Cisti pancreatica: sintomi, cause e trattamento

La cisti pancreatica (CS) è una formazione saccolata di tessuto connettivo con contenuto liquido, localizzata nei tessuti adiacenti alla ghiandola. Questa patologia del pancreas (PJ) che si verifica raramente, di regola, è il risultato di un danno infiammatorio o traumatico al parenchima dell'organo. Inoltre, le cisti possono essere di origine parassitaria.

La sintomatologia del CSF dipende dal volume del fluido accumulato, dalla funzione compromessa e dal grado di compressione della cisti degli organi vicini. Il volume delle borse cistiche è molto variabile e dipende dall'eziologia, dall'età dell'istruzione e dalla presenza di fattori aggravanti. La cisti può contenere da 50 ml a 7-8 litri di fluido e si estende ben oltre l'organo.

Fattori provocatori

Le cisti pancreatiche possono comparire in persone di età diverse. Le capsule cistiche possono essere di diverse dimensioni e quantità. La policistosi sistemica è possibile quando non solo viene attaccato il pancreas, ma anche le ovaie, il cervello, il fegato e / oi reni. Questo è caratteristico della patologia congenita. La falsa cistica sorge sullo sfondo di un'altra malattia.

  • intasamento a breve termine del dotto biliare da parte di una pietra (malattia da calcoli biliari);
  • pancreatite acuta;
  • lesione del pancreas;
  • malattie parassitarie causate da elminti - cisticercosi, echinococcosi;
  • processo tumorale nel pancreas;
  • bloccare il dotto biliare con la nave;
  • disfunzione motoria pancreatica;
  • diabete del secondo tipo.

Le cause possono essere causate dall'esposizione a fattori esterni avversi, quali:

  • abuso di alcol;
  • obesità causata dal metabolismo lipidico compromesso;
  • operazioni precedentemente trasferite su qualsiasi organo del tubo digerente.

classificazione

Esistono due categorie principali in base alle quali vengono classificate tutte le cisti che si formano sul pancreas. Nella prima forma di classificazione, le cisti si distinguono per la loro struttura. Quindi, c'è:

  • vera cisti pancreatica (è un'anomalia congenita con uno strato epiteliale ghiandolare);
  • cisti false del pancreas (formate dopo malattie).

Anche le formazioni addominali sono classificate in base al luogo della loro localizzazione sull'organo. Pertanto, ci sono tre siti di localizzazione:

  • cisti della coda del pancreas (questa formazione non tocca gli organi che circondano il pancreas);
  • cisti della testa del pancreas (educazione che si verifica meno frequentemente di altre, e può pizzicare il duodeno);
  • cisti sul corpo del pancreas (si verifica più spesso, viola la posizione dello stomaco e del colon) /

Dalla natura dell'istruzione si distinguono:

  • benigna;
  • maligno;
  • precancerose.

In termini di dimensioni, le cisti sono piccole e grandi. I piccoli hanno spesso dimensioni fino a 20 millimetri, quelli grandi possono raggiungere i dieci centimetri di volume.

sintomi

Una ciste nel pancreas attraversa diverse fasi della formazione:

  • La formazione iniziale della cavità di inclusione, più spesso si verifica 1-1,5 mesi dopo la pancreatite.
  • Dopo 2-3 mesi, appare una capsula, ma i suoi muri sono ancora troppo larghi e vulnerabili.
  • Approssimativamente in mezzo anno la neoplasia finisce la sua formazione e ora ha pareti dense.
  • Dopo 6-12 mesi, la capsula con il liquido viene separata dai tessuti circostanti e diventa un'inclusione indipendente in grado di spostarsi dalla posizione originale.

L'immagine della malattia dipende dalle dimensioni dell'istruzione. Quindi, con piccole dimensioni, il paziente potrebbe non sentirsi a disagio e una cisti verrà scoperta per caso su un'ecografia. Man mano che la formazione cistica cresce, compaiono i seguenti sintomi:

  • perdita di peso, debolezza, periodi di febbre;
  • nausea, vomito, sgabello instabile;
  • dolore transitorio nella regione epigastrica o posteriore, aggravato nel tempo da un attacco, specialmente se la cisti è localizzata nella regione del plesso solare;
  • una cisti può spostare gli organi adiacenti (stomaco, intestino, fegato) e interrompere il loro lavoro;
  • con dimensioni sufficienti della cisti, inizia a essere palpabile attraverso la parete addominale sotto forma di una formazione arrotondata liscia, spesso indolore;
  • il rapido cambiamento nella natura del dolore e la dimensione della formazione, un brusco salto di temperatura possono indicare lo sviluppo di una complicata cisti pancreatica;
  • se c'è una compressione della cisti del dotto biliare nella testa della ghiandola, appare l'ittero.

Diagnosi di cisti

Un ecografo può diagnosticare una cisti di tutto il pancreas: testa, corpo e coda. L'ecografia endoscopica può inoltre determinare la formazione benigna o maligna.

I metodi diagnostici sono piuttosto diversi. Sulla radiografia del sondaggio della cavità addominale, è possibile determinare l'ombra, la cui posizione corrisponde ai bordi della cisti. Se questo studio rivela i confini deformati dello stomaco, si sospetta anche una cisti.

La duodenografia con grande precisione rivela i contorni della cisti. Con l'irrigoscopia, è possibile rilevare cisti grandi, discendenti, pancreas policistico, con angiografia dei rami dell'arteria celiaca, i contorni delle cisti di qualsiasi dimensione sono chiaramente visibili.

Come trattare una cisti?

Il trattamento delle cisti pancreatiche con metodi terapeutici viene effettuato se:

  • l'attenzione patologica è chiaramente limitata;
  • Ha un piccolo volume e dimensioni (fino a 2 cm di diametro);
  • solo una educazione;
  • Non ci sono sintomi di ittero ostruttivo e dolore severo.

In tutti gli altri casi, ricorrere ai metodi chirurgici di trattamento.

Per i primi 2-3 giorni, viene prescritta una dieta da fame. Successivamente, è necessario limitare l'assunzione di cibi grassi, fritti e salati, in quanto stimola la secrezione degli enzimi pancreatici e aumenta la distruzione dei tessuti (vedere cosa si può mangiare nella pancreatite cronica). Anche l'alcol e il fumo dovrebbero essere esclusi. Regime del paziente - letto (7-10 giorni).

Vengono prescritti farmaci antibatterici della serie delle tetracicline o cefalosporine, che mirano a prevenire l'infezione batterica di entrare nella cavità cistica e riempirla con pus. Altrimenti, lo scioglimento delle pareti e la rapida diffusione del processo attraverso il ferro e i tessuti adiacenti sono possibili.

È possibile ridurre il dolore e ridurre la secrezione prescrivendo "inibitori della pompa protonica" (OMEZ, Omeprazolo, Rabeprazolo, ecc.). Per la normale digestione di carboidrati e vari composti grassi, è indicata la terapia enzimatica - farmaci che contengono lipasi e amilasi, ma senza acidi biliari (pancreatina, creonte).

Metodi chirurgici

Se il trattamento conservativo è inefficace per 4 settimane, è indicato l'intervento chirurgico. La medicina moderna prevede la rimozione di cisti usando tecniche minimamente invasive. Tuttavia, il 92% dei pazienti è costretto a rimanere in ospedale per la durata del trattamento. Opzioni per l'operazione, ce ne sono circa sette.

Se l'intervento viene eseguito sotto il controllo di una macchina ad ultrasuoni, questo riduce significativamente il rischio di possibili complicazioni. Sono mostrati nella posizione della formazione nell'area del corpo del corpo o nell'area della sua testa, poiché è in questi casi che danno l'effetto migliore. Per eseguire la procedura, il paziente viene perforato nella regione epigastrica, un ago di puntura viene inserito attraverso di esso (in alternativa, un aspiratore), dopo di che viene rimossa la cisti.

Le manipolazioni del chirurgo dipendono dalla dimensione della formazione:

  1. Drenaggio percutaneo della cisti - dopo aver eseguito la pulizia della cavità cistica dal fluido nella formazione, viene installato un drenaggio (tubo di gomma) che assicura un deflusso costante del fluido patologico dalla formazione. Il drenaggio non viene rimosso fino alla cessazione dell'essudato. Queste manipolazioni sono necessarie per l'auto-chiusura del difetto (overgrowing con tessuto connettivo). Tale operazione non viene eseguita se la cisti ha un grande volume (oltre 50-100 ml) o si sovrappone al condotto della ghiandola.
  2. La formazione della sclerosi si basa sull'introduzione di una soluzione con una certa attività chimica. Viene inserito dopo aver svuotato la cisti. In futuro, si verifica il naturale processo di crescita del tessuto connettivo e il difetto viene eliminato.

Se non è possibile eseguire le manipolazioni percutanee, procedere con la versione laparoscopica dell'operazione. Prevede l'implementazione di due incisioni lunghe non più di 2 cm, attraverso le quali gli strumenti endoscopici vengono inseriti nella cavità addominale. Tali operazioni si distinguono per un gran numero di possibili complicazioni, nonostante la loro minima invasività. Questi includono:

  1. Asportazione e occlusione dell'istruzione. È possibile eseguire questa operazione quando la cisti è localizzata superficialmente. Durante la procedura, il chirurgo lo apre, lo disinfetta con soluzioni antisettiche e lo succhia strettamente. È possibile utilizzare un elettrocoagulatore invece di un ago, tuttavia, in questo caso, sarà necessario installare un tubo di drenaggio per un massimo di una settimana.
  2. Resezione laparoscopica, che viene eseguita in presenza di un difetto pronunciato nei tessuti dell'organo. Ad esempio, se una cisti di una testa della ghiandola ha una dimensione di 50-70 mm, è necessaria una rimozione della testa. Sebbene questa operazione sia abbastanza traumatica, il rischio di ricaduta è minimo.
  3. L'operazione di Freya (rimozione della testa ghiandolare con la creazione di una anastomosi pancrea-june) è una delle modifiche dell'intervento chirurgico sopra discusso. È necessario in presenza di una forte espansione del dotto della ghiandola. La tecnica per eseguire questo tipo di operazione consiste nel cucire il condotto della ghiandola direttamente nell'intestino tenue. Ciò consente di normalizzare il processo di secrezione degli enzimi e di ridurre al minimo la probabilità di sviluppare una necrosi pancreatica.

La chirurgia laparotomica è l'opzione più recente praticata dai chirurghi. Per eseguirlo, è necessario aprire la cavità addominale. In questo caso, il paziente dovrà attraversare un lungo periodo di recupero.

La laparotomia può essere eseguita secondo il principio:

  1. Resezione aperta;
  2. Secondo il principio dell'asportazione dell'istruzione e del suo ulteriore drenaggio;
  3. Cisti di marsupilizzazione: questa operazione è stata effettuata per la prima volta negli anni settanta e fino ad oggi non ha perso la sua rilevanza. La sua tecnica è molto originale e consiste nell'apertura e sanificazione della cisti, dopo di che le pareti sono orlate sul bordo dell'incisione. Quindi, eseguire la sutura strato per strato dell'intera ferita. Lo svantaggio principale di questo metodo è la frequente formazione di passaggi fistolosi.

La cisti pancreatica è una patologia rara e si trova nel mondo in non più dello 0,66% della popolazione (secondo i dati del professor V. Vinogradov). Tuttavia, riduce significativamente la qualità della vita del paziente, quindi la sua tempestiva rilevazione e rimozione è così importante.

Oggigiorno, la medicina moderna è in grado di affrontare questa malattia senza particolari difficoltà. L'unica condizione per garantire un esito positivo del trattamento di una ciste pancreatica è un trattamento tempestivo per un aiuto qualificato.

Correzione di potenza

Qualsiasi patologia del pancreas comporta la dieta. Se hai una cisti, dovrai mantenerla per un lungo periodo. In caso di malattie croniche, la dieta è prescritta per tutta la vita.

Vietato utilizzare:

  • fritto, affumicato, speziato;
  • cibi in salamoia;
  • alcol;
  • prodotti a base di carne;
  • grasso, grasso;
  • dolci con panna (torte, torte);
  • prodotti da forno freschi;
  • salse, maionese;
  • condimenti.

I pazienti devono usare:

  • cereali (grano saraceno, riso, farina d'avena, semola);
  • il pesce non è una varietà grassa;
  • latticini e prodotti caseari a ridotto contenuto di grassi;
  • uova (principalmente proteine);
  • pollame bollito e al forno, coniglio e manzo (non grasso);
  • zuppe sull'acqua.

Al di fuori della fase di aggravamento puoi mangiare carne di maiale bollita, orzo perlato. Altri prodotti dovrebbero essere discussi con il medico, il quale, se necessario, modifica il menu.

Cisti pancreatica

Una cisti pancreatica è un organo limitato nel parenchima di un organo, pieno di contenuto fluido, che si sviluppa a seguito di un danno traumatico o infiammatorio al pancreas. I sintomi dipendono dalla dimensione, dalla posizione e dalla causa della formazione di una ciste e variano da una sensazione di disagio a dolore severo, compressione di organi vicini. Per valutare la dimensione, la posizione della cisti, la sua connessione con l'apparato duttale e la scelta delle tattiche di trattamento, ecografia, TC, risonanza magnetica del pancreas, ERCP vengono eseguiti. Trattamento chirurgico: drenaggio interno o esterno, meno spesso - resezione di una parte della ghiandola con una cisti.

Cisti pancreatica

Una cisti pancreatica è una patologia, la cui prevalenza è aumentata più volte negli ultimi anni, soprattutto quelli di età giovanile colpiti. I gastroenterologi vedono la ragione di ciò nell'aumento dell'incidenza di pancreatite acuta e cronica di varie eziologie (alcoliche, biliari, traumatiche). La cisti pancreatica è la complicanza più comune della pancreatite cronica (fino all'80% dei casi). La complessità di questa patologia risiede nell'assenza di una singola idea di quale particolare educazione debba essere attribuita alle cisti pancreatiche, una classificazione generale che rifletta eziologia e patogenesi, e anche standard di assistenza medica.

Alcuni autori si riferiscono alle formazioni di cisti pancreatici che hanno pareti limitate e piene di succo pancreatico, altri esperti ritengono che il contenuto della cisti possa essere anche parenchima di organi necrotici, sangue, essudato infiammatorio o pus. In ogni caso, le opinioni concordano sul fatto che per la formazione di una cisti pancreatica ci devono essere le seguenti condizioni: danno al parenchima dell'organo, ostruzione del deflusso delle secrezioni pancreatiche, nonché una violazione locale della microcircolazione.

Cause della cisti pancreatica

La causa più comune delle cisti pancreatiche è la pancreatite. L'infiammazione acuta del pancreas è complicata dallo sviluppo di cisti nel 5-20% dei casi, mentre la cavità si forma solitamente nella terza - quarta settimana della malattia. Nella pancreatite cronica, le cisti pancreatiche postnecrotiche si formano nel 40-75% dei casi. Il più delle volte, il principale fattore eziologico è la malattia alcolica. Raramente, le cisti si formano dopo lesioni al pancreas, così come a causa di colelitiasi con alterata fuoriuscita del succo pancreatico, pancreatite cronica ostruttiva con deflusso alterato lungo il dotto di Wirsung, grandi tumori del capezzolo duodenale, stenosi cicatriziale dello sfintere di Oddi.

La formazione di cisti pancreatica con pancreatite è la seguente. Il danno al tessuto d'organo è accompagnato dall'accumulo locale di neutrofili e linfociti, processi distruttivi e infiammazione. Allo stesso tempo, l'area del danno è delimitata dal parenchima circostante. La crescita del tessuto connettivo si verifica in essa, si formano le granulazioni; gli elementi tissutali all'interno del nidus sono gradualmente distrutti dalle cellule immunitarie e in questo luogo rimane una cavità. Se una cisti pancreatica comunica con il sistema duttale dell'organo, accumula il succo pancreatico, è anche possibile l'accumulo di elementi necrotici tissutali, l'essudato infiammatorio e, in caso di danno vascolare, il sangue.

In caso di violazione del passaggio lungo il dotto pancreatico comune, si formano le cisti del pancreas, con un rivestimento epiteliale, all'interno del quale si accumula il succo pancreatico. Il meccanismo patogenetico chiave della loro formazione è l'ipertensione intraduttale. È stato dimostrato che all'interno della cavità di una ciste la pressione può essere tre volte superiore ai valori normali all'interno dei condotti.

Classificazione delle cisti pancreatiche

Convenzionalmente, tutte le cisti pancreatiche sono suddivise morfologicamente in due tipi: formate come risultato del processo infiammatorio e prive di rivestimento epiteliale (alcuni autori chiamano tali formazioni pseudocisti, altre non segregano in un gruppo separato) e formate durante l'ostruzione dei dotti e con epitelio (ritenzione).

Per caratterizzare le cisti pancreatiche, formate come una complicazione della pancreatite acuta, la classificazione di Atlanta è più spesso utilizzata, in base al quale sono isolate le masse del liquido acuto, subacuto e l'ascesso pancreatico. Formazioni acutamente sviluppate non hanno infine formato le loro mura, nel loro ruolo possono agire sia il parenchima della ghiandola che i condotti, la fibra parapancreatica, anche le pareti degli organi adiacenti. Le cisti pancreatiche croniche sono caratterizzate da pareti che si sono già formate da tessuto fibroso e granulato. Un ascesso è una cavità piena di pus formata durante necrosi pancreatica o suppurazione cistica.

A seconda della posizione, si distinguono le cisti della testa, del corpo e della coda del pancreas. Ci sono anche cisti pancreatiche semplici e complicate (perforazione, suppurazione, fistole, sanguinamento, peritonite, malignità).

Sintomi di cisti pancreatici

Il quadro clinico in presenza di cisti pancreatica può variare significativamente a seconda delle dimensioni, posizione della formazione, le ragioni della sua formazione. Abbastanza spesso, le cisti pancreatiche non causano sintomi: cavità con un diametro fino a 5 centimetri non comprimono organi adiacenti, plessi nervosi, quindi i pazienti non avvertono disagio. Per le grandi cisti, il sintomo principale è la sindrome del dolore. Un sintomo caratteristico è un "gap luminoso" (miglioramento temporaneo nel quadro clinico dopo pancreatite acuta o trauma).

Il dolore più intenso si osserva durante il periodo di formazione di pseudocisti durante la pancreatite acuta o esacerbazione di quello cronico, poiché si verificano fenomeni distruttivi pronunciati. Nel tempo, l'intensità della sindrome del dolore diminuisce, il dolore diventa noioso, non può esserci che una sensazione di disagio, che, in combinazione con i dati anamnestici (trauma o pancreatite), può sospettare la malattia. A volte, sullo sfondo di una sintomatologia così scarsa, si sviluppano crisi dolorose, la cui causa è l'ipertensione intraduttale. Grave dolore severo può anche indicare una rottura di una cisti, un graduale aumento del dolore sullo sfondo di un aumento della temperatura corporea e sintomi di intossicazione - sulla sua suppurazione.

I segni della cisti pancreatica sono significativamente diversi se schiaccia il plesso solare. Allo stesso tempo, i pazienti avvertono un dolore intenso persistente e intenso che si irradia alla schiena, che può essere aggravato anche dalla pressione sui vestiti. La condizione è alleviata nella posizione del ginocchio-gomito, il dolore è alleviato solo dagli analgesici narcotici.

I sintomi delle cisti pancreatiche possono anche essere sintomi dispeptici: nausea, a volte vomito (può finire in un attacco di dolore), instabilità delle feci. Come risultato di una diminuzione della funzione esocrina dell'organo, l'assorbimento dei nutrienti nell'intestino viene disturbato e il peso è ridotto.

Questa patologia è caratterizzata dalla compressione degli organi adiacenti: se la cisti si trova nella zona della testa della ghiandola, è possibile l'ittero meccanico (ikterichnost della pelle e della sclera, prurito); con compressione della vena porta si sviluppa gonfiore degli arti inferiori; se la formazione interrompe il flusso di urina attraverso gli ureteri, la ritenzione urinaria è caratteristica. Raramente le grandi cisti pancreatiche schiacciano il lume intestinale, in questi casi si può verificare un'ostruzione intestinale incompleta.

Diagnosi di cisti pancreatica

La consultazione con un gastroenterologo in caso di sospetta cisti pancreatica rivela i reclami caratteristici del paziente, dati anamnestici. All'esame dell'addome, è possibile la sua asimmetria: un rigonfiamento nell'area della posizione della formazione. Nei test di laboratorio, di solito non ci sono cambiamenti specifici, è possibile una leggera leucocitosi, un aumento della VES, in alcuni casi, un aumento del livello di bilirubina e attività della fosfatasi alcalina. La concentrazione degli enzimi pancreatici dipende non tanto dalla presenza di una cisti, ma dallo stadio della pancreatite e dal grado di danno alla ghiandola. In circa il 5% dei casi, la funzione endocrina del pancreas è compromessa e si sviluppa il diabete mellito secondario.

Metodi strumentali altamente informativi di visualizzazione della cisti. L'esame ecografico del pancreas consente di stimare la dimensione della formazione, nonché i segni indiretti di complicanze: nel caso di suppurazione, viene determinata l'irregolarità del segnale di eco sullo sfondo della cavità e, durante la neoplasia, l'eterogeneità dei contorni. La tomografia computerizzata e la risonanza magnetica (MRI del pancreas) forniscono informazioni più dettagliate sulla dimensione, la posizione della cisti, la presenza della sua connessione con i dotti. Come metodo ausiliario, può essere usata la scintigrafia, in cui una cisti viene definita come una "zona fredda" sullo sfondo di un parenchima organo comune.

Un posto speciale nella diagnosi della cisti pancreatica è dato alla colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP). Questo metodo fornisce informazioni dettagliate sulla connessione della cisti con i dotti della ghiandola, che determina la tattica del trattamento, ma durante l'esame c'è un alto rischio di infezione. Pertanto, al momento, la ERCP viene effettuata esclusivamente sulla questione del trattamento chirurgico al fine di scegliere un metodo di funzionamento.

Trattamento cistico pancreatico

Trattamento della cisti pancreatica chirurgica. Non esiste una singola tattica per la gestione dei pazienti con questa malattia, e la scelta dell'operazione dipende dalle ragioni della formazione di una ciste, dalle sue dimensioni, dai cambiamenti morfofunzionali nel tessuto dell'organo e dallo stato del sistema duttale.

Gli esperti nel campo della gastroenterologia chirurgica identificano tre aree principali di tattica per la cisti pancreatica: la sua rimozione, il drenaggio interno ed esterno. Rimozione della formazione è fatta da resezione pancreas con cisti, quindi il volume determinata dalle dimensioni e la condizione di cisti (possono formarsi resezione della prostata della testa, distale, resezione pancreatoduodenal) organo parenchimale.

interventi di drenaggio interni possono essere effettuate da anastomosi tra lo stomaco e cisti (tsistogastrostomiya), duodeno (tsistoduodenostomiya) o il piccolo intestino (tsistoenterostomiya). Questi metodi sono considerati i più fisiologici: forniscono un passaggio delle secrezioni pancreatiche, eliminano la sindrome del dolore, raramente portano a recidive.

Il drenaggio esterno della cisti viene usato meno frequentemente. Tale intervento è indicato per suppurazione della cavità, cisti non formate, abbondante vascolarizzazione della formazione, nonché una grave condizione generale del paziente. Tali operazioni siano palliativo, a causa del rischio di recidiva e cisti purulente, formazione fistola pancreatica, che è molto poco al trattamento conservativo, e talvolta richiedono un tecnicamente molto più complessi interventi. Qualsiasi tipo di operazione di drenaggio viene effettuata solo dopo la conferma dell'eziologia non tumorale della formazione.

Recentemente, gli interventi chirurgici di drenaggio mini-invasivo, che sono usati come trattamento alternativo, stanno diventando più comuni. Tuttavia, nonostante la bassa invasività e la promessa teorica di tali metodi di trattamento, le complicanze nella forma della formazione di fistole pancreatiche esterne, la sepsi molto spesso si sviluppano.

La terapia conservativa per le cisti pancreatiche è determinata dalla malattia di base. Nel caso della pancreatite, una dieta è necessariamente prescritta per massimizzare la diminuzione della secrezione pancreatica. Vengono utilizzati farmaci sostitutivi, analgesici, il livello di glicemia viene monitorato, se necessario, la sua correzione.

Prognosi e prevenzione della cisti pancreatica

La prognosi della cisti pancreatica dipende dalla causa della malattia, dalla tempestività della diagnosi e dal trattamento chirurgico. Questa patologia è caratterizzata da un'alta incidenza di complicanze - dal 10 al 52% di tutti i casi sono accompagnati da suppurazione, perforazione, formazione di fistole, neoplasie o sanguinamento intraperitoneale. Anche dopo il trattamento chirurgico c'è il rischio di recidiva. Prevenzione delle cisti pancreatiche è di rinunciare all'alcool, trattamento tempestivo adeguato delle malattie del tratto gastrointestinale (calcoli biliari, pancreatite), una dieta equilibrata.

Cisti pancreatica: sintomi, diagnosi, trattamento

Una cisti pancreatica è una lesione patologica benigna nei tessuti di un organo, di regola, di forma arrotondata, che è piena di liquido. Il contenuto si trova: muco in grandi quantità, cellule morte, elementi del sangue o alte concentrazioni di enzimi digestivi.

Cause della formazione di cisti nel parenchima pancreatico

Più spesso, le cisti non si presentano come una malattia indipendente, ma come conseguenza di un processo infiammatorio patologico nel parenchima del pancreas, pancreatite. Il corpo "nasconde" i prodotti di decomposizione nella cavità, formando così delle cavità con il fluido.

I fattori provocanti possono essere:

  • abuso cronico di alcol;
  • lesioni meccaniche;
  • violazione del deflusso della secrezione pancreatica con colelitiasi;
  • parassitismo di vermi nel corpo;
  • crescita del tumore;
  • obesità e diabete;
  • complicazione dopo l'intervento.

È importante!

Eziologia e patogenesi

Un bambino può nascere con una cisti pancreatica, che è una malformazione del tessuto ghiandolare. Solitamente tali formazioni vengono rilevate dagli ultrasuoni. In altri casi, la cisti pancreatica è una malattia acquisita.

L'educazione acquisita sono:

  • ritenzione, si formano nella ghiandola a causa del deflusso alterato del suo segreto;
  • degenerativo - si verificano in processi infiammatori, lesioni, tumori, emorragie;
  • proliferazione, che può consistere in cellule maligne indifferenziate (cistoadenocarcinoma);
  • natura parassitaria.

Classificazione morfologica

Classificazione medica - separazione secondo due segni: caratteristiche morfologiche della struttura muraria e localizzazione nei tessuti della ghiandola.

Secondo la morfologia, queste formazioni sono:

  1. Quelli veri. Queste sono formazioni congenite, la cui cavità è rivestita da cellule epiteliali.
  2. False o pseudocisti. Queste sono strutture patologiche acquisite senza uno strato di cellule epiteliali.

Secondo la localizzazione nel parenchima del pancreas, si distinguono le cisti del corpo, la testa e la coda.

Sintomi e segni della malattia

I sintomi della patologia dipendono dalla dimensione, dalla posizione, dalla vicinanza della formazione alle terminazioni nervose. Una piccola formazione che non schiaccia i tessuti adiacenti e le fibre nervose potrebbe non manifestarsi clinicamente o presentare sintomi. Con un aumento del grado di crescita, appare un sintomo doloroso.

Il processo acuto è caratterizzato da manifestazioni violente e forti dolori nella cavità addominale. Quando il processo è cronologico, il dolore diventa noioso, i sintomi si attenuano e raramente causano disagio.

È importante! Un sintomo acuto del dolore con sintomi di intossicazione del corpo può indicare una rottura della parete della cisti o la sua suppurazione, che richiede un ricovero urgente.

Se questa formazione patologica schiaccia il plesso solare, il paziente assume una posizione forzata del ginocchio e del gomito e lo stato viene fermato da potenti narcotici.

I sintomi di una ciste pancreatica sono frequenti disturbi dispeptici: sensazione di pesantezza e nausea, vomito, feci alterate. Poiché i nutrienti sono scarsamente assorbiti nell'intestino a causa della mancanza di succo pancreatico, il paziente può perdere peso drasticamente e sentirsi debole.

La localizzazione della neoplasia del pancreas influisce sullo sviluppo dei sintomi. Segni di ittero si osservano se la cisti è localizzata nella testa; quando la vena porta è schiacciata, le gambe si gonfiano; la minzione è disturbata quando la formazione è vicina agli ureteri.

Diagnosi di cisti

Se si sospetta una ciste pancreatica, viene eseguito un esame completo del paziente: si eseguono test, si eseguono ultrasuoni e TC. Nella maggior parte dei casi, un esame emocromocitometrico completo può rivelare un elevato numero di globuli bianchi, che indica un processo infiammatorio nel corpo. Il medico ottiene informazioni di base sul processo patologico nel corpo dal protocollo ecografico. Con la scansione tradizionale, il segnale riflesso dai tessuti visualizza le sfumature di densità in diversi ambienti, il che rende possibile ottenere un'immagine chiara. Questo metodo consente di giudicare la forma, la dimensione, la localizzazione, identificare il policistico, tracciare le dinamiche e l'efficacia del trattamento intrapreso.

Pancreas CT è un metodo di radiologia moderno e altamente informativo. Il corpo del paziente viene scannerizzato sul tomografo per mezzo di raggi X, che vengono assorbiti in vario grado da organi e tessuti. Di conseguenza, il medico riceve un'immagine chiara multidimensionale che consente di effettuare la diagnosi corretta o di effettuare una diagnosi differenziale con altre malattie.

Metodi di trattamento

Se la cisti è singola, ha una dimensione non superiore a 20 mm e non vi sono sintomi di ittero ostruttivo, il medico può decidere un trattamento conservativo (non chirurgico). Inizialmente, al paziente viene prescritta una dieta rigida, che esclude l'assunzione di bevande alcoliche piccanti, grassi, fritte e alcoliche. Tale nutrizione aiuta a ridurre la secrezione degli enzimi digestivi dalle cellule pancreatiche e fornisce all'organismo un riposo relativo. Al paziente viene prescritto un ciclo di trattamento con antibiotici, inibitori della pompa protonica e terapia enzimatica. Se dopo 6 settimane il trattamento terapeutico non produce l'effetto desiderato, può essere necessario un intervento chirurgico.

Informazioni importanti! Qualsiasi cisti è una minaccia per il corpo. Può infestare e irrompere nella cavità addominale, causando peritonite, pericolo di vita. Inoltre, una formazione benigna può diventare maligna nel tempo, pertanto è necessario eseguire il trattamento in modo tempestivo.

Ci sono diverse opzioni per la chirurgia per rimuovere una cisti pancreatica.

Il chirurgo può eseguire le seguenti manipolazioni:

  • indurimento con una soluzione chimica dopo aver svuotato la cisti per eliminare completamente la formazione;
  • drenaggio della puntura con rimozione del tubo per il deflusso del fluido.

La rimozione di istruzione, di regola, è effettuata senza incisioni attraverso punture - dal metodo laproscopic.
Il secondo metodo - laparotomia, è un'opzione traumatica, in cui è necessaria un'incisione addominale. Il paziente impiega molto tempo per riprendersi completamente da tale operazione. Questa opzione è ricorsa in casi estremamente pericolosi per la vita.

La dieta utilizzata nel trattamento delle cisti

La dieta contribuisce al trattamento e allevia i sintomi del processo patologico. Il cibo dovrebbe essere sano, sano e gentile. Mangiare spesso, ma non in grandi porzioni. Preferiscono piatti liquidi e semi-liquidi, purè di patate, gelatina e porridge. Non puoi mangiare cibo fritto. Il trattamento termico dovrebbe essere il più delicato possibile: al vapore, nel forno; I prodotti bollire, stufare.

È importante ricordare! Alcol, grassi, speziati, speziati sotto stretto divieto; prodotti da forno e dolci possono essere consumati in quantità limitate. I pasti non salano!

Prodotti che non dovrebbero essere consumati:

  • Carne dura o grassa - maiale, agnello, selvaggina, oca;
  • latticini ad alto contenuto di grassi;
  • uova e latte puri;
  • verdure - cavolo, cipolla, aglio;
  • spezie;
  • caffè.

Alimenti che puoi mangiare:

  • Carne di pollo, manzo, latticini a basso contenuto di grassi;
  • verdure - zucca, carote, zucchine, barbabietole, patate;
  • frutta - mele cotte;
  • bevande - baci, composta di frutta secca, succhi di frutta vegetali e non zuccherati.

Video interessante: cisti pancreatica

Rimedi popolari per il trattamento

Importante sapere! Cisti pancreatiche - una malattia insidiosa e pericolosa, i metodi popolari possono agire come accessori. Dovresti prima consultare il tuo dottore.

I preparati a base di erbe sono efficaci, possono essere miscele di fiori di calendula, tanaceto, erba di San Giovanni, camomilla, achillea, immortelle e celidonia. Con celidonia dovrebbe essere particolarmente attento a causa dell'alta concentrazione nella pianta di sostanze attive che possono provocare sintomi di avvelenamento. Per il trattamento delle cisti sono anche efficaci: foglie di mirtillo rosso, ribes e aloe. Va ricordato che le erbe medicinali possono essere controindicate e causare reazioni allergiche.

Tanaceto, calendula e piantaggine in proporzioni di 2: 2: 1 preparare nella quarta parte di un litro di acqua bollente e insistere per 1 o 2 ore. L'infusione viene filtrata attraverso una garza e conservata in frigorifero. Bere 60 - 80 ml per mezz'ora prima dei pasti per un mese.

Può essere usata una pianta chiamata sedum. Viene aggiunto alle insalate e consumato crudo nella quantità di 3 - 4 foglie al giorno.

Efficace eliminazione dei sintomi è possibile dopo aver consumato la tintura di droga. Avrai bisogno di: foglie di mirtillo rosso, fragola e mirtillo, seta di mais e fascia dal baccello di fagioli. Tutti gli ingredienti sono presi in proporzioni uguali, a terra. Un cucchiaio viene versato con una tazza di acqua bollente e infuso per 12 ore in un luogo caldo. Passare attraverso una garza e prendere un infuso di guarigione per 2 settimane, mezzo bicchiere per mezz'ora prima dei pasti.

Per il trattamento usa la mamma. Un piccolo pezzo viene assorbito in bocca, la procedura viene eseguita una volta al giorno per due settimane. Per ottenere il massimo effetto, la mamma è presa al mattino, a stomaco vuoto. È utile bere acqua minerale alcalina calda, se la malattia è fuori dalla fase acuta e non ha sintomi acuti.

L'attenzione alla salute è la chiave della longevità e del benessere. Anche una piccola cisti può portare a gravi problemi se non viene trattata in tempo e non segue le raccomandazioni del medico.

Diagnosi e trattamento della cisti pancreatica

La cisti della testa pancreatica è una frequente localizzazione in questa patologia. Qualsiasi formazione cistica viene rilevata come riscontro all'ecografia quando si esamina un paziente per un altro motivo. Oltre alla testa, viene rilevata una cavità con fluido in qualsiasi parte del pancreas. La prevalenza di questa malattia negli ultimi anni è aumentata più volte. Secondo le statistiche, soggetto a patologia, per lo più giovani. Esiste un legame con un aumento dell'incidenza di pancreatite alcolica, post-traumatica eziologica. Una delle difficoltà della diagnosi è che per lungo tempo non ci sono sintomi di cisti pancreatica. Appaiono quando la cavità raggiunge dimensioni enormi. Fino a quel momento, il paziente può vivere senza sapere di avere una cisti.

Cos'è una cisti pancreatica?

La cisti PZh è una formazione fluida che si sviluppa nel tessuto o sulla superficie di un organo, delimitata dal resto del parenchima da una capsula. Il codice per ICD-10 è c.86.2. Sembra una bolla piena di liquido. Ad oggi, non c'è consenso sulla definizione di patologia. Secondo alcuni autori, il contenuto della cavità è costituito da secrezioni pancreatiche, ma alcuni ritengono che possa esserci tessuto necrotico, sangue e essudato infiammatorio all'interno della formazione. Secondo classificazioni separate, queste ultime sono correlate a complicanze della pancreatite e sono chiamate pseudocisti.

Ma in tutti i casi, le condizioni in cui è formata una cisti includono:

  • danno tissutale;
  • deflusso del succo pancreatico ostruito;
  • disturbi circolatori locali.

Cause di patologia

Ci sono diverse ragioni che portano alla formazione di cavità nel pancreas:

  • anomalie dello sviluppo (per esempio, ostruzione congenita dei dotti pancreatici);
  • pancreatite acuta (85% dei casi);
  • trauma quando si verifica un danno meccanico al tessuto pancreatico ed emorragia nel parenchima (14%);
  • elmintiasi (echinococcosi, cisticercosi);
  • infarto pancreatico;
  • ostruzione dei dotti del pancreas (cisti di ritenzione);
  • tumore.

Alcuni fattori di rischio portano alla formazione di cisti:

  • cattive abitudini (alcolismo - 68%, fumo);
  • obesità - 33%;
  • malattia di calcoli biliari (ICD) - 14%;
  • diabete - 15%;
  • interventi operativi;
  • dieta malsana;
  • Calcina nel parenchima del pancreas.

Cisti di classificazione PZH

Secondo le caratteristiche morfologiche, tutte le cisti pancreatiche possono essere classificate in:

  • vero;
  • falso (pseudocisti) - acquisito.

Una vera cisti è raramente di grandi dimensioni, quindi si trova raramente e, di regola, per caso. Viene diagnosticato ogni cinque pazienti. Le sue pareti sono costituite dallo strato epiteliale (a differenza della pseudocisti, le cui pareti sono fibrose). A causa delle piccole dimensioni non c'è compressione dei tessuti circostanti, non si osservano manifestazioni esterne. Se una vera ciste si è formata a causa di anomalie congenite, si formano un'infiammazione pigra, inespressa e una degenerazione fibrosa dei tessuti pancreatici: le cellule pancreatiche normali vengono sostituite dal tessuto connettivo. Inoltre, la vera cisti è:

  • infiammatorio;
  • parassita;
  • traumatico
  • neoplastica.

Una pseudocisti è il risultato di:

  • malattie infiammatorie del pancreas (il più delle volte - pancreatite);
  • lesioni.

Per la designazione di formazioni di cavità con fluido, che sono sorte come una complicazione della pancreatite, usare la classificazione di Atlanta e allocare:

Si distinguono per la presenza di pareti e contenuti:

  • nelle cavità acute, le proprie pareti non sono completamente formate, il loro ruolo è giocato dal tessuto del pancreas stesso, dai condotti, dalla fibra del vicino-pancreas, dagli organi adiacenti;
  • le cisti croniche hanno le loro pareti di cellule fibrose;
  • un ascesso è una cavità che si è manifestata durante la necrosi pancreatica o una complicazione di una cisti esistente, piena di pus.

Le formazioni cistiche possono essere localizzate nell'area di:

  • fine testa;
  • il corpo;
  • sezione di coda;
  • occupano diffusamente tutto il corpo.

La posizione della cisti è possibile sul pancreas e all'interno del corpo, nel suo parenchima. Assegna anche:

I sintomi delle formazioni cistiche sul pancreas

I sintomi clinici di una cisti esistente nel pancreas dipende da:

  • parametri;
  • posizione;
  • ragioni per la sua educazione

Tra i sintomi più frequenti della cisti pancreatica sono:

  • il dolore;
  • dispeptici;
  • compressione dei tessuti degli organi adiacenti.

Una cisti con un diametro fino a 5 centimetri è asintomatica, poiché non disturba la struttura degli organi vicini o dei tronchi nervosi. Il paziente non avverte nemmeno disagio e non è a conoscenza della patologia.

Una grossa cisti è accompagnata da dolore. Il sintomo è caratterizzato da un intervallo di luce: lo stato di salute migliora per un breve periodo dopo la pancreatite acuta o la lesione.

Un sintomo di dolore pronunciato appare durante la formazione di pseudocisti durante la necrosi pancreatica e può essere associato a un processo distruttivo nel tessuto. A poco a poco, il dolore diminuisce, il disagio rimane. In combinazione con la storia della malattia (trauma o pancreatite nella storia), questo rende possibile sospettare la formazione cistica.

Se il dolore si intensifica, compaiono ipertermia e intossicazione, puoi pensare a rompere la cisti.

Man mano che la cavità aumenta, il plesso solare viene schiacciato. Ci sono intensi dolori che si irradiano alla parte bassa della schiena, aggravando anche con i vestiti stretti. Puoi fermarli solo algetici narcotici. Diminuisce in posizione prona con le ginocchia tirate fino allo stomaco.

indigestione

Il pancreas cistico può manifestare dispepsia, che si esprime:

  • nausea;
  • vomito (alla fine di un attacco doloroso);
  • sedia instabile - stitichezza, diarrea;
  • flatulenza.

Se la formazione raggiunge dimensioni considerevoli, la funzione esocrina del pancreas si riduce a causa del danneggiamento di un gran numero di cellule che producono il succo pancreatico con enzimi. Ciò porta a una violazione dell'assorbimento nell'intestino dei nutrienti e alla perdita di peso, anche se una persona mangia abbastanza cibo.

Sindrome da compressione

A grandi dimensioni, specialmente quando la cisti si trova sulla superficie del pancreas, gli organi vicini vengono schiacciati:

  • quando esposto alla vena porta, appaiono gonfiore delle gambe e dei piedi;
  • quando l'uretere viene bloccato, il deflusso delle urine viene disturbato, la minzione viene ritardata;
  • con la pressione sulle anse intestinali si sviluppa un'ostruzione parziale;
  • lo stomaco è compresso da una cisti grande nella testa, l'ittero meccanico si sviluppa con la sua manifestazione nella forma di pelle di ikterichnost e sciatore.

Ittero, accompagnato da prurito doloroso, aggravato di notte, feci acholiche, urine scure.

Diagnosi patologia

I dati di laboratorio per la diagnosi di cisti non sono specifici, quindi non informativi. I cambiamenti nelle analisi indicano l'infiammazione nel parenchima. Pertanto, i metodi principali per il rilevamento delle cisti pancreatiche sono funzionali:

  • radiografia addominale generale;
  • Ultrasuoni: determina la dimensione, il numero di entità, la presenza di complicanze;
  • RM, TC - valutare più accuratamente i parametri e la relazione della cisti con i condotti e gli organi circostanti;
  • scintigrafia (utilizzando radionuclidi) - specifica la localizzazione della cavità nel tessuto ghiandolare;
  • ERCP (colangiopanconcretografia retrograda endoscopica) mostra in dettaglio la struttura della formazione e la connessione con i condotti principali, ma la sua conduzione è pericolosa per l'infezione.

Alla radiografia di un sondaggio viene alla luce lo spostamento di qualsiasi corpo dal suo sito normale. Questo è considerato come un segno indiretto di una cavità con un enorme fluido nel pancreas. È inoltre possibile trovare una piccola pietra nella zona della precedente necrosi dopo aver sofferto di pancreatite.

Diagnosi di laboratorio

Gli studi di laboratorio non sono particolarmente preziosi, poiché non caratterizzano la formazione cistica. Con il loro aiuto, viene rilevata la presenza di un'infiammazione o una violazione della funzione endocrina (iperglicemia) come risultato di una cisti a lungo esistente nella coda.

Studiamo l'analisi complessiva, i parametri biochimici del sangue e delle urine, lo zucchero. In caso di patologia, vengono rilevati aumento della VES, leucocitosi, elevata bilirubina e sue frazioni, amilasi, aumento della fosfatasi alcalina.

Diagnostica strumentale

Metodi efficaci per l'individuazione delle cisti del pancreas sono l'ecografia e la TC.

L'ecografia è un metodo economico e sicuro che consente la diagnostica senza particolari allenamenti e complicazioni. Può essere facilmente tollerato anche da bambini di qualsiasi età, quindi lo studio ha ricevuto una buona recensione da parte di medici di tutte le specialità.

In molti casi, è possibile ottenere dai risultati ottenuti durante l'ecografia, è un metodo di screening che viene assegnato per primo. È possibile impostare la categoria della formazione rilevata: è liquida (cisti) o densa.

Il protocollo di studio include una descrizione dettagliata della cisti:

  • dimensioni;
  • localizzazione;
  • prevalenza;
  • collegamento con condotti o altri organi e vasi.

Contiene conclusioni che indicano cosa possono significare i risultati.

Per un esame più dettagliato, se dopo l'ecografia la diagnosi non è chiara, è indicata una risonanza magnetica o TC (se ci sono controindicazioni alla risonanza magnetica). Questi metodi sono molto più sensibili, rivelano cavità da 2 cm, permettono di vedere l'organo esaminato in un'immagine tridimensionale, indicano in dettaglio la connessione della cisti con le navi e altri organi.

La radiografia d'esame, oltre allo spostamento degli organi, rivela calcificazioni o singoli punti focali di sali di calcio, anche nella parete della cisti.

ERPHG è un metodo pericoloso, dal momento che il contrasto iniettato nel dotto di Wirsung nella direzione che ostruisce il flusso del succo pancreatico provoca una esacerbazione del processo infiammatorio.

L'angiografia è usata raramente, ma nei casi difficili consente di chiarire la natura dei cambiamenti nei tessuti della ghiandola.

Metodi invasivi

In caso di diagnosi non chiara, vengono utilizzate manipolazioni invasive (che violano l'integrità della pelle):

  1. ERCP viene utilizzato per studiare i dotti della ghiandola (choledochus e Wirsung) e prelevare materiale per la biopsia. C'è un'alta probabilità che il corpo venga contaminato dalle cellule tumorali se si presentano.

Il metodo stabilisce la connessione della formazione della cavità con il dotto pancreatico. Consiste di studi endoscopici e radiologici coerenti. In primo luogo, un endoscopio con una speciale ottica laterale e alimentazione con un catetere di contrasto viene inserito nel lume del duodeno attraverso la bocca della papilla Vater. Quindi, usando l'apparecchiatura a raggi X, vengono prese le immagini. Sulla base di questi, la diagnosi è verificata. Se necessario, usare questo metodo richiede una biopsia per studiare. Ma il più delle volte, il materiale viene raccolto dal metodo percutaneo con un ago o utilizzando una pistola biopsia.

  1. La laparoscopia si basa sull'esame di un organo con un dispositivo ottico, che viene inserito nella cavità addominale attraverso un'incisione (il suo diametro approssimativo è 0,5-1 cm) nella parete addominale. Il campionamento tissutale monofase è possibile per ulteriore esame istologico e diagnosi differenziale. Per fare ciò, viene fatta un'incisione addizionale per l'introduzione di un altro strumento.
  2. Viene eseguita una biopsia per chiarire la struttura della formazione, per confermare o escludere la malignità.

Trattamento cistico pancreatico

La massa addominale asintomatica non viene trattata chirurgicamente. Con una vera cisti c'è una possibilità che sarà in grado di risolvere. Ciò si verifica dopo la scomparsa o la riduzione della fonte della sua comparsa (infiammazione, processo degenerativo), anche se non sono state prese misure terapeutiche.

Con più formazioni cistiche, il trattamento farmacologico è inefficace. Sbarazzati di loro, indipendentemente dall'area di localizzazione, può essere chirurgicamente. L'operazione non è prevista per singole cisti identificate fino a 3-5 cm, se sono asintomatiche. Ma quando i segni di cisti ozlokachestvleniya anche di piccole dimensioni dovrebbero essere rimossi per prevenire la metastasi. Altrimenti, in futuro, potrebbe trovarsi ad affrontare la morte in qualsiasi momento durante il suo sviluppo.

La prognosi per la cisti identificata non è molto soddisfacente, dal momento che è quasi impossibile evitare un intervento chirurgico.

Trattamento conservativo

Il trattamento terapeutico della formazione cistica è volto a correggere la patologia di base del pancreas e viene effettuata in presenza di:

  • educazione unica;
  • contorno chiaro;
  • taglie fino a 2 cm.

In tutti gli altri casi vengono utilizzati metodi chirurgici.

Il trattamento conservativo è la nomina del trattamento sintomatico dell'infiammazione esistente nella stessa ghiandola o nella cistifellea, nello stomaco, nel duodeno. Destinato a ridurre il dolore, riducendo la secrezione di succo pancreatico con enzimi. Per questo scopo vengono utilizzati:

  • IPP - inibitori della pompa protonica (Pantaprazolo, Omeprazolo);
  • terapia enzimatica sostitutiva (Creon, Mezim-forte);
  • antispasmodici (No-Shpa) e analgesici.

L'uso di enzimi è necessario per la normale digestione e ridurre il carico funzionale sul pancreas. In violazione del metabolismo dei carboidrati, vengono utilizzati farmaci ipoglicemici. Tutti i farmaci sono prescritti da un medico, ogni compressa è selezionata individualmente.

Trattamento di vere cisti

Se viene verificata una vera cisti con un diametro di 3-5 cm, che procede senza lamentele e sintomi, non provoca complicazioni, viene applicato un trattamento conservativo, viene fornita una raccomandazione sull'uso di una dieta. Il paziente è osservato per 1,5 mesi. Se non c'è crescita della cisti durante questo periodo, la dieta viene regolata e viene spiegata la necessità di un'ecografia 1-2 volte all'anno.

L'educazione con un diametro superiore a 6 cm viene trattata chirurgicamente, poiché col passare del tempo le sue dimensioni aumentano e vengono provocate varie complicazioni.

Trattamento di false cisti

La pseudocisti rilevata fino a 5 cm di dimensione in presenza di pancreatite acuta non causa alcun disturbo e può auto-dissolversi. Il periodo approssimativo di questo processo è di 3-4 mesi.

Se una cisti falsa è osservata in un processo infiammatorio cronico nella ghiandola, da sola, raramente scompare. La sua dimensione massima è di 40 cm. Con tali parametri, i suoi vasi possono germogliare, portando a sanguinamento con esito fatale. Pertanto, vengono utilizzati metodi chirurgici di trattamento:

  1. Rimozione di una cisti con parte del pancreas.
  2. Marsupializzazione (dal marsupio latino - borsa): la cisti viene sezionata e pulita, e i bordi del suo muro sono cuciti nei bordi dell'incisione della parete addominale. Successivamente, l'ex cavità di formazione viene granulata, al suo posto si forma una cicatrice. La chirurgia si riferisce a trattamenti invasivi. Negli ultimi anni, eseguito raramente a causa di una guarigione a lungo termine e un'alta probabilità di formazione di fistola. È usato nell'echinococcosi o nel caso di una grande pseudocisti fusa con organi adiacenti quando la sua rimozione provoca danni a questi organi.
  3. Enucleazione (udito).

Trattamenti chirurgici

A seconda della gravità della condizione, disturbi nei tessuti del pancreas, viene eseguito il trattamento chirurgico. Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • cisti superiori a 6 cm;
  • la presenza di processi maligni;
  • penetrazione della pseudocisti nella cavità addominale o pleurica;
  • fester.

Per il trattamento chirurgico vengono utilizzati 3 metodi:

Con la sconfitta della cavità addominale o pleurica, viene applicato il metodo del drenaggio esterno della cisti e delle cavità interessate. Lo svantaggio del metodo è l'alto rischio di fistola pancreatica.

In caso di rilevamento della suppurazione di formazione cistica, viene eseguito un intervento di emergenza. Nel processo di chirurgia, la cavità viene lavata e il drenaggio viene rimosso.

Il drenaggio interno della cavità con il liquido è dovuto alla creazione di una anastomosi tra la cisti e lo stomaco o l'intestino. Questo metodo è sicuro e fisiologico, migliora significativamente il benessere del paziente - questo assicura la rimozione del contenuto della cisti, il sollievo dal dolore, riduce la possibilità di recidiva.

La Cistoenerostomia è un tipo di trattamento chirurgico: la cavità della cisti viene aperta e svuotata con il trattamento con alcool etilico al 96%. Quindi creare una anastomosi con l'intestino.

Con l'enorme dimensione della cavità, viene resecato con la parte adiacente dell'organo. Il volume di tessuto rimosso dipende dalla dimensione della cisti e dal cambiamento nel tessuto.

Chirurgia mini-invasiva

Gli interventi minimamente invasivi stanno diventando sempre più importanti nel trattamento. Tuttavia, nonostante la promessa di questi metodi, spesso portano allo sviluppo di complicazioni.

Il metodo laparoscopico consiste nel fare 3-4 piccole incisioni sull'addome, dopodiché, sotto il controllo dell'immagine sullo schermo dal laparoscopio, usando manipolatori che vengono inseriti attraverso i fori, l'operazione viene eseguita. La laparoscopia viene utilizzata per rimuovere cisti singole di grandi dimensioni. Quando viene eseguito, l'infezione della cavità addominale e della ferita è esclusa. A causa di piccole incisioni, le ernie postoperatorie non si formano. Il paziente praticamente non sperimenta il dolore, quindi non vengono prescritti forti stupefacenti, ma sono sufficienti analgesici piuttosto comuni. Il periodo di recupero richiede un breve periodo di tempo: lo scarico dall'ospedale richiede un massimo di una settimana.

Negli ultimi anni, ha sviluppato l'ultimo trattamento tecnologico NOTE. Ti permette di rimuovere le formazioni cistiche nel pancreas accedendo al corpo attraverso le aperture naturali. Con la sua implementazione, non viene effettuato un singolo taglio. A causa dell'elevato costo delle attrezzature, questo trattamento viene effettuato in poche cliniche. Nel nostro paese, tali apparecchiature sono disponibili in una clinica a Novosibirsk.

Chirurgia addominale

Qualche volta è necessario effettuare il trattamento di cavità dal metodo aperto - usando laparotomia. Questi sono interventi chirurgici addominali pesanti con una grande incisione nella parete addominale. Tale accesso viene eseguito quando c'è una grande quantità di chirurgia in anticipo con la rimozione di parte del pancreas o dell'intero corpo:

  • resezione distale del pancreas (in presenza di grosse cavità cavità nel corpo e nella coda);
  • drenaggio di suppurazione;
  • pancreatectomia completa;
  • rimozione della testa.

Le indicazioni per la resezione completa del pancreas sono molteplici cavità con fluido per tutta la sua lunghezza.

Metodi tradizionali di trattamento

Molti pazienti utilizzano in modo indipendente vari metodi di medicina tradizionale per il trattamento delle cavità cistiche nel pancreas, ritenendo che saranno in grado di sospendere un'ulteriore crescita dell'istruzione e prevenire l'emergere di nuovi. A tal fine, utilizzando varie erbe medicinali (celidonia, immortelle, camomilla), propoli, mummia. Va ricordato che la principale condizione per il trattamento di tutti i rimedi popolari, anche quelli apparentemente innocui, è la previa consultazione del medico. Il pancreas è un organo delicato ed estremamente sensibile, quindi il medico deve valutare l'equilibrio tra benefici ed effetti nocivi. Ad esempio, propolis - "colla d'api" - non può essere usato indipendentemente senza il consenso del medico, perché può causare una grave reazione allergica. Quando lo si assume è necessario rispettare un dosaggio e una durata d'uso rigorosi, anche per le persone che non sono inclini alle allergie. Le tinture alcoliche prodotte con piante medicinali sono assolutamente controindicate in qualsiasi patologia del pancreas.

Professore I.P. Neumyvakin ha proposto il trattamento della cisti pancreatica a casa con l'uso di soda e perossido di idrogeno, spiegando l'effetto terapeutico dell'effetto sul corpo di ossigeno rilasciato dal perossido. Considera questi mezzi universali e li confronta in forza con immunostimolanti. Dati gli effetti collaterali, specialmente con le malattie dello stomaco esistenti, questo metodo non dovrebbe essere usato in modo indipendente. La dichiarazione sulla cura delle cisti e persino del cancro è molto esagerata.

In nessun caso tale terapia può escludere quella tradizionale, soprattutto se si deve operare sulla cisti. Dato l'alto rischio di complicazioni di formazioni predatorie di grandi dimensioni, il trattamento che non è supportato da una medicina basata sull'evidenza non può essere utilizzato.

Dieta per patologia

In presenza di formazione cistica nella parte del pancreas del trattamento è corretta alimentazione. Tabella di dieta assegnata numero 5 di Pevzner. Esclude l'uso di grassi, speziati, fritti, affumicati. Il cibo deve essere caldo, tritato, è necessario mangiare piccole porzioni di 4-6 volte al giorno. Ciò ridurrà il carico funzionale sul pancreas ed eviterà danni al tessuto con la formazione di una cisti o la sua ulteriore crescita. La durata della dieta, l'elenco degli alimenti proibiti, un menù specifico sarà prescritto dal medico, tenendo conto della situazione clinica.Le restrizioni alimentari sono rispettate per diversi mesi, a volte devono essere rispettate per tutta la vita.

Prognosi dopo trattamento e prevenzione della cisti prostatica

La prognosi di una ciste pancreatica esistente dipende da:

  • cause di sviluppo;
  • tempestività delle misure diagnostiche;
  • metodo utilizzato trattamento chirurgico.

La prevenzione si riduce all'abbandono dell'uso di bevande contenenti alcol, alla tempestività di un trattamento adeguato della patologia dell'apparato digerente e ad una dieta equilibrata.

Conseguenze e complicanze della ciste sul pancreas

Con la rilevazione tardiva della formazione cavitaria di dimensioni solide è pericoloso a causa di complicazioni, che, secondo le statistiche, costituiscono il 10-55% di tutti i casi sotto forma di:

Se non viene curato in modo tempestivo, lo sviluppo di gravi conseguenze è possibile:

  • la ciste può scoppiare:
  • l'educazione è maligna.

Anche se la cisti viene rimossa chirurgicamente, rimane il rischio di recidiva.

Trattamento in cliniche in Russia e all'estero

Grande successo nel trattamento delle cisti del pancreas raggiunto in Israele, Germania, Stati Uniti. L'alto livello di sviluppo della medicina, le moderne tecnologie mediche consentono di identificare questa patologia nelle primissime fasi e trattarla con successo senza complicazioni. Solo metodi minimamente invasivi utilizzati per il trattamento. In Israele, viene utilizzata un'installazione robotica DaVinci, che esegue le manipolazioni più sottili con la localizzazione inaccessibile della cisti nel pancreas.

A Mosca, il trattamento della cisti del pancreas viene eseguito professionalmente in istituzioni specializzate: Istituto di ricerca scientifica di JV. NV Sklifosovsky, Istituto di Chirurgia. AV Vishnevsky. Per evitare conseguenze tragiche, è importante consultare un medico quando compaiono i primi segni di malattia.