plastica sono già inseriti e il succo viene versato lentamente in un grande contenitore di plastica. Evaporare il succo su superfici ampie, piatte e riscaldate. Lo zucchero non è aggiunto. Produrre succo in Ontario, Quebec. Abbiamo in America nel nord di New York, nelle province del Maine, del Massachusetts, del Vermont e della Pennsylvania. È molto gustoso, leggermente più sottile del miele. Dolce naturalmente, ha un tocco di legno. Se vedi sciroppo d'acero a buon mercato, potrebbe non essere reale.

Succo d'agave

Questo sciroppo è leggermente più denso del miele. Viene estratto dalla pianta con lo stesso nome che cresce in Messico. Il succo di agave (sarebbe più corretto dire "nettare") è il 25-30% più dolce dello zucchero bianco, ha un sapore delicato e contiene alcuni nutrienti (principalmente minerali). Inoltre, il contenuto di glucosio in esso è inferiore a quello dello zucchero, per il quale i diabetici lo valutano.

Per ottenere il succo dall'Agave, viene spremuto dalle gemme non aperte dei suoi fiori - e diverse migliaia di esse possono apparire su un peduncolo, poiché il peduncolo stesso può raggiungere un'altezza di dieci metri. Lo sciroppo di questa pianta è un quarto più dolce dello zucchero normale. Inoltre, questo sciroppo contiene una grande quantità di fruttosio e inulina.

Inoltre, il succo dell'agave ha un effetto positivo sul metabolismo e rimuove il fluido in eccesso dal corpo. Inoltre, il succo o lo sciroppo di questa pianta può avere un effetto lassativo. Il succo di agave contiene olii essenziali, resine e altre sostanze utili per il corpo. Inoltre, il succo di questa pianta, così come il suo sciroppo, è in grado di avere un certo effetto calmante.

Tuttavia, varie preparazioni dal succo di Agave non dovrebbero essere utilizzate da persone con malattie del fegato e della cistifellea. In ogni caso, prima di iniziare a consumare regolarmente Agave, è necessario consultare il proprio medico.

Sebbene in linea di principio, lo sciroppo di Agave viene utilizzato non solo per migliorare il gusto delle bevande, ma anche per la preparazione dei dolciumi.

melassa

La melassa è un sottoprodotto della raffinazione dello zucchero, una massa scura e appiccicosa con un forte aroma. È dolce (grazie al suo fruttosio, glucosio e saccarosio), ma leggermente meno dolce dello zucchero normale. Il melasso si distingue per un alto contenuto di ferro, calcio e diverse vitamine del gruppo B.

Composizione chimica:
destrina - da 0% a 70%
glucosio - da 0% a 50%
maltosio - dal 19% all'85%

L'amido di patate e mais (mais) è generalmente usato per cucinare.

Zuccheri grezzi (non raffinati)

Se hai bisogno di zucchero, prendi lo zucchero grezzo, che non è stato sottoposto al processo di raffinazione e conserva il suo valore nutrizionale. Per assaggiare, ricorda molto lo zucchero giallo (in realtà, questo è, solo meno elaborato).

Estratto di stevia

Questo sostituto dello zucchero è ricavato dalle foglie della pianta chiamata "stevia" e ha duecento, se non trecento (!) Volte più intenso del gusto dello zucchero. È prodotto sia in forma liquida che in polvere. Le foglie di Stevia (ma non necessariamente nel prodotto finale) contengono molti nutrienti diversi, tra cui ferro, calcio e zinco.

Sfondo storico
Si ritiene che la stevia sia stata usata dagli indiani per addolcire il compagno dei tempi precolombiani. Nel 1887, secondo la testimonianza della rivista Natural Science, Antonio Bertoni fu il primo europeo a registrarne l'uso da parte delle tribù aborigene. Più tardi, verso il 1901, il console britannico di Asuncion K. Gozling scrisse: "Questa pianta, che è nota agli indiani da molti anni e il cui segreto è stato strettamente tenuto da loro, cresce negli altipiani di Amabai e vicino alla sorgente del fiume Mundy. Ha foglie piccole e un fiore ancora più piccoli e gli indiani lo chiamano "ka-hehe", che significa "erba dolce" per via della sua dolcezza, con poche foglie sufficienti a addolcire una grande tazza di tè, che dona anche un aroma gradevole. "

Due chimici francesi Bried e Lavel iniziarono a svelare il mistero della stevia nel 1931, esplorando l'estratto delle foglie di Stevia Rebaudiana. Il loro studio ha prodotto una sostanza cristallina bianca pura, che hanno chiamato "stevioside", che è stata ottenuta con una resa del 6%. Hanno scoperto che questa sostanza è 300 volte più dolce dello zucchero e non causa alcun evidente effetto tossico in vari animali da esperimento. Il lavoro di Bridel e Lavel è continuato nel 1952. un gruppo di ricercatori del National Institute for Arthritis and Metabolic Diseases, affiliato al Public Health Service statunitense di Betast, nel Maryland. Sia quelli che altri hanno aumentato la resa degli steviosidi al 7%, sulla base di una procedura di estrazione migliorata, e hanno rivelato le caratteristiche principali di una molecola di stevioside grande e complessa. Il loro studio ha anche confermato che lo stevioside è il prodotto naturale più dolce di tutti, che non è azotato e non contiene quasi glucosio.

Applicazione di Stevia oggi
Oggi, la stevia viene coltivata e utilizzata in tutto il mondo grazie alle sue incredibili proprietà dolcificanti. Il più grande utente è il Giappone, che iniziò a coltivare piante di stevia in serra nel 1954 come parte del programma per salvare la salute della nazione dopo il bombardamento nucleare statunitense. L'uso di Stevia è aumentato anche a causa della preoccupazione dei consumatori giapponesi circa gli effetti avversi sulla salute del consumo di zucchero, che è stato associato a carie, obesità e diabete. Nel 1987, erano state raccolte in totale 1.700 tonnellate di foglie di stevia, stimate in 190 tonnellate di estratti di stevioside. Nel 1988, gli estratti di stevia catturarono il 41% dei dolcificanti giapponesi ad alto potenziale sul mercato. L'industria alimentare giapponese usa la stevia in un'ampia varietà. Sorprendentemente, trova il suo uso principale nei cibi salati, dove lo stevioside viene usato per sopprimere la combustione del cloruro di sodio. Questa combinazione è comune nei cibi giapponesi in alimenti come verdure in salamoia, frutti di mare essiccati, salsa di soia e prodotti di miso. È anche usato nelle bevande, compresa la versione giapponese di Diet Coke. La stevia è stata utilizzata anche in caramelle, gomme da masticare, panificazione, yogurt, gelato, sidro e tè, oltre a dentifrici e collutori. Naturalmente, una parte sostanziale della stevia giapponese viene consumata direttamente come dolcificante per la tavola.
I giapponesi hanno anche dato il tono alla purificazione degli estratti di stevia per produrre altri glicosidi dolci da degustare diversi dallo stevioside. Questi includono: rebaudiosides A, B, C, D ed E; dulcoside e steviolbioside. I Rebaudiosides A ed E sono particolarmente degni di nota, poiché hanno un gusto dolce più raffinato rispetto allo stevioside, con un retrogusto amarognolo meno caratteristico. In Giappone, molte "ricette" sono state brevettate per l'estrazione di glicosidi di stevia e combinazioni di dolcificanti di stevia. Una delle solite combinazioni di dolcificanti è stevioside con estratto di liquirizia, glicirrizina, che si traduce in una migliore qualità del gusto di entrambi i dolcificanti.
I tecnologi alimentari in Giappone hanno anche trovato molte informazioni importanti sull'uso della stevia nella lavorazione degli alimenti. Prima di tutto, stevioside e altri estratti di stevia sono relativamente resistenti al trattamento termico rispetto ad altri supersweeten naturali e sintetici. Uno studio del 1977 ha mostrato livelli molto bassi di decomposizione in una varietà di condizioni di acidità (pH) quando lo stevioside è stato riscaldato a 100 ° C per ventiquattro ore. È stato inoltre dimostrato che gli estratti di stevia non sono fermentati e non contribuiscono alla reazione di oscuramento dei prodotti cotti o cotti, come molti altri dolcificanti naturali. Un altro vantaggio della stevia è che non forma precipitati in una soluzione acida, rendendolo un dolcificante compatibile con le bevande gassate. Infine, molte formulazioni e miscele di estratti di stevia sono state sviluppate per evidenziare specifici profili di sapore, come un prodotto progettato per dessert congelati che richiedono dolcezza leggera ma sostenuta. In questa e in molte altre applicazioni industriali, gli estratti di stevia e stevioside si sono dimostrati essere dolcificanti versatili.

Stevioside è stato anche approvato come additivo alimentare in Corea del Sud ed è ampiamente disponibile in Cina, Taiwan e Malesia. In Cina, le foglie di stevia sono trasformate in tè che sono raccomandati "per aumentare l'appetito, una migliore digestione, per perdere peso, per preservare la giovinezza e come un dolce tè ipocalorico". Negli Stati Uniti, l'uso diffuso dei prodotti per la lavorazione delle piante di stevia è iniziato nel 1995 e già nel 1997, basandosi su di essi, il Pentagono ha completamente sostituito l'intera razione militare. Dal 1986, la stevia è cresciuta in Ucraina in Crimea. Nel 1987, la coltivazione agricola e il materiale di piantagione della stevia furono trasferiti in Uzbekistan e nel 1991 in Russia.

Proprietà utili di stevia
La Stevia è un sostituto dello zucchero naturale meraviglioso e sano. Un grammo di foglie di stevia equivale a 25 grammi di zucchero, vale a dire la foglia di stevia è 25 volte più dolce dello zucchero. Con un consumo giornaliero di 4,0 g di foglia, che equivale a 100 g di zucchero, il loro valore energetico è di 3,97 kcal. Negli ultimi anni, numerosi studi in diversi paesi sviluppati hanno dimostrato che con l'uso regolare di stevia, il contenuto di glucosio nel sangue diminuisce, i vasi sanguigni si rafforzano e la crescita dei tumori è inibita. La stevia ha un effetto positivo sull'attività del fegato e del pancreas, previene la formazione di ulcere del tratto gastrointestinale, elimina la diatesi allergica nei bambini, migliora il sonno, aumenta le prestazioni fisiche e mentali. Ci sono prove che lo stevioside riduce la brama di nicotina e alcol. Le proprietà di cui sopra consentono di promuovere ampiamente lo stevioside come sostituto del saccarosio nella dieta dietetica e medica. L'uso di prodotti dolciari, bevande e altri prodotti con glucosidi dolci è raccomandato in caso di violazione del metabolismo dei carboidrati, che porta all'obesità, aterosclerosi, pancreatite, diabete. In quest'ultimo caso, lo stevioside ha dimostrato di essere particolarmente prezioso, dal momento che il suo uso da parte dei diabetici impedisce lo sviluppo di stati ipoglicemici e iperglicemici e riduce significativamente le dosi di insulina. Ci sono rapporti che la stevia contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e inoltre non riduce lo zucchero, se è normale.

Inoltre, a causa dell'elevato contenuto di vitamine, macro e micronutrienti, altre sostanze biologicamente pregiate, la stevia è indicata per coloro che consumano quantità insufficienti di frutta e verdura fresca, utilizzando principalmente prodotti termicamente lavorati e sublimati, con una dieta povera o uniforme. residenti nell'estremo nord, ecc.

In letteratura non ci sono segnalazioni di tossicità e mutagenicità di tutti i componenti contenuti nella stevia, oltre a controindicazioni in uso. La produzione e il consumo di cibo con lo stevioside sono stimati da nutrizionisti e farmacologi come un passo verso il miglioramento delle nazioni prevenendo [[diabete | diabete]] (nella patria della stevia, in Paraguay, dove per secoli è stato usato per addolcire tè e altri alimenti, popolazione dipendente dall'insulina più volte inferiore rispetto ad altri paesi), obesità e altre malattie metaboliche, malattie cardiovascolari, malattie dei denti e delle gengive, nonché miglioramento del sonno e dell'attività mentale. In alcuni paesi, secondo gli esperti, fino al 30% di zucchero deve essere sostituito con sostanze dolci come lo stevioside.

Zucchero di canna

Lo zucchero è un prodotto dolce che un uomo ha imparato da molto tempo a estrarre dalla canna da zucchero. Questa erba perenne del genere Saccharum è stata coltivata in India fin dal 3000 anni aC. Quando in 327 g. e. i soldati di A¬leksandr di Macedonia entrarono nella terra indiana, la loro attenzione tra le innumerevoli meraviglie fu attratta da una sconosciuta sostanza bianca solida dal sapore dolce - il primo zucchero grezzo nella storia dell'umanità. Questo è stato riferito all'umanità dallo storico greco Onesikrit, che ha accompagnato Alessandro Magno in campagne ed è stato colpito dal fatto che "in India, la canna dà il miele senza api". Gli indiani chiamavano i cristalli dolci, che venivano estratti dal succo di canna da zucchero, - "sackara", dall'antico indiano "sarkar" (letteralmente: "ghiaia, ciottoli, sabbia, zucchero semolato"). La radice della parola successivamente è entrata in molte lingue: saccharon in greco, saccharum in latino, šäkär in persiano, sukkar in arabo, zucchero in francese, prima çucre, poi sucre, in zucchero inglese, in Spagna azúcar, in Germania Zucker e, infine, in Russia "zucchero".
Si tratta di questa sostanza dolce, che oggi è chiamata la "vita dolce", la "morte bianca" e sarà discussa. Come dovrebbe essere, prima un piccolo tuffo nella storia di Sua Maestà.

Sugar Story
La canna da zucchero, introdotta dagli arabi dall'India, iniziò ad essere coltivata in Medio Oriente nel 3 ° secolo aC, e molto probabilmente furono i persiani che furono i primi a fare una specie di zucchero raffinato mediante la ripetuta digestione della carne cruda. È abbastanza naturale che gli intraprendenti spagnoli e portoghesi che hanno incontrato tutti gli stessi arabi con questa dolce pianta alla fine abbiano fondato le sue piantagioni nelle Canarie, a Madeira ea Capo Verde. Non c'era bisogno di parlare di profitto: all'inizio del XIV secolo in Inghilterra diedero 44 sterline per 1 chilo di zucchero, che in termini di prezzi correnti è di circa 1 dollaro per cucchiaino. Ecco perché nel Medioevo lo zucchero rimase un prodigio e fu addirittura considerato una medicina. Tuttavia, un certo numero di storici contesta questa opinione, ritenendo che, sebbene nel Medioevo lo zucchero fosse venduto in farmacia, in questo caso i farmacisti agivano come negozianti ordinari che venivano istruiti a "fornire ai cittadini dolci pan di zenzero e zucchero". A proposito, in Russia l'elaborazione dello zucchero era originariamente gestita esclusivamente dall'ordine Aptekarsky.
Nel XV secolo, la canna da zucchero fece il suo viaggio principale nel Nuovo Mondo, diventando così una delle poche piante che arrivarono dall'Europa all'America. Le prime piantine furono portate nelle isole caraibiche da Colombo, segnando così l'inizio di un'intera epoca, che comprendeva la creazione di un'enorme rete di piantagioni e il commercio degli schiavi (oltre 900.000 schiavi neri furono portati in Giamaica e Barbados per lavorare nelle piantagioni dal 1701 al 1810). Africa), e la lotta delle principali potenze mondiali per l'influenza nelle Indie Occidentali. L'Olanda nel 1674 cedette la città di New York (ex New Amsterdam) all'Inghilterra per la proprietà delle piantagioni di zucchero nel Suriname, e nel 1763 la Francia fu pronta a lasciare la Gran Bretagna in tutto il Canada in cambio del ritorno della Guadalupa. Le isole caraibiche sono diventate un paradiso per la canna da zucchero indiana - un anno dopo la semina, ha raggiunto un'altezza di 4-5 metri qui. Lo zucchero di canna da qui cominciò a conquistare con successo l'Europa, raggiungendo la Russia nel 12 ° secolo. Tuttavia, fu solo nel 16 ° secolo che apparve per la prima volta sul tavolo reale come un "prodotto d'oltremare" in connessione con
sviluppo del commercio marittimo attraverso Arkhangelsk....

Zucchero di canna in Russia
Per molto tempo, lo zucchero era una prelibatezza disponibile solo al re e alla più alta nobiltà. Poi hanno usato zucchero candito, teste di zucchero e prodotti a base di zucchero: marmellata, bacche e frutta in zucchero. Lo zucchero "coloniale" era un prodotto molto costoso e quindi assolutamente non disponibile per la gente comune - i primi pasticcieri russi ne facevano figure e caramelle per re, boiardi e nobili. Per qualche tempo, lo zucchero è stato persino venduto in farmacia come medicinale ad un prezzo molto costoso - 1 bobina (4.266 g) costa 1 rublo. Dalla metà del XVII secolo, in connessione con l'uso del tè, e un po 'più tardi, e il caffè, la domanda di zucchero cristallino in Russia è notevolmente aumentata, e la sua importazione in Russia ha cominciato ad aumentare drasticamente.
L'acquisto di zucchero bianco era molto costoso, quindi c'era il desiderio di organizzare la propria produzione di zucchero bianco, la cui materia prima poteva essere meno costosa di zucchero grezzo di canna gialla. All'inizio del XVIII secolo, su iniziativa di Pietro I, furono presi provvedimenti per organizzare tale produzione e il Cremlino istituì addirittura una "camera di zucchero". Ma fu solo il 14 marzo 1718 che Pietro I emanò un decreto che ordinava "al mercante di Mosca Pavel Vestov a Mosca di fondare una fabbrica di zucchero con il suo gatto (cioè con i propri soldi) e in quella campagna chiamarlo colui che voleva dargli Il consiglio di fabbricazione ha il privilegio di dieci anni e per questa fabbrica di esportare zucchero greggio dal mare, e di cucinare zucchero capo da Mosca e vendere liberamente ". Era la prima legislazione sulla produzione di zucchero in Russia.

Il saggio Pavel Vestov preferì costruire un impianto non a Mosca, ma a San Pietroburgo, molto probabilmente per ragioni economiche: era più economico consegnare lo zucchero grezzo "oltre il mare" dalle navi a Pietroburgo marittima che atterrare Mosca. Per la costruzione della fabbrica, un posto conveniente è stato assegnato sul lato di Vyborg, sulla riva del Bolshaya Nevka (tra l'argine di Vyborg e Bolshoy Sampsonievsky Avenue), vicino a fienili di canapa statali dotati di un molo per le navi. Nel 1719, il primo in Russia, la fabbrica di zucchero di Vestov cominciò a produrre zucchero raffinato. Il volume della produzione annuale nel primo anno era di circa 600 sterline.

Al fine di creare il regime più favorito per Vestov in concorrenza con i commercianti europei e americani, Peter I promise di vietare l'importazione di zucchero raffinato in Russia dopo "la fabbrica si moltiplicò". Allo stesso tempo, Vestov era obbligato a produrre zucchero in termini di qualità non peggiore di quello straniero e di venderlo ad un prezzo non superiore al prezzo di mercato "ma con qualche concessione, è con i dipendenti e con altre cose più economiche in Russia che all'estero". I successi del primo impianto di Vestov spinsero Pietro I nel 1721 a emanare il decreto promesso "Sulla proibizione dell'importazione di zucchero in Russia". Tuttavia, a causa dell'aumento della domanda, il decreto è stato presto annullato e è stato fissato un dazio pari al 15% del prezzo annunciato. Inoltre, a tutti gli imprenditori è stato consentito di aprire raffinerie con il pagamento dell'intero dazio. Di conseguenza, se nel 1762 c'erano solo 4 fabbriche di zucchero in Russia che lavoravano lo zucchero greggio, alla fine del XVIII secolo il loro numero era aumentato a 20.

All'inizio del XIX secolo, in molte case nobiliari, ad esempio, negli Apraksin, agli ospiti viene offerta una varietà d'oltremare di "kumba" di sardegna - un colore giallo paglierino non raffinato. Il secondo tipo di zucchero era chiamato semi-ruminante. In quegli anni, lo zucchero importato era un simbolo di prosperità e benessere - il prezzo per 1 sterlina era di 3 rubli (un chilo di carne di manzo era di 2 kopecks, pollo - 5 copechi, una bottiglia di champagne - uno e mezzo rubli). Già nel 1813, una libbra di zucchero costava 100 rubli in banconote, e in molte case continua ad essere servito lo stesso "grumo" - il tipo peggiore, che in seguito non sarà più in vendita.
Nella "Descrizione statistica dell'Impero russo" per gli anni 1802-1803, la barbabietola da zucchero non è stata ancora trovata tra gli "impianti di produzione" e lo zucchero è incluso negli articoli "che non possiamo sostituire con il nostro". Nello stesso documento, tè, caffè e zucchero sono chiamati "invenzioni" di lusso, che "né possono né i bisogni né gli svantaggi dell'onore dello stato". Indicò anche che nel 1802 quasi 5,5 mila rubli furono importati via mare dallo zucchero coloniale, e nel 1803 - da un importo ancora più grande - 6,5 mila rubli. Tale spesa ha imposto un onere piuttosto pesante sul bilancio statale, e quindi le pubblicazioni sono apparse sulla stampa che ". portando tutti questi beni attraverso il commercio estero, le altre nazioni vincono "e quello". l'unico modo per salvarsi dall'interesse personale dei popoli stranieri "è organizzare la produzione di zucchero da" prodotti per la casa ", cioè dalle materie prime domestiche. Inizia così la storia della nascita dello zucchero di barbabietola.

È interessante notare che il nome della prima fabbrica di zucchero russa non è stato dimenticato - al giorno d'oggi uno dei maggiori produttori di zucchero di San Pietroburgo ha ricreato il marchio Vestov - una sorta di continuazione della storia del consumo di zucchero in Russia. La gamma del marchio comprende zucchero di canna istantaneo, che conferisce il gusto originale e sottolinea l'aroma del tè e del caffè.