Tutto il più importante sui chetoni

Per capire perché è necessario controllare il livello di chetoni nelle urine e / o nel sangue e in quali circostanze è davvero importante, capiamo cosa sono i chetoni e perché compaiono nel sangue umano e nelle urine.

La parola chetone deriva dalla vecchia parola tedesca Aketon (acetone). Chetoni o corpi chetonici sono sostanze costituite dalla combinazione di ossigeno con idrogeno e un idrocarburo.

Esistono molti tipi di chetoni, ad esempio l'ubichinone, è estremamente importante per il cuore, il gruppo chetone contiene fruttosio, progesterone, cortisone, tetraciclina, canfora, coloranti naturali e molte altre sostanze.

I chetoni sono costantemente sintetizzati nelle cellule del fegato e sono presenti nell'urina e nel sangue di ogni persona, vengono rilasciati ogni giorno in piccole quantità, di cui

Il 70% proviene da acido beta-idrossibutirrico debole,

26% per acido acetoacetico più forte (acetoacetato) e

L'acetone, inoltre, viene escreto durante la respirazione, pertanto una quantità così piccola di esso nelle urine non viene determinata mediante campioni. Si ritiene che la percentuale di chetoni nelle urine di una persona sana sia la loro completa assenza.

Per fornire ai tessuti e agli organi energia, il corpo usa come fonte il glucosio o il glicogeno, che viene immagazzinato in una piccola quantità nel fegato. Quando il livello di glucosio intracellulare si abbassa e le cellule sono "affamate", le riserve di grasso corporeo iniziano a mobilitarsi.

Il grasso viene scomposto nel fegato e durante questo processo si formano sottoprodotti - corpi chetonici. Possono essere usati come fonte di energia alternativa dai reni, cuore, muscoli e cervello.

Una condizione in cui viene rilevato un eccesso di chetoni nel sangue è chiamata ketonemia, nell'urina - chetonuria. Il più delle volte, i chetoni vengono esaminati nelle urine e ci sono un certo numero di malattie e condizioni che portano alla chetonuria. Questi includono: cattiva alimentazione (fame), eccessivo stress fisico ed emotivo, congelamento, intossicazione, gravi malattie infettive e lesioni, pancreatite, tireotossicosi, alcolismo e diabete.

Ciò che unisce stati così diversi, possiamo già rispondere - i chetoni vengono prodotti se le cellule "muoiono di fame" o quando c'è una carenza di insulina, quindi distinguono tra "chetoni affamati" e chetoni nel diabete mellito, sebbene chimicamente queste sostanze non siano diverse.

Al digiuno il cibo non entra nel corpo, il livello di glucosio nel sangue diminuisce, la produzione di insulina si interrompe e il suo antagonista, l'ormone glucagone, entra nel sangue, fa sì che il corpo usi le riserve di glicogeno presenti nel fegato. Quando queste scorte si esauriscono, il tessuto adiposo inizia a degradarsi, si formano chetoni.

Con il diabete, Al contrario, il livello di glucosio nel sangue è elevato, ma l'insulina non è sufficiente e il glucosio non può entrare nella cellula dal sangue, la cellula sperimenta la "fame", ma il corpo percepisce questa situazione allo stesso modo del digiuno. Gli ormoni adrenalina e glucagone sono prodotti, il glicogeno viene scomposto nel fegato, quindi si formano tessuto adiposo e chetoni. Questa situazione è anche chiamata "fame tra l'abbondanza". Il glucosio in eccesso circola nel sangue, non entra nelle cellule, i chetoni formati entrano anche nel flusso sanguigno, e quindi entrambe le sostanze vengono escrete nelle urine e solo la somministrazione di insulina può rompere questo circolo vizioso.

La carenza di insulina può essere causata da vari motivi:

  • Debutto del diabete di tipo 1 quando una persona non presta sufficiente attenzione ai sintomi della malattia;
  • Diverse condizioni nei pazienti con diabete mellito di tipo 1, in cui aumenta la necessità di insulina. Ad esempio, la pubertà, il periodo di crescita attiva, malattia infettiva acuta, accompagnata da febbre, chirurgia, lesioni;
  • Saltare l'introduzione di iniezioni di insulina per 12-24 ore per qualsiasi motivo;
  • Deplezione dei propri prodotti insulinici in pazienti con diabete di tipo 2;
  • Malattie concomitanti, interventi chirurgici, lesioni in pazienti con diabete di tipo 2;
  • Accettazione di vari farmaci (cortisone, diuretici, estrogeni, gestageni) da pazienti con diabete mellito di entrambi i tipi;
  • Rimozione del pancreas in persone che precedentemente non soffrivano di diabete.

Materiale sul tema:

chetoacidosi

L'accumulo di chetoni nel sangue è chiamato chetosi e, se la carenza di insulina non viene ripristinata, i chetoni cambiano il pH del sangue al lato acido, hanno un effetto tossico sul corpo e si sviluppa la chetoacidosi.

Il corpo cerca di combattere i chetoni in eccesso, espellendoli nelle urine, la minzione diventa più frequente, l'acetone viene espulso attraverso i polmoni, dando all'aria espirata un odore specifico "fruttato". Anche nausea, vomito, dolore addominale e debolezza generale stanno gradualmente aumentando, il che può portare allo sviluppo di una condizione pericolosa per la vita: il coma chetoacido. Il trattamento della chetoacidosi deve essere effettuato in ospedale introducendo il volume richiesto di liquido e insulina.

È estremamente importante ricordare le seguenti situazioni in cui è necessario determinare il livello di chetoni nelle urine:

  • Sei malato, ad esempio, un raffreddore, accompagnato da febbre;
  • Il livello di glucosio nel sangue è superiore a 14-15 mmol / l per diverse ore;
  • Hai sintomi di carenza di insulina (nausea, vomito, dolore addominale, respiro veloce, odore di "acetone" dalla bocca).

Materiale sul tema:

Come si possono misurare i chetoni delle urine?

Per determinare i chetoni nelle urine può essere in laboratorio ea casa. Per questa speciale striscia, impregnata di sostanza alcalina e nitroprussiato di sodio viene posta nell'urina per 1 minuto (disponibile nelle farmacie). Se c'è un livello aumentato di chetoni nelle urine, la striscia cambia colore da bianco a rosso-marrone. La valutazione della reazione viene effettuata su una scala cromatica - contenuto "negativo", "piccolo", "medio" e "significativo" di chetoni. Il test è semplice da condurre e può essere eseguito un numero illimitato di volte.

Per risultati più precisi e specifici, è necessario eseguire un esame del sangue, che può essere eseguito anche in laboratorio ea casa. Inoltre, la reazione nelle strisce reattive funziona con acetoacetato di urina e il contenuto di acido beta-idrossibutirrico nelle urine non può essere determinato, pertanto non sono adatti per valutare l'efficacia del trattamento della chetoacidosi diabetica.

I risultati sono interpretati come segue: normalmente, il livello di chetoni nel sangue deve essere inferiore a 0,6 mmol / l, il livello di 0,6-1,5 mmol / l indica la possibilità di chetoacidosi diabetica e> 1,5 mmol / l - un rischio elevato chetoacidosi o chetoacidosi già esistente.

Confronto e corrispondenza dei livelli di chetoni nel sangue e nelle urine

Che aspetto hanno i corpi chetonici nelle urine?

I seguenti corpi chetonici hanno un valore diagnostico: acetocetato, acetone e beta-idrossibutirrato. Sono prodotti dal metabolismo degli acidi grassi e sono sintetizzati dall'acetile CoA nelle cellule epatiche.

Normalmente, i corpi chetonici sono costantemente presenti nei fluidi corporei biologici in quantità trascurabili (plasma acetone 1-2 mg%), circa 20-50 mg vengono escreti nelle urine in un giorno. Tale numero di campioni ordinari non viene rilevato. Quando si rileva l'acetone e altri chetoni nell'analisi generale delle urine, è importante consultare immediatamente un medico.

1. Chetonuria e chetonemia

I corpi chetonici forniscono il metabolismo energetico insieme al glucosio. Sono una specie di combustibile per miociti, cervello, organi interni (eccetto fegato, eritrociti) in condizioni estreme per il corpo: fame, esaurimento, disidratazione e forte sforzo fisico.

Quando la concentrazione di prodotti del metabolismo degli acidi grassi nel sangue aumenta (0,5 mmol o più), questa condizione è chiamata ketonemia. Si verifica quando la formazione di chetoni è significativamente più alta rispetto al loro utilizzo.

Eccesso di concentrazioni normali di corpi chetonici nelle urine (più di 0,5-1 mmol / l) è chiamato chetonuria. Con l'urina, acetoacetato e beta-idrossibutirrato sono principalmente escreti.

L'acetone è più escreto con l'aria espirata, la sua concentrazione nell'urina è la più piccola rispetto al contenuto di altri chetoni.

L'acetone è il veleno cellulare più forte. Un leggero eccesso della norma provoca il manifestarsi di sintomi patologici degli organi respiratori, del cuore, dell'apparato digerente o del sistema nervoso.

Un aumento della quantità di urina acetonica (acetonuria) è dovuto principalmente alla relativa mancanza di glucosio, quando il bisogno di energia delle cellule aumenta in modo significativo. Il risultato di tale inedia è la rottura del glicogeno (la fornitura di glucosio), la mobilitazione di grandi quantità di acidi grassi dal deposito.

Interessante! Il dolce odore dell'acetone durante la respirazione appare in chetonemia (più di 10 mg% di acetone nel sangue) e chetonuria (rilevamento di chetoni nelle urine)! Spesso trovato nei diabetici con scompenso!

2. corpi chetonici nelle urine

Una forte diminuzione dei carboidrati (glucosio) nelle cellule del corpo provoca una catena di reazioni chimiche:

  1. 1 La rottura del glicogeno da parte di muscoli, fegato o altri tessuti con il rilascio di glucosio.
  2. 2 Glyconeogenesis (sintesi di zucchero da componenti non-carboidrati, per esempio, da acido lattico).
  3. 3 Lipolisi (scissione del grasso per formare acidi grassi).
  4. 4 Metabolismo degli acidi grassi con formazione di chetoni nel fegato.

Pertanto, una diminuzione del livello di glucosio nel sangue innesca una serie di reazioni complesse volte a mantenere l'equilibrio energetico delle cellule.

Le seguenti sono le condizioni che portano all'accumulo di corpi chetonici nel corpo e alla loro escrezione nelle urine:

  1. 1 Diabete mellito di tipo 1 o 2 (stadio di sottocompensazione, scompenso, coma iperosmolare diabetico).
  2. 2 Una dieta con una restrizione completa o quasi completa di carboidrati, un eccesso di grasso, proteine, un digiuno stretto, digiuno prolungato (esaurimento).
  3. 3 Malattie febbrili che si verificano con alta temperatura corporea o forti fluttuazioni (ad esempio febbre tifoide, malaria). Nei bambini, qualsiasi febbre può causare l'accumulo di chetoni nel sangue e nelle urine.
  4. 4 Malattie infettive (in particolare infezioni intestinali acute con diarrea, vomito, assorbimento insufficiente di carboidrati).
  5. 5 lesioni massive con danni al tessuto muscolare, sindrome da schianto, chirurgia pesante.
  6. 6 Avvelenamento acuto da alcol, alcol isopropilico, sali di metalli pesanti, composti organofosforici, farmaci (ad esempio salicilati).
  7. 7 Nuovi organi produttori di ormone della crescita (tiroide, ghiandole surrenali, pancreas), endocrinopatie (acromegalia, sindrome di Itsenko-Cushing, tireotossicosi, carenza di cortisolo).
  8. 8 Chirurgia e lesione cerebrale, emorragia subaracnoidea.
  9. 9 Condizioni fisiologiche (qualsiasi trimestre di gravidanza, il periodo post-parto, l'allattamento, i neonati fino a 28 giorni). Nelle donne in gravidanza, la chetonuria può verificarsi in qualsiasi settimana, soprattutto nelle prime fasi (con forte tossicosi) e nel terzo trimestre (con gestosi, diabete gestazionale).
  10. 10 Forte sforzo fisico con eccessiva tensione del sistema muscolare (spesso negli uomini, negli atleti).
  11. Nei bambini, la chetonuria può essere scatenata da superlavoro, diatesi di acido urico, infezioni, formula infantile selezionata senza successo, malattia mentale e altre cause. Cambiamenti nella dieta (rifiuto di carboidrati durante l'assunzione di prodotti chetogenici) in combinazione con superlavoro, sovraccarico, malattia infettiva acuta possono anche causare chetonuria e vomito acetonemico.
  12. 12 Età avanzata (oltre 70 anni) con molte malattie croniche.

3. Principali sintomi

Con un alto livello di chetoni nel corpo, il paziente ha i seguenti sintomi:

  1. 1 astenia, debolezza muscolare, riduzione delle prestazioni, attenzione, velocità di reazione, sonnolenza, letargia.
  2. 2 Sete, bocca secca, completa mancanza di appetito, avversione al cibo.
  3. 3 nausea, vomito ripetuto.
  4. 4 L'odore di acetone dalla bocca (il sudore, l'urina non ha sempre l'odore di acetone).
  5. 5 forte mal di testa, dolore addominale.
  6. 6 Aumento della temperatura corporea, pelle secca e mucose, arrossamento luminoso.
  7. 7 Aumento della frequenza cardiaca.
  8. 8 fegato ingrandito (temporaneamente).

A volte c'è una normalizzazione spontanea del livello di acetone nel sangue, la cessazione della sua escrezione nelle urine, il miglioramento delle condizioni del paziente.

Se la gravità dei sintomi aumenta (ad esempio nei pazienti con diabete, donne in gravidanza), ci sono più sintomi minacciosi: letargia, disidratazione, danno tossico al sistema nervoso centrale, acidificazione del sangue (spostamento del pH al lato acido), alterazione della funzione cardiaca, reni, convulsioni, coma, morte.

Ketoacidosis si sviluppa, di regola, improvvisamente, dopo esposizione a un fattore provocante (cibi grassi in eccesso, febbre, stress acuto).

4. Diagnostica

La diagnosi si basa su segni clinici, nonché sul rilevamento in laboratorio di acetone, beta-idrossibutirrico, acidi acetoacetici nelle urine.

A casa, il livello di chetoni può essere determinato da speciali strisce reattive con un reagente applicato. Il cambiamento di colore sulla scala appropriata indica la concentrazione dei corpi chetonici.

Ci sono molti produttori di strisce reattive: Biosensor-AN LLC (Ketoglyuk-1, Uriket-1), Abbott, BioScan, Lachema, Bayer, ecc. La loro sensibilità è diversa. Il rilevamento di chetoni in una concentrazione di 0-0,5 mmol / l è considerato normale.

Tabella 1 - Confronto di strisce reattive di diversi produttori

Inoltre, il glucosio, le proteine ​​o altri componenti delle urine possono essere rilevati allo stesso modo. La diagnosi di laboratorio è indubbiamente più accurata. Valori di riferimento (Invitro) - meno di 1 mmol / l. I chetoni, la cui concentrazione nell'urina è inferiore a questo livello, non vengono rilevati nello studio.

È importante! Se, oltre ai corpi chetonici, il glucosio viene rilevato nell'analisi delle urine, allora la chetoacidosi diabetica deve essere sospettata in una persona! Questa condizione richiede cure mediche immediate!

Inoltre, diagnosticare il livello di chetoni nel sangue, eseguire un'analisi biochimica, eseguire un esame ecografico della cavità addominale.

5. Eventi medici

La terapia ha lo scopo di alleviare i sintomi (vomito, mal di testa, disidratazione), riducendo il livello di acetone. A seconda della gravità delle condizioni del paziente, il trattamento viene eseguito a casa o in ospedale. A volte un paziente deve essere ricoverato in ospedale in unità di terapia intensiva.

  1. 1 Se un paziente ha il diabete mellito, sono necessari la correzione del glucosio, la terapia insulinica e la terapia infusionale. Dopo il ritiro dalla chetoacidosi, viene effettuata la selezione della terapia con farmaci ipoglicemizzanti, il paziente viene informato sulla dieta e lo stile di vita.
  2. 2 In caso di temporaneo disturbo del metabolismo dei grassi, viene prescritta una dieta a base di carboidrati per ripristinare l'equilibrio energetico.
  3. 3 Le infezioni intestinali acute o altre infezioni sono trattate con farmaci antibatterici e antipiretici con aggiunta di assorbenti, soluzioni saline (Regidron, Orsol, soluzione di glucosio), bevande alcaline (acqua minerale) per eliminare la disidratazione.
  4. 4 In caso di chetoacidosi alcolica, è importante riempire il deficit di glucosio, eliminare la disidratazione, ripristinare l'equilibrio acido-base. Ciò è ottenuto mediante la somministrazione endovenosa di soluzioni di destrosio e sali (Ringer, soluzione salina, bicarbonato di sodio).
  5. 5 A volte è sufficiente che un bambino sostituisca la formula del latte, per condurre un trattamento adeguato della diatesi dell'acido urico, per eliminare tutti i fattori provocatori. Col passare del tempo, i corpi chetonici cesseranno di apparire nelle urine. Di grande importanza è una dieta equilibrata. La dieta deve essere bilanciata dai componenti principali: proteine, grassi, carboidrati complessi e semplici, multivitaminici, minerali.
  6. 6 È importante notare che le crisi acetonemiche nei bambini possono essere ripetute, quindi, per prevenirle, è necessario identificare la causa dell'eccessiva chetogenesi. Ciò richiederà ulteriori studi, la cui lista è determinata dal medico curante dopo la conversazione e l'esame.
  7. 7 Con l'aspetto dell'acetone nelle donne in gravidanza, specialmente nei periodi successivi, è indicato il trattamento in ospedale, la normalizzazione del metabolismo dei carboidrati, la nutrizione. È importante escludere dal consumo carni grasse, piatti piccanti e carni affumicate, brodi, burro, strutto, funghi, cacao e altri alimenti chetogenici. Il cibo deve contenere carboidrati, verdure e frutta facilmente digeribili.

Cosa sono i chetoni? Tutto quello che devi sapere su di loro.

Una meravigliosa fonte di energia ha attirato l'attenzione di molti esperti nutrizionisti e ricercatori negli ultimi dieci anni. No, non sono carboidrati, grassi o proteine. Li chiamiamo chetoni o corpi chetonici (più sulla differenza tra loro in seguito). Tuttavia, i chetoni non sono nuovi per il tuo corpo.

Infatti, il tuo cuore e la corteccia dei reni (la parte del rene in cui avviene l'ultrafiltrazione) usano i chetoni come combustibile proprio ora. Queste cellule preferiscono usare i chetoni invece dello zucchero.

Dopo alcuni giorni di digiuno o una dieta chetogenica, la produzione di chetoni aumenta e altre cellule, come i muscoli e le cellule cerebrali, iniziano a usarle anche per produrre energia. Questo è lo scopo principale della dieta chetogenica, ma perché è così importante? I chetoni sono un'altra fonte di carburante, giusto?

Il vantaggio di usare i chetoni come fonte di energia invece di zucchero.

Il glucosio è la principale fonte di energia per quasi tutte le cellule del corpo. Ciò è dovuto al fatto che può essere convertito in energia molto più velocemente di qualsiasi altra fonte di carburante, e lo fa senza l'aiuto dei mitocondri (il principale componente che produce energia della cellula). Tuttavia, l'uso del glucosio come carburante porta ad alcune conseguenze negative.

Ciò che si guadagna perde rapidamente la sua efficacia. Durante il processo di combustione dello zucchero, i radicali liberi e i tipi reattivi di ossigeno (composti nocivi che possono causare danni alle cellule) vengono rilasciati e viene generata meno energia rispetto all'uso di chetoni dal grasso come combustibile.

I chetoni sono una fonte di combustibile più efficiente che inibisce la formazione di radicali liberi e specie reattive dell'ossigeno. Questo porta a molti vantaggi, specialmente per le cellule cerebrali che usano i chetoni invece dello zucchero per il carburante. Ad esempio, studi condotti con persone con diversi tipi di problemi cognitivi, dalla malattia di Parkinson all'epilessia, confermano che l'uso di chetoni come combustibile può migliorare significativamente la funzione cerebrale.

Tuttavia, i benefici di bruciare i chetoni per l'energia non si fermano solo sul cervello. Anche molte altre cellule, come le cellule muscolari, traggono vantaggio dall'uso di chetoni (ne parleremo più avanti), ma non puoi approfittare di questi benefici finché non hai consumato zucchero nel tuo corpo.

Sulla strada della chetosi.

L'uso di chetoni come fonte principale di combustibile - un processo noto come chetosi - si verifica quando il corpo non ha abbastanza glucosio. Questo accade quando il corpo usa tutto il suo glicogeno (zucchero) e non riceve abbastanza carboidrati dal cibo in arrivo.

Tuttavia, prima di iniziare a bruciare più chetoni, il corpo fa affidamento sulla gluconeogenesi - il processo di conversione dei composti non zuccherini, come gli amminoacidi, in zucchero. È un processo di autoconservazione, ma è anche molto inefficiente e causa la perdita di massa muscolare.

Fortunatamente, gli aminoacidi sono usati come fonte dominante di carburante solo durante i primi due o tre giorni di restrizione dei carboidrati, perché il tuo corpo vuole risparmiare energia e massa muscolare (proprio come te). Per sostituire la proteina, il corpo utilizza una fonte di combustibile più efficiente che mantiene la massa muscolare - i chetoni.

Cosa sono i chetoni?

Una ricerca su google per "chetoni" darà diversi risultati relativi ai corpi chetonici. In molti casi, i corpi chetonici e chetonici sono usati in modo intercambiabile, ma non sono esattamente gli stessi.

Tecnicamente, i chetoni sono composti organici che contengono un gruppo carbonile (un atomo di carbonio che è doppio legato a un atomo di ossigeno), che è semplicemente collegato a due gruppi idrocarburici ottenuti per ossidazione degli alcoli secondari. Chimica organica - Sono sicuro che hai capito tutto)

Diamo un'occhiata agli esempi di chetoni che ci aiuteranno a ottenere un'idea più chiara:

L'acetone è il chetone più semplice. Durante le prime 2 settimane con una dieta chetogenica, il corpo può produrre alcuni di loro e rilasciarli con la respirazione. Ecco perché durante le prime due settimane potresti avere l'alitosi in una dieta chetogenica.

Se guardi l'immagine dell'acetone, vedrai un gruppo carbonile legato a due gruppi idrocarburici. Il gruppo carbonile è un grande "C" o atomo di carbonio che ha un doppio legame (indicato da doppie linee rette) ad una grande "O" o ossigeno. Questo atomo di carbonio è anche un singolo composto (indicato da linee singole) a due gruppi di idrocarburi.

Il gruppo idrocarburico è un composto costituito interamente da idrogeno e carbonio. Nella nostra molecola di acetone troverete due gruppi idrocarburici, ognuno dei quali è chiamato un gruppo metilico. Ogni gruppo metilico contiene un atomo di carbonio, uno collegato a tre molecole di idrogeno.

La chimica organica sembra ancora troppo complicata? Bene, la buona notizia è che non è assolutamente necessario capire. Tutto quello che devi sapere è che l'acetone è sia un chetone che un corpo chetone allo stesso tempo, e il diacetile è un altro chetone naturale che era un popolare olio aromatizzato per popcorn - è solo chetone. Potresti anche voler sapere perché è così.

Quali sono i veri corpi chetonici?

Tutti i corpi chetonici sono chetoni, ma non tutti i chetoni sono corpi chetonici. Incredibile, ma vero.

Esistono milioni di potenziali composti chetonici che possono essere formati con varie combinazioni di diversi gruppi idrocarburici, ma non tutti sono considerati corpi chetonici. Quando studi e articoli parlano di corpi chetonici, si riferiscono a tre chetoni che il corpo forma naturalmente. Altri chetoni, come il diacetile (chetone, di cui abbiamo parlato prima), non sono prodotti dal corpo, quindi non rientrano nella categoria dei "corpi chetonici".

Ecco i chetoni, che sono anche corpi chetonici:

  • Acido acetoacetico
  • Beta-idrossibutirrato (BHB)
  • acetone

Queste tre specie sono gli unici chetoni prodotti dal corpo. Tutti sono prodotti dal fegato e usati come fonte di energia quando il glucosio non è disponibile, ma sono tutti prodotti in tempi diversi in molti modi diversi.

Come si formano i corpi chetonici?

Quando il glucosio non è disponibile, il grasso viene scomposto dal fegato in glicerolo e molecole di acido grasso. Quindi l'acido grasso viene distrutto in un processo chiamato chetogenesi. Durante questo processo, il primo corpo chetone prodotto è acetoacetato.

L'acetoacetato viene quindi convertito in BHB o acetone. L'acetone è un corpo chetone prodotto male, ma può essere prodotto in grandi quantità quando si inizia una dieta chetogenica.

Quando le tue cellule si abituano a limitare i carboidrati, il BHB diventa il corpo chetone più comune e il tuo cervello e le cellule muscolari iniziano a usarlo come combustibile primario. Infatti, quando si è adattati al keto, i chetoni possono fornire fino al 50% del fabbisogno energetico di base e il 70% del fabbisogno energetico del cervello.

Ma questo è solo un sottoprodotto metabolico del grasso di cui stiamo parlando. Come può essere una fonte di combustibile primario per il tuo cervello?

Acetil CoA e ciclo acido citrico.

Acetoacetato e BHB non sarebbero fonti di carburante se non fosse per il ciclo di acido citrico che passa nei mitocondri delle cellule aerobiche. Questo ciclo è un processo metabolico che la maggior parte delle cellule del corpo usa per usare elettroni ad alta energia da un composto di carbonio chiamato acetil CoA.

Acetil CoA? Da dove viene? Da carboidrati, proteine, grassi e chetoni.

In effetti, il motivo principale per cui il fegato forma acetoacetato e BHB è che può essere diviso in due molecole di acetil-CoA nella cellula che hanno bisogno di energia. Non appena entrano nella cellula, due molecole di acetil CoA entrano nel ciclo dell'acido citrico, i loro elettroni ad alta energia vengono trasferiti alle molecole NAD e FAD e si trasformano in anidride carbonica.

Quindi le molecole NAD e FAD si combinano con gli elettroni per formare NADH e FADH2. In altre parole, queste molecole NADH e FADH2 agiscono come una molecola di deposito temporaneo per elettroni ad alta energia che abbiamo ricevuto dalla distruzione delle molecole di acetil-CoA.

E qual è lo scopo di questo processo? Nella creazione di ATP (il composto più comune che il corpo utilizza per immagazzinare e rilasciare energia). (Se vuoi saperne di più, puoi leggere qui: https://en.wikipedia.org/wiki/Bioenergetic_systems).

Tuttavia, per creare ATP, gli elettroni prelevati dall'acetil CoA durante il ciclo dell'acido citrico devono passare attraverso un altro processo chiamato fosforilazione ossidativa. Durante la fosforilazione ossidativa, gli elettroni di NADH e FADH2 vengono trasferiti alla molecola di ossigeno, in modo da poter finalmente formare l'ATP. Questo è uno dei processi che il nostro corpo attraversa per produrre energia.

È importante tenere presente che la quantità di energia prodotta durante questi due processi (ciclo dell'acido citrico e fosforilazione ossidativa) dipende dalla fonte di energia utilizzata. Ad esempio, BHB genera 3 molecole di ATP più dell'acetoacetato, perché subisce una reazione unica che fornisce alla cellula una molecola NADH addizionale.

In generale, il ciclo dell'acido citrico in combinazione con la fosforilazione ossidativa fornisce oltre il 95% dell'energia utilizzata dalle cellule aerobiche, come cuore, muscoli, cervello e cellule renali. Tuttavia, non includono i globuli rossi e le cellule del fegato, che non possono bruciare i chetoni per produrre carburante.

Il corpo non può sopravvivere solo sui chetoni.

Affinché una cellula usi il ciclo dell'acido citrico e la fosforilazione ossidativa per produrre energia, deve avere mitocondri e vari enzimi specifici. Tuttavia, ogni cellula del corpo non ha entrambi.

Ad esempio, i globuli rossi non hanno mitocondri e le cellule del fegato mancano di un enzima chiamato CoA transferasi. Pertanto, queste cellule hanno bisogno di glucosio per il loro apporto energetico. Tuttavia, questo non significa che dobbiamo mangiare carboidrati per il nostro fegato e globuli rossi al fine di sopravvivere. Il fegato ha un altro modo per fare lo zucchero.

La chetogenesi e la gluconeogenesi lavorano insieme.

Ricorda la glicerina che abbiamo menzionato prima, che è stata creata abbattendo il grasso? Lui non è perso.

Mentre l'acido grasso viene convertito da grasso a chetoni, il glicerolo viene convertito in glucosio durante la gluconeogenesi. Questo è un normale processo metabolico che crea glucosio da aminoacidi in una proteina, lattato da muscoli e glicerolo da acidi grassi.

Durante il digiuno o la restrizione di carboidrati, la gluconeogenesi mantiene un livello di zucchero nel sangue sano e fornisce energia per il fegato e i globuli rossi, mentre la chetogenesi (brucia i chetoni per il carburante) viene utilizzata per fornire energia a cervello, cuore, reni, muscoli e altre cellule aerobiche.

Il legame tra chetogenesi e gluconeogenesi è necessario per comprendere le diete chetogeniche, ma perché?

Perché se non mangi abbastanza proteine, il tuo tessuto muscolare brucerà per rendere il glucosio necessario per il tuo corpo. D'altra parte, se mangi troppe proteine, il tuo corpo non cadrà mai in chetosi profonda.

Tuttavia, anche se ottieni tutta la tua percentuale di elementi macro, il tuo corpo non aumenterà immediatamente la produzione di chetoni. In effetti, occorrono fino a tre giorni affinché il corpo entri in chetosi (senza l'aiuto di chetoni esogeni).

Chetoni esogeni - che cos'è? Ne vale la pena?

L'intero articolo riguarda chetoni o chetoni endogeni prodotti dall'organismo. Tuttavia, puoi anche usare chetoni esogeni per inviare il tuo corpo alla chetosi, senza aspettare che il tuo fegato produca chetoni.

Gli unici chetoni esogeni reali oggi sul mercato sono i sali chetonici naturali, che combinano acetoacetato o BHB con sodio, potassio e / o calcio. KetoForce, KetoCaNa e Keto OS sono i chetoni più popolari sul mercato, ma funzionano?

Gli studi sui sali chetonici sono rari, ma sembrano effettivamente aumentare il livello di chetone. Negli studi condotti durante il digiuno, il sale chetonico di acetoacetato di sodio è stato iniettato attraverso un contagocce. Ciò ha portato ad un aumento dei livelli di chetoni totali del 47% -92%. Tuttavia, la produzione endogena di chetoni è scesa al 67% -90% del normale livello di fame.

Cosa significa questo per te?

È probabile che l'uso di sali chetonici aumenti il ​​livello dei chetoni, ma questo potrebbe non essere molto utile per le diete chetogeniche a lungo termine. Ciò è dovuto al fatto che l'assorbimento di chetoni porta ad un aumento del livello di chetoni, che a sua volta porta al fatto che il fegato arresta la produzione di chetoni. In altre parole, l'assunzione di integratori chetonici limiterà la tua produzione di chetoni dal tuo corpo.

Se il tuo obiettivo è di essere in chetosi a lungo termine, i chetoni esogeni non sono la scelta migliore. Tuttavia, c'è un altro supplemento che può aiutare ad aumentare la produzione di chetoni endogeni - MCT. Con questo integratore, il tuo fegato inizierà naturalmente a bruciare più chetoni per produrre combustibile immediatamente (e molto più economico dei chetoni esogeni).

Come aumentare la produzione di chetoni senza conseguenze negative?

Anche se non sono chetoni, i trigliceridi a catena media (MCT) possono essere scomposti in corpi chetonici nel fegato, indipendentemente dal fatto che tu sia stato contaminato o meno.

MCT è grasso saturo, che è diverso da qualsiasi altro grasso saturo. La maggior parte dei grassi saturi che consumiamo passa attraverso la linfa al cuore e ai muscoli, lasciando residui nel fegato che possono essere trasformati in chetoni.

Questi grassi chetonici sono trovati in cocco, latte di cocco e olio di cocco, ma il modo più efficace per consumare MCT è usare MCT come olio.

Come scegliere l'olio MCT? Il miglior olio MCT da scegliere è quello che contiene solo trigliceridi a catena media, che è chiamato acido caprilico (trigliceride a catena media C-8). L'acido caprilico è noto per essere convertito in chetoni più velocemente e più facilmente rispetto ad altri tipi di trigliceridi a catena media.

Tuttavia, se non puoi permetterti un acido caprilico più costoso, qualsiasi altro olio MCT lo farà.

È richiesto un dosaggio corretto di olio MCT. Se si beve troppo in fretta, è probabile che si verifichino problemi digestivi. Ecco perché è importante scegliere un dosaggio che aumenti il ​​livello di energia senza effetti collaterali. Quindi puoi attenersi a questa dose o aumentarla lentamente.

Un avvertimento importante è che gli integratori MCT non possono aiutare i diabetici. Studi sui ratti hanno dimostrato che l'aggiunta di olio MCT può danneggiare la salute dei ratti che hanno problemi con la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Questi dati potrebbero indicare che l'aggiunta di olio MCT può aumentare la probabilità di chetoacidosi nelle persone con diabete.

La chetoacidosi è il lato negativo della chetosi.

Aumentare i chetoni del sangue non è un buon segno per tutti. Quando l'insulina non viene prodotta o non funziona correttamente, il livello di chetoni può aumentare drasticamente e continuare a salire a un livello non salutare. Questo è comunemente chiamato chetoacidosi diabetica. "Diabetico" perché si verifica nelle persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 e "chetoacidosi" perché una quantità eccessiva di chetoni fa sì che il sangue diventi molto acido.

Questo spostamento nell'acidità del sangue può essere fatale, ma può essere facilmente mitigato. I sintomi più comuni sono sete, minzione frequente, nausea, dolore addominale, debolezza, respiro aromatico e confusione. Se hai questi sintomi, bevi molta acqua e potrebbero ritirarsi. Verificare con il proprio medico se i sintomi non migliorano.

Tuttavia, la chetoacidosi diabetica può essere prevenuta. A seguito di una dieta chetogenica, i diabetici di tipo 1 e di tipo 2 saranno meno inclini a problemi di zucchero nel sangue e chetoni e avranno maggiori probabilità di sperimentare i benefici della chetosi (purché controllino i livelli di insulina).

Ma che dire delle persone che non hanno il diabete?

Per le persone sane, il ketoacido è estremamente improbabile. Un corpo sano crea molta insulina e le sue cellule rispondono a questa insulina di conseguenza. Questo permette al fegato di produrre chetoni al momento giusto e fermarli quando troppi corpi chetonici entrano nel sangue.

Il lato buono dei chetoni è un beneficio per la salute complesso.

Sono certo che nel prossimo decennio ci si può aspettare un numero molto più ampio di studi sui chetoni, ma ecco un breve elenco di benefici che sono già stati confermati scientificamente:

1. I chetoni stimolano la produzione mitocondriale.

Nuovi mitocondri si formano nelle cellule dopo che iniziano a bruciare solo chetoni per il carburante. È stato scoperto che questo si verifica nelle cellule cerebrali di persone che seguono una dieta chetogenica.

Perché è così importante? Perché un gran numero di mitocondri porta a più energia e cellule più sane.

2. La chetosi protegge e ripristina il sistema nervoso.

Molti studi hanno dimostrato che i chetoni aiutano a preservare la funzione dell'invecchiamento delle cellule nervose e aiutano nella rigenerazione dei sistemi nervosi danneggiati e malfunzionanti. Ad esempio, uno studio ha scoperto che i chetoni aiutavano i pazienti con lesioni cerebrali acute a ottenere miglioramenti significativi.

3. I chetoni agiscono come antiossidanti.

La combustione dei chetoni come combustibile riduce il numero di specie reattive dell'ossigeno e i radicali liberi risultanti. Aiuta a proteggere il corpo da danni e malattie che possono causare specie reattive dell'ossigeno e radicali liberi.

4. I chetoni mantengono la massa muscolare.

Quando perdi massa muscolare, perdi anni della tua vita. Questo è uno spiacevole effetto collaterale dell'invecchiamento, ma una dieta chetogenica può essere uno strumento protettivo.

Molti studi hanno dimostrato che i chetoni hanno l'effetto di preservare i muscoli. Questo effetto è stato particolarmente evidente nelle persone che hanno limitato le calorie per perdere peso. Questo rende la dieta chetogenica e chetoni non solo un mezzo eccellente per perdere grasso, ma anche per la longevità.

5. Aiutare i chetoni nella prevenzione della crescita delle cellule tumorali.

Gli studi dimostrano che i chetoni possono aiutare a combattere il cancro. Ciò è dovuto al fatto che le cellule tumorali non possono usare i chetoni come combustibile. Senza carburante, le cellule tumorali non hanno l'energia per crescere e il sistema immunitario può aiutarle a eliminarle dal corpo.

6. I chetoni possono migliorare la qualità della vita delle persone con autismo.

Studi su topi che hanno mostrato comportamenti simili, come le persone con autismo, ci danno risultati promettenti. In questi studi, è stato riscontrato che la dieta chetogenica può migliorare e persino annullare il comportamento autistico nei topi.

Questi risultati positivi sono stati probabilmente causati da due fattori. Il primo fattore è che le cellule cerebrali funzionano in modo più efficiente quando usano i chetoni per il carburante, non per lo zucchero. In secondo luogo, i chetoni possono avere un effetto inibitorio sulle cellule nervose. Cosa succede quando rendi il sistema nervoso ipereccitabile più efficiente e meno attivo? Minore comportamento autistico.

Ecco i sei vantaggi dei chetoni, che sono supportati dalla scienza. Tuttavia, tieni a mente che stiamo solo iniziando a capire gli effetti che i chetoni hanno sul corpo, quindi questa lista è lungi dall'essere completa.

Infine.

Se si mantiene un livello di insulina sano e si mangia una dieta chetogenica con il rapporto corretto di macronutrienti, si ottiene la chetosi e si godono i numerosi benefici dei chetoni senza effetti collaterali.

Se hai bisogno di un rapido aumento di chetoni, prova ad aggiungere olio MCT. Questo grasso saturato renderà più facile per il tuo corpo produrre chetoni e adattarsi alla dieta chetogenica.

E non dimenticare la gluconeogenesi. Senza un'adeguata assunzione di proteine ​​e grassi, il tuo corpo continuerà a utilizzare la gluconeogenesi come combustibile invece di andare in chetosi.

5 cose che devi sapere sui chetoni

Se hai il diabete, probabilmente sai che è necessario monitorare il livello dei chetoni, perché sono direttamente correlati alla terribile malattia - chetoacidosi diabetica (DKA). Ma capisci davvero cosa sono i chetoni e perché si formano nel corpo.

Certo, è spaventoso persino pensarci. Ma è molto importante sapere tutto ciò che ti serve sui chetoni e prepararti.

1) Cosa sono i chetoni?

Se il corpo manca di insulina, il glucosio non viene convertito in energia e il tessuto adiposo inizia a degradarsi. I chetoni sono un sottoprodotto di questo processo chimico.

I chetoni si possono formare nell'organismo in persone con diabete di tipo 1 se prendono troppe interruzioni di insulina; se le pompe per insulina non erogano insulina al corpo e il loro vettore non controlla il livello di glucosio nel sangue; durante la malattia grave (nelle persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2), se i pazienti perdono il tempo in cui prendono l'insulina o non aumentano la dose, adattati allo stress causato dalla malattia.

I chetoni si possono formare nel corpo di qualsiasi persona che soffre di diabete, ma il più delle volte si trovano in persone con diabete di tipo 1.

2) Perché i chetoni sono pericolosi?

I chetoni interrompono l'equilibrio chimico del sangue. Se non si ricorre al trattamento, avvelenano il corpo, che, se il livello di chetoni è troppo alto, cerca di sbarazzarsi di loro quando urina. Alla fine, i chetoni sono raccolti nel sangue.

La presenza di chetoni nel corpo può essere un segno dell'imminente comparsa o presenza di chetoacidosi diabetica (DFA), una malattia che minaccia la vita di una persona.

3) Quando e come deve essere controllata la presenza di chetoni nel corpo?

In alcuni casi, il test chetone deve essere eseguito ogni 4-6 ore. Prima di tutto, devi consultare il tuo medico su quanto spesso dovrebbe essere eseguito come parte del tuo corso individuale di trattamento del diabete.

  • Il livello di glucosio nel sangue è superiore a 300 mg / dL (o il valore determinato dal medico curante)
  • Nausea, vomito, dolore addominale
  • Malattia (raffreddore o influenza)
  • Sensazione costante di stanchezza
  • Sete o bocca secca
  • Arrossamento della pelle
  • Difficile respirare
  • Odore di alito innaturale
  • Difficile raccogliere pensieri o andare in una nebbia.

Le strisce reattive per la determinazione della presenza di chetoni nel sangue sono vendute in farmacia. È facile fare un test da solo e non richiede molto tempo, ma è necessario seguire rigorosamente le istruzioni. Dovresti sempre avere con te delle strisce reattive e controllare periodicamente la loro data di scadenza.

Pre-leggi le istruzioni e assicurati di aver capito tutto, in caso contrario - chiedi al tuo medico o infermiere di mostrare come eseguire correttamente il test. Questo di solito è fatto come segue: la striscia reattiva viene posta in un contenitore con urina, dopo il suo cambiamento di colore, è necessario confrontare il risultato con la tabella dei colori sulla confezione. Il colore indicherà il livello di concentrazione di chetoni nelle urine. Registra il risultato

4) In tal caso dovrebbe consultare un medico?

Se l'analisi mostra una concentrazione media o elevata di chetoni, consultare immediatamente un medico. Questo è un segno che non si ha più il controllo del diabete, o la gravità della malattia è in aumento. Se non è possibile contattare il medico, chiamare il pronto soccorso dell'ospedale o chiamare un'ambulanza.

Mostra i tuoi dati al medico - questo è importante per il trattamento di emergenza e l'aggiornamento del piano di trattamento del diabete in generale.

Una piccola concentrazione o tracce di chetoni significa che è iniziata la formazione di chetoni nel corpo. È necessario bere più liquidi (preferibilmente acqua) e adottare altre misure per ridurre il livello di glucosio nel sangue. Dopo alcune ore, ripetere il test. Se il livello di chetoni aumenta, consultare il medico.

5) Eserciterà aiuto?

Di norma, l'esercizio fisico aiuta a ridurre il livello di glucosio nel sangue, ma non nel caso in cui i chetoni si trovano nel corpo. Se il test ha mostrato una media o alta concentrazione di chetoni nelle urine e il livello di glucosio nel sangue è alto, l'esercizio è controindicato. Altrimenti, può portare ad un aumento della glicemia.

chetoni

I chetoni sono sostanze organiche nelle cui molecole il gruppo carbonilico è legato a due radicali di idrocarburi.

Tra gli altri composti carbonilici, la presenza di esattamente due atomi di carbonio in chetoni direttamente correlati al gruppo carbonile li distingue dagli acidi carbossilici e dai loro derivati, nonché dalle aldeidi.

contenuto

Proprietà fisiche

I chetoni sono liquidi volatili o solidi a basso punto di fusione, i rappresentanti inferiori sono ben solubili in acqua e miscelati con solventi organici, alcuni (acetone) sono miscelati con acqua in qualsiasi relazione. L'impossibilità della formazione di legami idrogeno intermolecolari causa la loro volatilità alquanto maggiore di quella degli alcoli e degli acidi carbossilici con lo stesso peso molecolare.

Metodi di sintesi

  • I chetoni aromatici possono essere ottenuti con la reazione di Friedel-Crafts.
  • Idrolisi ketimina.
  • Dai peroxoesteri terziari con il raggruppamento di Kriege.
  • Idrolisi acida di vic-dioli.
  • Ossidazione di alcoli secondari.
  • Cycloketones può essere ottenuto mediante ciclizzazione di Ruzicki.

Proprietà chimiche

Esistono tre tipi principali di reazioni chetone.

Il primo è associato ad un attacco nucleofilo sull'atomo di carbonio del gruppo carbonile. Ad esempio, l'interazione di chetoni con anioni di cianuro o composti organometallici. Lo stesso tipo (aggiunta nucleofila) include l'interazione del gruppo carbonile con alcoli, portando ad acetali e semi-acetali.

Interazione con alcoli:

C2H5-C (O) -C2H5 + C2H5MgI → (C2H5)3-COMgI → (C2H5)3-COH, alcool terziario. Le reazioni con aldeidi, e in particolare con il metano, sono molto più attive, con alcoli secondari formati con aldeidi e con il metano primario con aldeidi.

Inoltre, i chetoni reagiscono con basi azotate, ad esempio con ammoniaca e ammine primarie per formare le immine:

Il secondo tipo di reazione è la deprotonazione di un atomo di beta-carbonio, rispetto al gruppo carbonile. Il carbanione risultante è stabilizzato a causa della coniugazione con il gruppo carbonile, la facilità di rimozione del protone aumenta, quindi i composti carbonilici sono acidi C-H relativamente forti.

Il terzo è il coordinamento degli elettrofili sulla coppia solitaria di un atomo di ossigeno, come gli acidi di Lewis come AlCl.3.

La riduzione dei chetoni può essere attribuita a un tipo separato di reazione: il recupero di Leykart con rese vicine a quelle quantitative.

Principali chetoni

Azione biologica

Toxic. Hanno un effetto irritante e locale, penetrano nella pelle, specialmente alifatica ben insaturo. Alcune sostanze hanno un effetto cancerogeno e mutageno. Derivati ​​alogenici di chetoni causano grave irritazione delle membrane mucose e bruciature a contatto con la pelle. I chetoni aliciclici hanno un effetto narcotico.

letteratura

  • Tossicologia generale / ed. A. O. Loit. SPb.: ELBI-SPb., 2006

Wikimedia Foundation. 2010.

Guarda cosa sono i chetoni in altri dizionari:

KETONES - KETONES, composti organici contenenti un gruppo carbonilico (C = O), collegati a due gruppi idrocarburici. Chetoni liquidi o solidi a basso punto di fusione. Ad esempio, propanone (acetone, СН3СОСН3) e butanone (metiletilchetone, СН3СОС2Н5)... Dizionario enciclopedico scientifico e tecnico

KETONES - RCOR?, Composti organici contenenti un gruppo carbonile C = O, associato a due (identici o diversi) radicali di idrocarburi R e R ?. Ottenuto per ossidazione di alcoli secondari e altri metodi. Intermedi chetonici in sintesi organica... Ampio dizionario enciclopedico

KETONES - KETONES, R. CO. R, prodotti di ossidazione di alcoli secondari, R CH (OH) R "(radicali R, R", residui di idrocarburi) (vedi Alcol). K. sono composti di due radicali con gruppo carbonilico CO. Con gli stessi radicali, risultano essere... Grande Enciclopedia Medica

KETONES - una classe di composti organici contenenti il ​​gruppo carbonile> C = 0 in combinazione con due radicali organici R. La formula generale dei chetoni: R CO R. Lower C. rappresentanti di liquidi solubili in acqua, solidi più alti, insolubili in acqua... La maggior parte di politecnico enciclopedia

chetoni - RCOR, composti organici contenenti un gruppo carbonile associato a due (uguali o diversi) radicali di idrocarburi R e R. Ottenuto per ossidazione di alcoli secondari e altri metodi. Intermediati chetonici in sintesi organica... Dizionario enciclopedico

chetoni - una classe di composti organici contenenti un gruppo carbonile associato a due radicali idrocarburici; ampiamente usato nell'industria come solventi e per la sintesi di vari prodotti. Nuovo dizionario di parole straniere. da EdwART, 2009....... Dizionario di parole straniere della lingua russa

I chetoni sono una classe di composti organici caratterizzati dalla presenza di uno o più gruppi carbonilici di CO due equivalenti, il cui numero è mono, di e così via K. In monoketones, C. si distingue con due limiti equivalenti e...... Dizionario enciclopedico di FA Brockhaus e I.A. Efron

CHETONI - composti carbonilici, in cui il gruppo C = O è collegato a due atomi di C. Secondo la nomenclatura IUPAC, è chiamato. K. forma unendo titoli. corrispondente suffisso idrocarburi esso o ai nomi. radicali associati al gruppo cheto C = O, la parola chetone; con... Enciclopedia Chimica

chetoni: una classe di composti organici contenenti un gruppo carbonile combinato con due atomi di carbonio; K. include un certo numero di sostanze biologicamente attive ormoni steroidei, corpi chetonici, ecc... Un grande dizionario medico

I chetoni sono una classe di composti organici contenenti il ​​gruppo carbonile 3ССН3, benzofenone aromatico С6Н5СОС6Н5. In contrasto con quelli simmetrici, ci sono K. asimmetrici (misti), contenenti diversi radicali R e R ',...... La Grande Enciclopedia Sovietica

Tema 5. "Aldeidi, chetoni".

Le aldeidi sono sostanze organiche le cui molecole contengono un gruppo carbonile - - associato con un atomo di idrogeno e un radicale idrocarburico.
La formula generale delle aldeidi o R - CHO. Il gruppo funzionale di aldeidi (-CHO) è chiamato il gruppo aldeidico.

I chetoni sono sostanze organiche le cui molecole contengono un gruppo carbonile - - associato a due radicali di idrocarburi.
La formula generale dei chetoni o R - CO - R '.

Aldeidi e chetoni sono chiamati composti carbonilici, la loro formula generale è CnH2nO.

Isomeri e omologhi

Nelle molecole delle aldeidi, e in particolare dei chetoni, a differenza degli alcoli, non vi sono atomi di idrogeno con una significativa carica parziale positiva, quindi non vi sono legami di idrogeno tra le molecole di aldeidi e chetoni.

Algoritmo di composizione dell'aldeide

  1. Trova la principale catena di carbonio: questa è la catena più lunga di atomi di carbonio, compreso l'atomo di carbonio del gruppo aldeidico.
  2. Numero degli atomi di carbonio nella catena principale a partire dall'atomo di carbonio del gruppo aldeidico.
  3. Assegna un nome al composto in base all'algoritmo per gli idrocarburi.
  4. Aggiungi un suffisso -al alla fine del nome.

Proprietà fisiche: la formaldeide è un gas con un odore soffocante, solubile in acqua (legami idrogeno con forma di molecole d'acqua, soluzione acquosa al 40% chiamata formalina con aumento della temperatura, diminuzione della solubilità); l'acetaldeide è un liquido incolore basso-bollente con un odore fruttato, solubile in acqua; l'acetone è un liquido incolore con un odore pungente, solubile in acqua.

Negli alcoli della serie aldeidi aldeidi (chetoni) aumenta la solubilità in acqua e il punto di ebollizione.

Le proprietà chimiche di aldeidi e chetoni sono in gran parte dovute alla presenza di un gruppo carbonile altamente polare nelle loro molecole (il legame è polarizzato verso l'atomo di ossigeno). Maggiore è la carica parziale (+) sull'atomo di carbonio di questo gruppo, maggiore è l'attività del composto.

Unione (sul doppio legame del gruppo carbonile).
Nella serie HCHO RCHO RCOR, la tendenza per le reazioni di addizione è ridotta. Ciò è dovuto alla presenza e al numero di radicali di idrocarburi attaccati all'atomo di carbonio del gruppo carbonile.

a) Idrogenazione (riduzione dell'idrogeno):

Allo stesso tempo, gli alcoli primari sono ottenuti da aldeidi e gli alcoli secondari sono prodotti da chetoni.

I chetoni non sono ossidati da agenti ossidanti deboli.

Sostituzione degli atomi di idrogeno nel radicale idrocarburico (la sostituzione avviene nella posizione, cioè l'atomo di idrogeno viene sostituito al 2 ° atomo di carbonio):