Ipotiroidismo scompensato

Ipotiroidismo è una sindrome causata da una lunga persistente mancanza di ormone tiroideo (ghiandola tiroidea) nel corpo o da una diminuzione del loro effetto a livello tissutale.

L'ipotiroidismo patogenetico è classificato come segue:

1. Ipotiroidismo primario (tiroide) (la stragrande maggioranza dei casi).
2. Ipotiroidismo secondario (ipofisi).
3. Ipotiroidismo terziario (ipotalamico) (casistica).

L'ipotiroidismo primario in gravità è diviso in:

1) ipotiroidismo latente (subclinico). Quando è determinato dal livello normale di T4 e livelli elevati di TSH. Le manifestazioni cliniche, di regola, sono assenti;
2) manifestare ipotiroidismo. Un livello elevato di TSH e un basso livello di T4 sono rilevati dal laboratorio, inoltre ci sono manifestazioni cliniche. Ci sono ipotiroidismo manifest compensato e scompensato;
3) ipotiroidismo grave (complicato). Ci sono serie complicazioni, come cretinismo, insufficienza cardiaca, versamento sieroso, adenoma ipofisario secondario.

La causa dell'ipotiroidismo congenito, che si verifica con una frequenza di 1 caso per 5000 nati, è: aplasia e displasia tiroidea, gozzo endemico (ipotiroidismo primitivo), deficit di TSH congenito (ipotiroidismo secondario), sindrome di resistenza periferica agli ormoni tiroidei (casistica). La prevalenza dell'ipotiroidismo primario manifesto nella popolazione è dello 0,2-1%, l'ipotiroidismo primario latente è del 7-10% tra le donne e del 2-3% tra gli uomini. Per 1 anno, il 5% dell'ipotiroidismo latente si manifesta. Molto spesso, l'ipotiroidismo primario si sviluppa nei risultati della tiroidite autoimmune, meno frequentemente dopo la resezione tiroidea e la terapia radioattiva 13H. Una rarità significativa è l'ipotiroidismo primario, che si è sviluppato nel risultato di tiroidite subacuta, postpartum, fibrosante e specifica, nonché persistente ipotiroidismo primario a seguito del trattamento del gozzo tossico diffuso con tireostatica. L'ipotiroidismo secondario si trova di solito nel quadro dell'insufficienza ipofisaria. Più prima si manifesta l'ipotiroidismo, più gravi sono le complicazioni che può causare. Pertanto, un trattamento inadeguato dell'ipotiroidismo congenito porta a cretinismo, compromissione dello sviluppo del sistema nervoso centrale e del sistema scheletrico; manifestata nell'infanzia e nell'adolescenza, la malattia causa uno sviluppo compromesso del sistema nervoso centrale e ritardo della crescita, in età giovane e matura, l'ipotiroidismo progredisce lentamente al mixedema, negli anziani e nei senili, di norma, si verifica in modo subclinico ed è spesso considerato come i cambiamenti legati all'età propriamente detta.

L'ipotiroidismo congenito si manifesta postnatalmente: ikterus neonatorum prolongatus, stitichezza, scarsa aspirazione, diminuzione dell'attività motoria. In futuro, vi è un significativo ritardo nella crescita, sviluppo della parola, perdita dell'udito, ritardo mentale (cretinismo). Le manifestazioni individuali dell'ipotiroidismo primario non sono specifiche, il quadro clinico è a molti lati, nei pazienti anziani mono- o oligosintomatici.

Quando si osserva ipotiroidismo:

1) scambiare la sindrome ipotermica: obesità, ipotermia, sensazione di freddo, ingiallimento della pelle. Ipercolesterolemia, aterosclerosi precoce;
2) edema da mixedema: edema periorbitale, impronte dei denti sulla lingua, difficoltà di respirazione e perdita dell'udito (gonfiore delle mucose del naso e del tubo uditivo), raucedine, polisosite;
3) danno al sistema nervoso: sonnolenza, brady-frenia, perdita di memoria, diminuzione dei riflessi tendinei;
4) lesioni del sistema cardiovascolare: malattie cardiache miste (bradicardia, bassa tensione, onda T negativa, cardiomegalia), insufficienza cardiaca, ipotensione classica (non comune), ipotiroidismo con ipertensione non è raro;
5) tendenza alla stitichezza, epatomegalia, discinesia delle vie biliari, malattia del calcoli biliari;
6) anemia: normo-o ipocromica, carente di ferro, megaloblastica;
7) adenoma ipofisario secondario. La stimolazione prolungata dell'ipofisi tiroidea da parte dell'ipotiroxinemia può portare alla loro iperplasia. Dopo l'inizio del trattamento, è possibile la formazione della sindrome della sella turca "vuota";
8) ipogonadismo iperprolattinemico. L'iperproduzione di TRH da parte dell'ipotalamo con ipotiroidinemia aumenta il rilascio non solo di TSH, ma anche di prolattina;
9) ipotiroide (mixedema) coma. È estremamente raro nei pazienti anziani con ipotiroidismo da lungo diagnosticato, gravi malattie concomitanti in assenza di assistenza. Le manifestazioni di coma ipotiroideo comprendono: ipotermia (inferiore a 30 ° C), ipoventilazione con ipercapnia, ipervolemia, iponatremia, bradicardia, ipotensione, ritenzione urinaria acuta, ostruzione intestinale, ipoglicemia, insufficienza cardiaca, inibizione progressiva del sistema nervoso centrale (stupore, coma). La mortalità è dell'80%;

Nell'ipotiroidismo secondario (congenito e acquisito), di regola, vi sono sintomi di insufficienza di altri ormoni tropici degli ormoni trofici.
In uno studio ormonale, un livello elevato di TSH e un livello normale di T4 corrispondono a un ipotiroidismo primario latente; manifestare ipotiroidismo primario - corrisponde ad un alto livello di TSH e un basso livello di T4. Poiché l'ipotiroidismo primario nella maggior parte dei casi si sviluppa nei risultati della tiroidite autoimmune, vengono determinati i marcatori sierologici tipici. Nell'ipotiroidismo secondario, i livelli di TSH e degli ormoni tiroidei sono ridotti. Lo screening per l'ipotiroidismo congenito comporta l'esame del livello plasmatico di TSH al 4 ° - 5 ° giorno dopo la nascita (non prima!).

Di norma, il problema diagnostico consiste nell'erronea valutazione dei singoli sintomi dell'ipotiroidismo come malattie indipendenti (anemia sideropenica, discinesia biliare, obesità). Se necessario, una diagnosi differenziale tra ipotiroidismo primario e secondario (TSH 25 mIU / l), con ipotiroidismo secondario, il livello di TSH non cambia. I risultati di uno studio ormonale sull'ipotiroidismo devono essere differenziati dalla sindrome del "basso T3". Nelle malattie gravi (insufficienza renale, cardiaca, epatica, infarto del miocardio, ipercortisolismo, anoressia nervosa), l'attività periferica della 5'-deiodinasi è disturbata, che si manifesta con una diminuzione del T3 totale e libero a livelli T4 normali o leggermente elevati e TSH normali.

La terapia sostitutiva con L-tiroxina inizia con una piccola dose: nell'anziano, 12,5 mcg / die, in presenza di patologia cardiaca concomitante, 6,25 mcg / die. Il farmaco viene assunto al mattino 30 minuti prima dei pasti. Quindi la dose viene gradualmente aumentata fino a mantenere la manutenzione costante: nei pazienti giovani per 3-4 settimane, negli anziani per 2-3 mesi, con una malattia cardiaca concomitante per 4-6 mesi. La dose di mantenimento completa della L-tiroxina viene determinata alla velocità di 1,6 μg per 1 kg di peso corporeo (per le donne circa 100 μg / die, per gli uomini circa 150 μg / die), con grave patologia concomitante, 0,9 μg per 1 kg di peso corporeo. Normalizzazione del parametro di controllo principale - Livello TSH - dura almeno diversi mesi. Dopo la normalizzazione del livello di TSH, gli studi di controllo nei primi anni vengono eseguiti ad intervalli di 1 volta in 6 mesi, quindi una volta all'anno.

ipotiroidismo

Formazione avanzata:

  1. 2014 - Corsi di aggiornamento a tempo pieno "Terapia" sulla base dell'Università Statale di Medicina di Kuban.
  2. 2014 - Corsi di aggiornamento a tempo pieno "Nefrologia" basati sull'Università medica statale di Stavropol.

L'ipotiroidismo è una sindrome clinica causata da una prolungata, persistente mancanza di ormoni tiroidei nel corpo o da una diminuzione del loro effetto biologico a livello tissutale.

Questo disturbo endocrino è diffuso. Ipotiroidismo può essere basato su molte ragioni. La malattia può iniziare a qualsiasi età, ma la maggior parte delle persone la affrontano a 45-50 anni. La prevalenza della malattia tra le donne è 4 volte superiore rispetto agli uomini. Di solito, le donne iniziano a manifestare sintomi di ipotiroidismo durante la menopausa.

La sintomatologia clinica dell'ipotiroidismo è molto varia e aspecifica e ripete molte condizioni dell'organismo, il che porta alla ricerca diagnostica di altre malattie. In questo caso, l'ipotriasi viene diagnosticata completamente per caso. È importante prestare attenzione a tutti i segni che possono indicare un disturbo metabolico nel corpo - patologie cardiovascolari, obesità e alto affaticamento.

Classificazione per origine

Ipotiroidismo primario

L'ipotiroidismo primario - un processo che porta allo sviluppo di ipotiroidismo, è localizzato direttamente nella ghiandola tiroidea. L'ipotiroidismo primario rappresenta la stragrande maggioranza dei casi di questa sindrome. La sua prevalenza copre circa il 2% di tutte le persone, tra cui il 10% sono donne e il 3% sono uomini. L'ipotiroidismo congenito primitivo dei neonati è di solito registrato in 1 bambino per 4-5 mila neonati.

L'ipotiroidismo primario si verifica a seguito di tiroidite autoimmune, durante il trattamento della tireotossicosi, a seguito della transizione spontanea del gozzo tossico diffuso nella malattia. L'ipotiroidismo congenito si verifica a causa di displasia e aplasia della tiroide e come risultato di enzimopatie congenite.

Raramente, l'ipotiroidismo primario può verificarsi a seguito della sostituzione del tessuto tiroideo con patologia in amiloidosi, sarcoidosi, tiroidite di Riedel o cistinosi.

Forma secondaria

La forma secondaria della malattia è direttamente correlata all'ipotalamo e all'ipofisi, che controllano il processo di produzione dell'ormone tiroideo. In questo caso, una tiroide completamente sana può produrre una quantità insufficiente di ormoni a causa della mancanza o assenza dell'effetto stimolante dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), che sarà spiegato dalla disfunzione di tre ghiandole contemporaneamente - la tiroide, l'ipofisi e l'ipotalamo.

I motivi di questo errore possono essere diversi:

  • lesione cerebrale;
  • neoplasie nel cervello;
  • emorragie cerebrali nell'ipotalamo o nell'ipofisi;
  • chemioterapia posticipata;
  • infezioni dell'ipotalamo o dell'ipofisi;
  • necrosi ipofisaria a causa di perdita di sangue da interventi chirurgici o traumi.

Una forma secondaria della malattia può verificarsi a qualsiasi età e nelle persone di entrambi i sessi con un uguale grado di probabilità, poiché le ragioni di cui sopra non dipendono dalle caratteristiche del sesso o dell'età.

Ipotiroidismo terziario

Il processo patologico dell'ipotalamo, insieme a una ridotta sintesi dell'ormone liberatore (TSH-RG) e alla mancanza di stimolazione dei tireotrophi ipotiroidei, come pure una diminuzione della sintesi dell'ormone stimolante la tiroide e la stimolazione della funzione tiroidea della ghiandola tiroidea, porta alla comparsa dell'ipotiroidismo terziario.

È difficile differenziare questa patologia dalla forma secondaria della malattia, poiché il contenuto di TSH-RG nel sangue è molto basso e non può essere studiato. Quando viene rilevata questa patologia, il metodo di prova con TSH-RG viene in soccorso, in cui con l'introduzione di TSH-RG, un'analisi del TSH viene eseguita per via endovenosa in parallelo, che nell'ipotiroidismo terziario inizia a salire, e nella secondaria si comporta con calma.

Ipotiroidismo periferico

Ipotiroidismo a causa di compromissione del trasporto, del metabolismo e dell'azione degli ormoni tiroidei, cioè dell'emergere di resistenza all'azione degli ormoni tiroidei. Se lo stato endocrino del paziente è in ordine, i sintomi della malattia saranno assenti. Poiché il suo sviluppo e la crescita di patologie nel contesto ormonale manifesteranno i sintomi clinici della malattia.

Questa forma di ipotiroidismo è pericolosa da varie complicazioni.

I pazienti con questa diagnosi non hanno alcuna patologia nel sistema ipotalamo-ipofisario e nella ghiandola tiroidea. Fino alla fine, il meccanismo di comparsa di questa forma della malattia non è stato ancora studiato.

cause di

Fattori provocatori

È noto che le donne soffrono di ipotiroidismo più spesso. Una grave condizione di pericolo di vita è un coma ipotiroideo che si sviluppa nelle persone anziane che non ricevono una terapia sostitutiva per un ipotiroidismo severo di vecchia data quando esposto a una serie di fattori provocatori. Questi fattori includono:

  • gravi malattie somatiche (attacchi di cuore, ictus);
  • ipotermia;
  • malattie infettive;
  • insufficienza cardiaca;
  • lesioni di varie località;
  • il verificarsi di sanguinamento gastrointestinale;
  • assunzione di alcol o droghe che sopprimono la funzione del sistema nervoso centrale (anestetici, tranquillanti, antipsicotici, oppiacei).

Allo stesso tempo, nel processo di invecchiamento fisiologico del corpo umano, tutti i processi metabolici lentamente svaniscono, il che porta alla formazione di varie patologie. L'ipotiroidismo è una delle patologie più frequenti delle persone anziane, che si verificano nel 2% dei casi di esame di questi pazienti e 6 volte più spesso se fosse possibile esaminare tutti coloro che non cercano aiuto medico.

La malattia nella fascia di età delle persone sorge a causa di disfunzione della ghiandola tiroidea o dei sistemi di regolazione - l'ipofisi o l'ipotalamo. Con la malattia, il tasso metabolico diminuisce, le cellule iniziano a consumare significativamente meno ossigeno, gli elementi del tessuto connettivo degli organi interni si accumulano glicosaminoglicani, la normale produzione di enzimi cellulari dipendenti dall'energia, che aiuta gli organi a funzionare pienamente, esce.

Ipotiroidismo congenito

La base della malattia è la carenza completa o parziale degli ormoni tiroidei prodotti dalla ghiandola tiroidea, che porta a un ritardo nello sviluppo di tutti gli organi e sistemi. Prima di tutto, il sistema nervoso centrale soffre di una mancanza di ormoni tiroidei. È stato stabilito un legame diretto tra l'età in cui è stato iniziato il trattamento e l'indice dello sviluppo intellettuale del bambino in futuro. Così come la manifestazione di disturbi trofici della pelle, la depressione del lavoro cardiaco, un ridotto livello di processi metabolici.

Molto spesso, l'ipotiroidismo congenito è primario. Si verifica a causa di uno sviluppo anormale della ghiandola tiroidea del feto - distopia, atireo, ipoplasia.

Le cause di tali anomalie possono essere malattie infettive e autoimmuni della madre, assunzione di droghe tossiche durante la gravidanza, contatto con sostanze chimiche, radiazioni, carenza di iodio durante il periodo di gravidanza. A volte, non più del 2% di tutti i casi di ipotiroidismo congenito, la malattia può essere ereditata a causa di mutazioni geniche. Le forme ereditarie sono il più delle volte accompagnate da altre patologie: palatoschisi, labbro leporino, difetti cardiaci congeniti, reni e altri.

Fino al 10% di tutti i bambini con questa patologia si trovano di fronte a una violazione della sintesi, del rilascio o dell'interazione degli ormoni tiroidei l'uno con l'altro. Fino al 5% di tutti i casi di ipotiroidismo congenito sono di tipo secondario e terziario. Si verificano a causa di anomalie nella formazione del cervello fetale, a causa di cisti, tumori, lesioni alla nascita, asfissia o aplasia della ghiandola pituitaria.

Ipotiroidismo acquisito

L'ipotiroidismo acquisito può verificarsi per i seguenti motivi:

  • esposizione a radiazioni o radiazioni del collo;
  • chirurgia della tiroide (rimozione dell'organo);
  • infiammazione della tiroide;
  • usare come droga di iodio radioattivo;
  • l'uso di determinati farmaci.

In questo caso, la forma secondaria di ipotiroidismo può verificarsi in malattie dell'ipotalamo o dell'ipofisi, che provocano una diminuzione della funzionalità delle ghiandole endocrine.

Farmaci come causa della malattia

Come notato sopra, l'ipotiroidismo acquisito può verificarsi anche quando alcuni farmaci vengono utilizzati per trattare eventuali patologie. Tali farmaci includono farmaci a base di ormoni surrenali, farmaci contenenti litio, ioduri, beta-bloccanti, alcuni farmaci antiaritmici, farmaci con alte dosi di vitamina A. Tutti questi farmaci possono causare ipotiroidismo, quindi il loro scopo e controllo dell'applicazione è sempre nel campo della conduzione di medici specialisti.

Cause psicosomatiche della malattia

La psicologia medica ha la sua spiegazione per il verificarsi di ogni malattia nel corpo. Queste ragioni sono basate su fattori psicologici e problemi di un particolare paziente.

Gli esperti attribuiscono lo sviluppo dell'ipotiroidismo al fatto che la ghiandola tiroidea stessa ha una forma di scudo e si trova nel collo di una persona.

Questo indica il ruolo chiave di protezione sia della ghiandola stessa che di quegli ormoni che produce. Nel caso dell'ipotiroidismo, gli psicologi dicono che il paziente cerca di manifestare e compiere più azioni, ma sopprime i propri desideri in se stesso e cerca di non dimostrare bisogni crescenti.

La paura dell'azione è dovuta al dubbio su se stessi. Una persona è sicura solo che tutte le sue imprese falliranno, e non avrà la forza e la rapidità per avere successo. Un paziente con ipotiroidismo differisce in quanto in termini psicologici perde completamente la relazione con il proprio inizio creativo.

Sintomi di patologia

I principali sintomi degli esperti di ipotiroidismo includono:

  • stati depressivi e apatici, stanchezza, debolezza, insonnia, perdita di concentrazione;
  • intolleranza totale al freddo da parte del corpo, aumento della secchezza della pelle, ipercheratosi delle ginocchia e dei gomiti, perdita di capelli e fragilità delle unghie;
  • artralgia, debolezza muscolare, parestesia, aumento di peso eccessivo;
  • grave gonfiore degli arti e del viso a causa della violazione dell'equilibrio del sale marino, anemia, sanguinamento;
  • cause di aterosclerosi (colesterolo elevato), interruzioni del metabolismo lipidico;
  • sviluppo del diabete mellito secondario, ridotta tolleranza al glucosio, perdita di appetito, stitichezza, gas;
  • fallimento del ciclo mestruale nelle donne fino a infertilità e amenorrea;
  • bradicardia, aritmia, angina.

Tutti i sintomi possono essere sia singoli che massivi. La loro presenza può indicare lo sviluppo della malattia, quindi, con una combinazione delle caratteristiche di cui sopra, cercare assistenza medica è estremamente importante.

La gravità e lo sviluppo del tipo primario

Ipotiroidismo subclinico o compensato

L'ipotiroidismo subclinico (lo stesso della forma compensata di ipotiroidismo) caratterizza la condizione in cui la malattia è latente e non si manifesta. È possibile fare una diagnosi simile in base ai risultati degli esami del sangue per gli ormoni tiroidei e l'ormone pituitario tireotropina, il cui livello deve essere sovrastimato nel caso di questa forma della malattia. L'attività ridotta della ghiandola tiroide porta a un'ondata ormonale di ormone stimolante la tiroide, che la ghiandola pituitaria le segnala come una mancanza di concentrazione di iodio nel corpo.

L'8% dell'intera popolazione del pianeta soffre della forma subclinica della malattia, per lo più donne in menopausa, cioè dopo 50 anni.

La forma subclinica può anche verificarsi con frequenti condizioni di stress del corpo, quando aumenta la concentrazione di cortisolo nel sangue, che sopprime la produzione di ormoni contenenti iodio. Inoltre, nelle donne, la malattia può essere il risultato dell'uso di contraccettivi orali, che includono molti estrogeni. La forma subclinica può verificarsi in presenza di malattie croniche di un paziente e nella somministrazione di farmaci, che, in combinazione con lo sfondo comorbido esistente, hanno portato allo sviluppo di ipotiroidismo subclinico.

Nelle fasi iniziali, la forma subclinica può non essere trattata, ma la concentrazione degli ormoni può essere regolata da una corretta alimentazione e stile di vita. Tuttavia, molto spesso questa patologia viene diagnosticata nei pazienti solo quando è già passata in forma manifesta e richiede una terapia ormonale sostitutiva immediata.

Ipotiroidismo scompensato

L'ipotiroidismo scompensato è inteso come la forma della malattia in cui tutti i sintomi clinici della malattia sono chiaramente espressi e l'esame mostra chiaramente la mancanza di ormoni tiroidei. Per il trattamento di questa malattia, la terapia ormonale viene utilizzata con un dosaggio di principi attivi attivi a seconda dello stadio di scompenso. Lo stadio di scompenso è determinato dal benessere del paziente, dalla gravità dei sintomi e dai livelli ormonali.

In parallelo con la forma scompensata di ipotiroidismo, è spesso necessario effettuare il trattamento di malattie associate, che insorgono a causa della mancanza di ormoni tiroidei. Molto spesso questo si manifesta con anemia, i disturbi del metabolismo del colesterolo sono presenti, il fegato e la funzione cardiaca sono disturbati.

Coloro che non sono stati diagnosticati con una forma subclinica della malattia, o con gravi complicazioni dovute a processi infettivi, oncologici e di altro tipo nel corpo, soffrono di forma scompensata.

Forma manifest

In questa forma di ipotiroidismo, la tempestiva diagnosi precoce è importante, dal momento che una tale patologia può portare a gravi gradi di ipotiroidismo e malattie cardiache derivanti dall'ipofunzione della ghiandola tiroidea.

L'ipotiroidismo manifesto è diviso in due fasi della malattia. Nella fase di compensazione, il corpo è in grado di far fronte alla mancanza di ormoni da solo e i suoi sintomi sono estremamente rari e scarsamente pronunciati. Lo stadio scompensato dell'ipotiroidismo manifest ha manifestazioni luminose sotto forma di sintomi gravi, è in grado di progredire costantemente, portando a serie conseguenze con la salute e persino la morte.

Corrente complicata

L'ipotiroidismo complicato è piuttosto grave e di solito è accompagnato da patologie quali cretinismo, adenoma ipofisario secondario, gravi aritmie cardiache, coma mixedematoso e morte.

Le complicanze femminili e maschili di grave ipotiroidismo possono differire leggermente, nelle donne il più delle volte questa patologia è accompagnata da costante galattorrea, alterazioni della struttura del seno, infertilità, insufficienza cardiaca grave, coma ipotiroideo con esito fatale nell'80% dei casi. Negli uomini, come complicazione di una forma grave di ipotiroidismo, potrebbe esserci una crescita eccessiva della ghiandola tiroidea in volume, la formazione di un adenoma secondario. Alle persone di entrambi i sessi viene spesso diagnosticato un cancro alla tiroide, i pazienti spesso perdono conoscenza, la morte non è esclusa per nessuno, ma nelle donne succede più spesso.

Metodi diagnostici

Analisi dell'ormone stimolante la tiroide (TSH)

L'analisi principale sull'ipotiroidismo consiste nel determinare il livello di ormone stimolante la tiroide nel siero. Il tasso di TSH è 0,4-4,0 μED / ml. Con un aumento del TSH, la sintesi degli ormoni tiroidei svanisce e la ghiandola pituitaria è costretta a produrre più ormoni per stimolare la funzione della ghiandola tiroidea.

Se il livello di TSH è abbassato, significa che l'ipofisi non produce una dose aggiuntiva dei suoi ormoni, poiché la ghiandola tiroidea è già attivamente funzionante. Questa situazione può tuttavia essere osservata in un certo numero di casi - durante la gravidanza, in caso di patologie dell'ipofisi, in alcune malattie. È importante capire che esiste un feedback tra il TSH e gli ormoni tiroidei, che è progettato per preservare il metabolismo basale del corpo.

Nel caso dei neonati e la possibilità di un ipotiroidismo asintomatico, per 5-7 giorni di vita, un bambino viene esaminato per ipotiroidismo congenito. Con un aumento del valore del TSH, i bambini vengono sottoposti a un'ecografia pianificata, perché in questa situazione è già sospettata la presenza di patologia.

Diagnosi ecografica

Se un medico ha un sospetto sulla presenza di ipotiroidismo in un paziente, quindi come uno studio aggiuntivo per determinare la possibile causa di ipotiroidismo o per stimare la massa totale della ghiandola tiroidea, si raccomanda un esame ecografico pianificato. I dati non sempre riflettono l'ipotiroidismo, se ci sono livelli alterati di ormoni tiroidei. Tuttavia, l'ecografia fa sempre parte delle procedure diagnostiche per fare questa diagnosi. L'ecografia nell'ipotiroidismo è in grado di determinare i segni della tiroidite autoimmune, che spesso si sviluppa. Si osservano tenute tiroidee locali o estese. Può essere aumentato - con ipertrofia, o ridotto - con atrofia. Se un paziente ha solo nodularità sugli ultrasuoni e non ci sono altri sintomi di ipotiroidismo, non viene fatta alcuna diagnosi. È richiesta una valutazione del quadro clinico e dei dati dell'esame di laboratorio degli ormoni tiroidei.

Diagnostica differenziale

La formulazione di una diagnosi così complessa come l'ipotiroidismo richiede una diagnosi differenziale, poiché i sintomi della malattia sono anche caratteristici di molte altre patologie nel corpo. È importante prestare attenzione al principale sintomo clinico insito in una particolare malattia. Per tali sintomi, l'ipotiroidismo è importante per differenziare dalle seguenti patologie con una clinica simile:

  • cardiopatia ischemica cronica, complicata da insufficienza circolatoria, nella quale, come nell'ipotiroidismo, si può osservare gonfiore del tessuto sottocutaneo, respiro corto, inversione dell'onda T, ipercolesterolemia, ma a differenza della patologia in questione, ci sarà una frequenza cardiaca accelerata piuttosto che bradicardia, l'edema rimarrà una traccia di pressione dovuta alla cattiva circolazione del sangue;
  • malattia renale cronica causata da varie patologie renali, in cui, per analogia con l'ipotiroidismo, edema delle estremità e gonfiore del viso, anemia, pallore della pelle, ma assenza di amymia e letargia, ipotensione arteriosa non saranno presenti e segni di uremia nel sangue;
  • anemia, che è simile all'ipotiroidismo per pallore, mancanza di globuli rossi ed emoglobina nel test del sangue, ma differisce da esso in assenza di inibizione psicomotoria, rigidità ai farmaci antianemici, bradicardia;
  • La diagnostica differenziale viene eseguita anche con le seguenti malattie: epatite, poliserite, poliartrite, depressione e discinesia.

Metodi di trattamento dell'ipotiroidismo

Metodi tradizionali

L'obiettivo della terapia con ipotiroidismo è la remissione clinica e la compensazione di laboratorio per l'ipotiroidismo. Per il trattamento dell'ipotiroidismo di qualsiasi eziologia viene utilizzata la terapia ormonale sostitutiva.

La terapia sostitutiva viene solitamente effettuata con l'aiuto del farmaco "Levotiroxina". Questo strumento è ottimo per l'ipotiroidismo subclinico per le donne incinte o per quelle donne che stanno pianificando una futura gravidanza. Se l'ipotiroidismo è secondario, diventa necessario monitorare i parametri della tiroxina. A seconda del suo livello, la terapia ormonale è prescritta nel dosaggio appropriato.

Nelle patologie complesse, può svilupparsi il coma ipotiroideo, che è spesso il risultato di un trattamento improprio. Inoltre, tale coma si verifica a causa di lesioni, ipotermia, processi di intossicazione, malattie virali e infettive acute. In questo caso, oltre agli ormoni tiroidei, sono prescritti glucocorticoidi e farmaci per la correzione di disturbi elettrolitici ed emodinamici.

Medicina popolare

Il trattamento non farmacologico dell'ipotiroidismo non viene effettuato. Alcuni metodi di trattamento popolare per l'ipotiroidismo possono anche essere usati come terapia adiuvante. Ad esempio, dato che questa patologia riduce la funzione digestiva, è necessario scegliere una dieta a basso contenuto calorico, eliminare completamente la carne grassa, immettere nella dieta frutta fresca, verdura, molti frutti di mare.

Le ricette tradizionali possono essere utilizzate per regolare il funzionamento della tiroide.

A questo scopo, applica ricette speciali:

  1. Preparare un drink di verdure. Per lui, mescolare le stesse proporzioni di succhi di patate, barbabietole e carote, e quindi prendere questa miscela di 50 millilitri tre volte al giorno prima dei pasti.
  2. Come fonte naturale di iodio, puoi mangiare 1 chilogrammo di cetrioli ogni giorno.
  3. Per reintegrare il corpo con acidi grassi omega-3, è necessario utilizzare olio di pesce.
  4. Per regolare il lavoro del tratto gastrointestinale, è possibile utilizzare 1 cucchiaino al giorno di olio di semi di lino a stomaco vuoto.
  5. Per normalizzare il livello di tiroxina e l'intero complesso degli ormoni tiroidei, si raccomanda di mangiare il cinquefoglie bianco.
  6. Per superare l'ipotiroidismo, è necessario utilizzare il decotto dalla radice di elecampane, germogli di betulla, erba di erba di San Giovanni e frutta di sorbo, che vengono presi nella stessa proporzione, riempiti con un litro di acqua bollente e fermentati a fuoco basso per 5 minuti. Quindi il brodo insiste 12 ore e consumato tre volte al giorno prima dei pasti.
  7. La tintura di barbabietola funziona in modo efficace, per cui il succo fresco di questa radice viene mescolato con un bicchiere di vodka e infuso per 2 settimane in un contenitore chiuso. L'infusione finita viene presa in 2 cucchiai da tavola, che devono essere presi con acqua pulita, 3 volte al giorno.

Prevenzione dell'ipotiroidismo

Le misure profilattiche con la minaccia di ipotiroidismo acquisito suggeriscono diagnosi precoce, terapia sostitutiva tempestiva, nonché l'uso di iodio come farmaco aggiuntivo per la prevenzione della carenza di iodio o di nutrizione, con una sufficiente assunzione di iodio.

È impossibile prevenire completamente lo sviluppo di ipotiroidismo, ma conoscendo le possibili cause e i fattori di rischio per l'insorgenza dell'ipotiroidismo secondario, così come l'ereditarietà endocrinologica, questa malattia può essere identificata in una fase iniziale e può iniziare il trattamento precoce.

Quando si considera la storia familiare, occorre prestare particolare attenzione alle malattie dei parenti stretti, come le malattie delle ghiandole surrenali, il diabete mellito, l'anemia perniciosa, nonché le malattie e le condizioni della ghiandola tiroidea.

I test di laboratorio dei pazienti meritano la particolare attenzione di un endocrinologo per prevenire lo sviluppo di ipotiroidismo, se hanno rivelato:

  • iponatriemia (basso contenuto di sodio);
  • dislipidemia (metabolismo lipidico alterato);
  • livelli elevati di lattato deidrogenasi, creatina fosfochinasi, prolattina.

L'esame ecografico della tiroide aiuta a vedere i cambiamenti strutturali nell'organo e i processi infiammatori in esso, che possono servire come prerequisiti per lo sviluppo di ipotiroidismo.

Le misure preventive non specifiche per la malattia comprendono l'equilibrio tra orari di lavoro e di riposo, la lotta con l'inattività fisica, il mantenimento di uno stile di vita attivo, una lunga e profonda notte di sonno, la massimizzazione delle emozioni positive che stabilizzeranno l'attività nervosa più elevata. È anche molto importante mangiare bene, non sedersi sulle diete da fame, mangiare un gran numero di oligoelementi necessari per una funzione tiroidea stabile.

Durata della malattia

Si osservano forme temporanee o transitorie (reversibili) di ipotiroidismo con prematurità, ritardo di crescita intrauterino, immaturità funzionale, infezioni intrauterine e nei bambini da madri con alterazioni della tiroide. Con l'età, la funzione della ghiandola tiroidea in questi bambini viene ripristinata, gli ormoni cominciano a essere prodotti in quantità sufficienti e il bisogno di trattamento viene eliminato. Per confermare ciò che viene effettuato un'analisi speciale. Per attuarlo, la L-tiroxina viene interrotta per essere somministrata al paziente fino a un anno e mezzo e poi viene eseguito un test per la concentrazione ormonale. Con buoni risultati dei test, si conclude la natura transitoria della patologia. In questo caso, al bambino viene impedito di introdurre ormoni. Se i test non hanno confermato la transitività della forma della malattia, è necessario utilizzare L-thyroxin per questo paziente per tutta la vita.

Inoltre, l'ipotiroidismo, che si verifica durante la gravidanza nelle donne, è soggetto a un completo recupero. Dopo aver partorito per 6 mesi, è altamente probabile che la ghiandola tiroidea riprenda completamente le sue funzioni da sola.

Altre forme di ipotiroidismo non possono essere completamente curate, possono solo essere portate allo stadio di compensazione e cercare di mantenere in questa forma per lungo tempo. Quando la malattia entra in forma scompensata, il trattamento deve essere rivisto per prevenire complicanze.

Gravidanza e allattamento

L'ipotiroidismo è una patologia relativamente comune tra le donne in età fertile e le donne in gravidanza, che viene spesso diagnosticata per caso a causa di segni clinici aspecifici della sindrome e la mancanza di linee guida rigorose per lo screening dell'ipotiroidismo e delle donne in età fertile e in gravidanza. Spesso, nel caso di ipotiroidismo manifest e subclinico nelle donne, si osservano disturbi mestruali e persino infertilità. Ciò è dovuto al fatto che un elevato ormone stimolante la tiroide comporta la crescita della prolattina, che è in grado di inibire la maturazione degli ovociti nella regione ovarica. Allo stesso tempo, durante il ciclo mestruale, l'ovulazione non si verifica e la donna non può rimanere incinta.

Quando lo squilibrio ormonale interrompe la formazione dell'endometrio, il tono delle tube di Falloppio e dei componenti della secrezione cervicale. In tali condizioni, un ovulo maturo diventa incapace di eseguire la fecondazione e non si lega alle tube di Falloppio.

Per capire se la gravidanza è possibile con l'ipotiroidismo in ogni caso particolare, è importante cercare immediatamente un aiuto medico e seguire un corso di trattamento efficace. Se una donna non sa della propria patologia, può anche influenzare negativamente una gravidanza improvvisa, che può ancora verificarsi anche con la presenza di ipotiroidismo. Pertanto, prima di pianificare la concezione, è meglio essere completamente esaminati in modo da non dover sacrificare la propria salute e la vita del nascituro quando si trattano i cambiamenti ormonali.

Impatto sul feto

L'ipotiroidismo di qualsiasi gravità può causare una serie di gravi complicanze sia nella madre che nel feto, manifestate in aborto spontaneo, interruzione anticipata della gravidanza, morte fetale fetale, aborto mancato.

Avendo un problema con il sistema endocrino, una donna che non conosce la sua diagnosi può rilevare se ha sistematicamente avuto aborti involontari. L'astinenza fetale serve come segnale anche per lo stadio più semplice di ipotiroidismo subclinico.

Alla fine della gravidanza, con questa diagnosi, si presenta un nuovo pericolo per il feto e la madre - ritardare la gravidanza fino a 42 settimane. Per un bambino, questo è pieno di tutti i tipi di lesioni alla nascita e interruzioni nel funzionamento del sistema nervoso. Pertanto, la presenza di ipotiroidismo in una donna incinta è un'indicazione assoluta per l'inizio immediato della terapia sostitutiva, che viene prescritta immediatamente ea dose piena, senza un precedente aumento graduale, adottato in alcuni casi, il trattamento dell'ipotiroidismo al di fuori della gravidanza

È possibile dare alla luce

Le nascite con ipotiroidismo compensato sono di solito eseguite in modo naturale, ma è necessaria una preparazione preliminare. Le indicazioni per parto con taglio cesareo di solito si verificano in presenza di gravi complicanze ostetriche. Da soli, l'ipotiroidismo del parto non si complica se il livello degli ormoni si è stabilizzato.

Posso allattare al seno

L'ipotiroidismo influisce negativamente sulle condizioni e sulla salute delle ghiandole mammarie nelle donne. Tuttavia, nel trattamento di questa patologia con farmaci l'allattamento al seno è abbastanza accettabile. L'allattamento al seno è anche consentito, e con la frequente complicazione della condizione patologica nel periodo postpartum - allargamento diffuso della tiroide (gozzo) e la sua terapia farmacologica.

Per ridurre la probabilità di disturbi endocrini nel corpo durante la gravidanza e il periodo di allattamento, è necessario effettuare la profilassi di iodio del corpo. Solo l'ipotiroidismo patologico non accetta la profilassi dello iodio, quindi non può essere eseguito in questo caso.

Se la patologia della ghiandola tiroidea viene rilevata in modo tempestivo, è possibile rimanere incinta e allattare al seno il bambino, poiché questo processo patologico può avere una base fisiologica che non influirà negativamente sulla gestazione e sull'allattamento al seno.

Qual è il pericolo di questa malattia?

Gli effetti negativi dei pazienti con ipotiroidismo sono molto diversi. Tutti loro sono pericolosi, quindi la loro presenza dovrebbe essere prevenuta. Gli effetti dell'ipotiroidismo variano a seconda dell'età del paziente. Quindi, nei bambini, le principali conseguenze della patologia possono essere:

  • lento sviluppo mentale e fisico, sviluppo del cretinismo, infantilismo;
  • l'assenza di caratteristiche sessuali secondarie per un lungo periodo;
  • malattie cardiache;
  • bassa resistenza immunitaria, frequenti malattie catarrali, probabilità di numerose malattie croniche;
  • aumento della debolezza, incapacità al lavoro fisico.

Tra le conseguenze dell'ipotiroidismo, che gli adulti spesso affrontano, dovrebbe essere evidenziato:

  • declino cognitivo;
  • malattie cardiovascolari;
  • malattie infettive lunghe, spesso croniche;
  • disturbi del ciclo mestruale;
  • atrofia delle ovaie, disfunzione delle ghiandole mammarie, infertilità;
  • cambiare l'aspetto degli organi genitali esterni;
  • impotenza, impotenza.

Inoltre, nei pazienti adulti, può verificarsi una conseguenza così grave della patologia in esame, come il coma ipotiroideo, durante il periodo in cui il livello ormonale del corpo raggiunge uno stato critico. Nello stesso momento il metabolismo è rotto, l'arresto cardiaco, la violazione di funzioni di un cervello è possibile.

Raccomandazioni ai pazienti

Se lamentele come debolezza, sonnolenza, affaticamento, deterioramento della memoria, umore depresso, pelle secca, unghie fragili, perdita di capelli attiva, un moderato aumento di peso corporeo, freddolosità, infertilità, ridotta potenza, contattare immediatamente un endocrinologo.

I bambini con ritardi dello sviluppo devono essere osservati da un endocrinologo per studiare la funzione della ghiandola tiroidea. Le donne in gravidanza dovrebbero contattare un endocrinologo per studiare la funzione tiroidea nel 1 ° e nel 3 ° trimestre di gravidanza e dopo il parto.

Domande frequenti

Nell'esercito con ipotiroidismo

Una clinica di ipotiroidismo può essere nascosta o palese, ma in qualsiasi forma e stadio della malattia, il reclutamento nell'esercito per uno sfondo ormonale disturbato non viene eseguito.

Per ottenere un documento di identità militare, una recluta deve confermare la propria malattia. Per fare ciò, è necessario sottoporsi ad un ulteriore esame presso il commissariato militare, avendo precedentemente presentato al terapeuta presso la commissione medica militare i documenti che accompagnano la malattia esistente confermando la diagnosi. All'ulteriore esame, al coscritto verrà prescritto un esame ecografico e potrà presentare un referto per una biopsia tiroidea, esami del sangue per gli ormoni e altre procedure diagnostiche.

Dopo questo esame, il medico della commissione compila l'atto e lo invia alla riunione della commissione militare. Un coscritto la cui diagnosi è confermata riceve un documento di identità militare e non è richiesto per il servizio militare nell'esercito. Solo un reclutatore che ha una diagnosi di ipotiroidismo è stato ritirato da un endocrinologo pre-trattamento può essere chiamato al servizio.

Ipotiroidismo disabilità

Nell'identificare l'ipotiroidismo, è persino possibile assegnare una disabilità a pazienti con forme gravi della malattia. In questo caso, viene mostrato il primo gruppo di disabilità che ha pronunciato processi irreversibili nel corpo sullo sfondo del decorso più grave della malattia endocrina e vi è un costante bisogno di aiuto esterno. Il secondo gruppo è determinato per i pazienti con ipotiroidismo grave, che hanno complicazioni derivanti da un trattamento terapeutico o chirurgico improprio della patologia tiroidea, mentre l'attività lavorativa di questi pazienti è limitata e hanno anche bisogno di cure. Il terzo gruppo di disabilità è assegnato a pazienti con compensazione ormonale e compromissione moderata in tutti i sistemi del corpo con ipotiroidismo. Inoltre, la disabilità è assegnata a quei pazienti con ipotiroidismo che lavorano in industrie pericolose, questo può complicare il decorso della malattia.

Tutto quello che volevi sapere sull'ipotiroidismo compensato e scompensato

Recentemente, i medici hanno diagnosticato in modo crescente l'ipofunzione tiroidea. La malattia comune ha diversi tipi e forme. In particolare, l'ipotiroidismo, a seconda del grado di compensazione, è classificato in: forma compensata, subcompensata e scompensata.

In questo articolo, vedremo come l'ipotiroidismo compensato differisce da altre forme e come vengono trattati in ciascun caso.

Qual è l'ipofunzione tiroidea?

L'ipotiroidismo è una malattia caratterizzata da una mancanza di produzione di ormoni tiroidei.

In altre parole, si sviluppa l'ipofunzione dell'organo endocrino. La ghiandola tiroide produce ormoni tiroidei, tra cui i principali: triiodotironina (T3) e tiroxina (T4).

La sintesi di questi ormoni avviene sotto il controllo dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), prodotto dalla ghiandola pituitaria. Se i livelli ematici di T3 e T4 sono inferiori al normale, allora l'ipofisi inizia a produrre intensivamente l'ormone TSH, che stimola la funzione ormonale della tiroide. Quando la quantità di ormoni tiroidei supera la norma, la sintesi di TSH diminuisce e quindi la produzione di T3 e T4 viene inibita.

A seconda del livello in cui si verificano le violazioni, che porta a una carenza di ormoni tiroidei, l'ipotiroidismo è suddiviso nei seguenti tipi:

  1. Primaria - innescata dal verificarsi di cambiamenti organici o funzionali nei tessuti della ghiandola tiroidea.
  2. Secondario - appare a causa di disturbi nell'attività della ghiandola pituitaria, che è responsabile della produzione di ormoni tiroidei tiroidei.
  3. Terziario - si sviluppa in caso di danni ai centri dell'ipotalamo, che sintetizzano l'ormone tireoliberina (TRH), che stimola la produzione di TSH ipofisario dalla ghiandola pituitaria.
  4. Periferico - si verifica dopo la comparsa di violazioni nei processi di trasformazione dell'ormone da T4 a T3, così come il loro movimento in tutto il corpo. Questa patologia porta a interruzioni nel metabolismo; un numero insufficiente di enzimi epatici e renali coinvolti nella trasformazione degli ormoni, così come altri processi autoimmuni. La patologia è molto rara. Viene anche chiamato trasporto o tessuto.

Il paziente può manifestare ipotiroidismo manifest, che ha sintomi vividi. La patologia subclinica è possibile, con sintomi sfocati.

Le cause principali della patologia congenita

L'ipotiroidismo primario è uno dei tipi più comuni di malattia. Secondo le statistiche mediche, è diagnosticato nel 95% dei pazienti con ipofunzione tiroidea. Disturbi congeniti e acquisiti della tiroide possono portare allo sviluppo di ipotiroidismo primario.

Ci sono tali ragioni principali per lo sviluppo dell'ipotiroidismo primario congenito:

  • anomalie congenite della ghiandola tiroidea - o è sottosviluppato, o le sue dimensioni superano la norma;
  • malfunzionamento del sistema ipotalamo-ipofisi;
  • ci sono violazioni nella sintesi degli ormoni tiroidei.

Le donne dovrebbero ricordare che l'uso indipendente di droghe durante la gravidanza può portare a disturbi dello sviluppo della tiroide del bambino. Lo stesso risultato è possibile quando gli anticorpi materni vengono prodotti durante la patologia autoimmune alla ghiandola tiroidea.

Il ruolo degli ormoni tiroidei durante la gravidanza

Il normale sviluppo intrauterino del bambino è possibile solo con un livello sufficiente di ormoni tiroidei materni. Quando sono carenti, il sistema nervoso centrale del bambino è sottosviluppato. Ciò si manifesta con ritardo mentale, che è di vari gradi, e nel peggiore dei casi arriva al cretinismo.

Per identificare l'ipotiroidismo all'inizio dello sviluppo e iniziare il trattamento nel tempo, lo screening obbligatorio è stato introdotto a livello dell'ormone TSH. Analisi speciali prese alla nascita o 4-7 giorni di vita del neonato.

Lo screening consente una diagnosi precoce della malattia. Con l'ammissione tempestiva dell'ormone tiroideo, è possibile evitare entrambi i seri problemi di salute in un bambino e una significativa diminuzione delle sue capacità intellettuali.

Quali sono le cause dell'ipotiroidismo acquisito

Le seguenti cause portano allo sviluppo della forma acquisita di ipotiroidismo primario:

  • Una grave carenza di iodio, soprattutto con un eccesso di calcio e litio, per lungo tempo;
  • sviluppo della tiroidite autoimmune cronica - una patologia in cui il sistema immunitario percepisce le cellule tiroidee come estranee e produce anticorpi contro di loro;
  • rimozione chirurgica di un frammento della ghiandola tiroidea o di tutto l'organo;
  • lesioni alle ghiandole;
  • il risultato del trattamento del gozzo con iodio radioattivo;
  • irradiazione tiroidea;
  • la comparsa di tumori sulla ghiandola;
  • complicazione di tubercolosi, sifilide o altre malattie infettive pericolose;
  • lesioni dell'ipotalamo e della ghiandola pituitaria o delle emorragie nell'area della loro posizione.

Inoltre, l'iperfunzione della ghiandola tiroidea può degenerare in ipofunzione, a causa dell'assunzione di farmaci che inibiscono la sintesi degli ormoni tiroidei.

Brevemente sul meccanismo di compensazione

La ghiandola tiroidea, come ogni altro organo, ha alcuni meccanismi compensatori. Forniscono un adattamento della ghiandola ai cambiamenti nello stile di vita di una persona, all'influenza dell'ambiente esterno e allo sviluppo di malattie. Se è spiegato in modo molto semplice, il normale lavoro di una tiroide umana sana, che non è influenzato da alcuna sostanza o stress nocivo, è considerato come uno stato di equilibrio.

Quando alcuni fattori interni o esterni portano la ghiandola tiroidea fuori dall'equilibrio, l'azione dei meccanismi di compensazione mira a ripristinare l'equilibrio modificando il lavoro della ghiandola o se stesso.

Ad esempio, la crescita delle dimensioni del corpo e la formazione del gozzo. Durante la compensazione, la tiroide deve lavorare più intensamente. Dal momento che, nel corpo umano, tutti i sistemi sono interconnessi, il carico su tutti gli organi interni aumenta e questo porta ad un indebolimento del sistema immunitario.

I meccanismi di compensazione non possono più far fronte a un certo livello di gravità, con i cambiamenti apparenti nel sistema endocrino, o falliscono. Di conseguenza, appare uno stato di scompenso - il meccanismo di compensazione non contrasta i disturbi risultanti nel funzionamento della ghiandola tiroidea.

Tassi di compensazione della malattia

A seconda del grado di scompenso, si distinguono diverse forme di ipotiroidismo primario:

  1. L'ipotiroidismo compensato non ha manifestazioni cliniche della malattia e la quantità di tutti gli ormoni rientra nell'intervallo di normalità. Con questa forma di malattia, il paziente non ha bisogno di cure. Ma ha bisogno di eseguire regolarmente un esame del sangue da una vena per determinare il livello dei livelli di ormone tiroideo al fine di prevenire lo sviluppo di altre forme di ipofunzione nel tempo.
  2. L'ipotiroidismo subcompensato è lo stadio iniziale della malattia, in cui i risultati del test non mostrano una deviazione dalla norma, ma a causa del fatto che il corpo non ha abbastanza ormoni, appare il primo sintomo della patologia. La sottocompensazione, durante il trattamento con analoghi artificiali degli ormoni tiroidei, indica che il paziente sta assumendo farmaci con dosaggio insufficiente per lui.
  3. L'ipotiroidismo scompensato è una manifestazione classica della patologia che il corpo non è in grado di compensare da solo. Il paziente ha sintomi della malattia e un esame del sangue conferma la diagnosi. Nell'ipotiroidismo, il livello di tiroxina libera (T4) viene abbassato. Di conseguenza, l'ormone stimolante la tiroide (TSH) viene prodotto in eccesso rispetto alla ghiandola pituitaria. Scompenso coinvolto nel trattamento degli ormoni tiroidei mancanti. La dose di farmaci per ciascun paziente viene selezionata individualmente in base ai risultati degli esami del sangue. Il paziente potrebbe già avere complicanze dell'ipotiroidismo, che richiedono un trattamento aggiuntivo. Una diminuzione della produzione di ormoni tiroidei porta allo sviluppo di malattie del fegato e degli organi del sistema cardiovascolare, nonché una violazione del metabolismo del colesterolo. I pazienti spesso cambiano i valori ematici, il che porta allo sviluppo dell'anemia.

Se prima nella diagnosi esperta per la designazione della disabilità era indicata la gravità della malattia, oggi, invece, indica il grado di compensazione per l'ipotiroidismo sullo sfondo della terapia ormonale costante. Quando un paziente che assume un trattamento ormonale non mostra sintomi e gli esami del sangue sono normali, allora la diagnosi indica che ha un ipotiroidismo compensato dalla droga.

Sintomi di ipofunzione della ghiandola tiroidea

L'ipotiroidismo clinico compensato è asintomatico. Infatti, in questa forma di malattia, le cellule tiroidee più sane producono più intensamente i loro ormoni. Tali azioni di compensazione consentono di prevenire la carenza di ormoni tiroidei.

Nella forma subcompensata, si sviluppano i sintomi più caratteristici dell'ipotiroidismo:

  1. C'è una debolezza generale, stanchezza.
  2. Abbastanza spesso c'è un cattivo umore, e a volte arriva a uno stato depressivo.
  3. I processi di memoria e di pensiero si stanno deteriorando, è difficile concentrare l'attenzione.
  4. Durante il giorno si sente sonnolenza e di notte, sonno intermittente e tormento insonnia.
  5. Riducendo il tasso metabolico, il peso corporeo è in costante aumento, nonostante il deterioramento dell'appetito.
  6. La pelle è secca, specialmente sui gomiti, i capelli cadono abbondantemente e le unghie si rompono.
  7. L'impulso diventa più raro e la temperatura corporea diminuisce.
  8. In un contesto di metabolismo più lento, si sviluppa una sensazione di freddo e una persona non tollera il freddo.
  9. Nelle donne, il ciclo mestruale è disturbato. Lo sviluppo della sterilità è possibile.

Come possiamo vedere, in un paziente con un indebolimento della funzione ormonale della ghiandola tiroidea, c'è una diminuzione delle prestazioni mentali e fisiche, un peggioramento dell'aspetto e della qualità della vita in generale.

Manifestazioni di malattie non compensate

L'ipotiroidismo non compensato si manifesta con sintomi pronunciati. Meno i suoi ormoni produce la ghiandola tiroidea, più intensi sono i sintomi della patologia.

I seguenti sintomi vengono aggiunti ai sintomi sopra indicati:

  1. Appare un gonfiore specifico, cosiddetto, myxedematoso del viso, delle gambe e delle braccia. Se lo premi, la fossa non si forma.
  2. La pelle diventa giallastra.
  3. Le caratteristiche facciali nel tempo diventano più ruvide.
  4. I capelli cadono non solo sulla testa, ma sulle ciglia e sulla parte esterna delle sopracciglia.
  5. Gli organi interni scorrono via. A causa del gonfiore della mucosa nasale, il paziente ha difficoltà a respirare. Il gonfiore dell'orecchio medio porta alla perdita dell'udito. Raucedine provoca gonfiore della laringe.
  6. Condizione patologica prolungata porta allo sviluppo di depressione grave, inibizione significativa, intelligenza ridotta e grave sonnolenza.
  7. Ci sono dolori nei muscoli.
  8. La carenza a lungo termine degli ormoni tiroidei provoca danni agli organi del sistema cardiovascolare. Si sviluppa ipertensione arteriosa, si forma grave insufficienza cardiaca.
  9. Nei pazienti, la motilità intestinale è compromessa e spesso soffrono di stitichezza.
  10. Si manifesta atrofia della mucosa gastrica e discinesia biliare.

La manifestazione più pericolosa della forma non compensata della malattia è il coma mixedema. Il paziente viene salvato nelle condizioni di rianimazione. Sfortunatamente, in circa la metà dei casi si verifica la morte. Abbiamo preso in considerazione tutti i tipi di ipotiroidismo, le cause del loro sviluppo, così come i sintomi caratteristici.

Come diagnosticare

Se la diagnosi della malattia tiroidea è stata eseguita correttamente, l'endocrinologo sarà in grado di prescrivere correttamente il trattamento.

La disfunzione tiroidea viene diagnosticata solo in modo complesso. Dopo tutto, la malattia potrebbe non avere sintomi o non saranno specifici, e il paziente, considerando che non sono collegati al lavoro del sistema endocrino, non lo dirà al medico.

La diagnostica include i seguenti elementi:

  1. Il medico raccoglie le lamentele del paziente sulle violazioni nel lavoro degli organi e dei sistemi corporei.
  2. Esegue la palpazione della ghiandola tiroidea.
  3. Il paziente viene inviato a superare i seguenti esami del sangue: ormoni, generali e biochimici. Un'analisi generale aiuta a identificare l'anemia e il biochimico - un aumento del livello di colesterolo. Quando il livello di TSH nel sangue è elevato, allora il paziente ha ipotiroidismo primario. Se il numero di TSH e T4 è ridotto, allora la patologia secondaria.
  4. Al paziente viene prescritta una direzione per la consegna di urina. Secondo il contenuto di iodio nelle urine, determinare se abbastanza dell'elemento di traccia, il corpo riceve.
  5. Ultrasuono prescritto della tiroide.
  6. Se l'ecografia mostra la formazione di nodi o tumori, viene prescritta una ricerca aggiuntiva. La tomografia computerizzata consente di determinare con precisione la posizione del tumore, le sue dimensioni e la sua struttura.
  7. La risonanza magnetica consente di valutare lo stato dell'ipofisi o dell'ipotalamo e di identificare tumori o emorragie che provocano lo sviluppo di ipotiroidismo secondario e terziario.
  8. La scintigrafia è prescritta per studiare l'attività funzionale della ghiandola usando i radioisotopi.
  9. Viene eseguito un elettrocardiogramma per valutare il funzionamento del cuore.

L'endocrinologo può inoltre prescrivere una biopsia di puntura con ago sottile della neoplasia tiroidea. Il fatto che il bambino sviluppi ipotiroidismo congenito indicherà un livello elevato di TSH nei risultati dello screening condotto nell'ospedale di maternità.

Trattamento efficace dell'ipofunzione tiroidea

Il trattamento dell'ipotiroidismo ha lo scopo di normalizzare il livello dell'ormone TSH nel corpo del paziente. Dovrebbe essere entro 0.4-4 IU / l.

A tal fine, i pazienti vengono prescritti ormoni tiroidei nei preparati. Il trattamento per ogni paziente viene assegnato individualmente. Determinando la dose del farmaco, il medico prende in considerazione i risultati degli esami del sangue per gli ormoni, il peso e l'età del paziente, nonché la presenza di complicazioni della malattia.

Nella maggior parte dei casi, nell'ipotiroidismo primario, la terapia ormonale è prescritta per tutta la vita. Nella diagnosi di ipotiroidismo possono essere prescritti i seguenti agenti ormonali: L-tiroxina, Eutirox, Levotiroxina, Tirecomb, Tireotomo. Quando la patologia si è sviluppata a causa di una persistente mancanza di iodio, alla terapia viene aggiunto l'iodomarina o un altro farmaco contenente iodio.

Nei casi più gravi, il paziente presenta complicanze sotto forma di malattie dell'apparato cardiovascolare e digerente, oltre a depressione e altri gravi disturbi mentali.

L'infertilità può svilupparsi nelle donne. Pertanto, oltre ad un endocrinologo, altri medici sono impegnati nel trattamento di un paziente: cardiologi, medici generici, ginecologi, psichiatri e talvolta oncologi.

La medicina moderna cura con successo l'ipotiroidismo con la terapia ormonale. Un paziente che assume farmaci contenenti ormoni conduce uno stile di vita attivo. Una donna, se lo desidera, può avere un bambino da sola. La terapia dipende dal grado di compensazione della malattia. L'ipotiroidismo compensato non ha bisogno di essere trattato.

Nel caso di una forma di patologia sottocompensata, il trattamento è prescritto in base ai risultati degli esami del sangue. In caso di ipofunzione scompensata della tiroide, la terapia deve essere prescritta. Più velocemente il paziente passa la diagnosi e inizia la terapia ormonale sostitutiva, più velocemente le sue condizioni si stabilizzeranno e non compaiono complicazioni. Vi auguriamo buona salute!