Trattamento della pancreatite acuta con farmaci

Il trattamento farmacologico della pancreatite acuta è una priorità quando i sintomi iniziali della malattia. L'intervento dei chirurghi sarà richiesto solo in casi eccezionali: in caso di peritonite, presenza di una cisti nella fase di sviluppo acuto, comparsa di un ascesso e apparente assenza di effetto dal trattamento medico.

Modalità e potenza

All'inizio, al paziente viene prescritto un riposo a letto. Inoltre, i primi 3-4 giorni, in alcuni casi e più, viene prescritta la fame. Fuori dalla fame si verifica attraverso una dieta con carboidrati e proteine ​​moderati.

Il valore energetico dell'assunzione di cibo nei primi giorni dovrebbe essere compreso tra 800 e 1000 kcal. Allo stesso tempo, il sale, i prodotti contenenti acidi, i grassi animali e il pepe sono vietati.

In futuro, la dieta si espande (a seconda della gravità della malattia). Sarà necessario mangiare frazionalmente (in piccole porzioni) e il cibo non dovrebbe essere grossolano, ben bollito.

Trattamento farmacologico

Il primo segno di pancreatite acuta è il dolore insopportabile. Il compito del medico, in primo luogo, è quello di alleviare le condizioni del paziente prima di adottare ulteriori misure per alleviare la fase acuta della malattia.

analgesici

  • Per alleviare il dolore grave, nella fase acuta dello sviluppo della malattia, è indicata l'introduzione di 1 ml di soluzione di promedolo all'1-2%. Il farmaco viene somministrato per iniezione sottocutanea due o tre volte al giorno (a seconda dell'intensità della sindrome del dolore).
  • Inoltre, per l'inibizione della secrezione dalla ghiandola e il sollievo dal dolore, una soluzione al 2% di papaverina cloridrato viene utilizzata per via intramuscolare a una dose da 2 a 3 ml, una soluzione allo 0,1% di atropina solfato alla dose di 1 ml o una soluzione di 0,1-0,2% di platifillina in una dose di 1 ml (i farmaci vengono somministrati per via sottocutanea da 2 a 3 volte al giorno).
  • Se la forma di infiammazione acuta del pancreas diventa edematosa, è indicato assumere nitroglicerina (sotto la lingua) o inalare il nitrato di amile. Inoltre, è possibile applicare farmaci dal gruppo dei ganglioblokatrov, come il ganglio e la benzogeksony.

Nota: in nessun caso è impossibile usare la morfina per l'anestesia. Il farmaco causa un aumento dello spasmo dello sfintere di Oddi, di conseguenza, il deflusso della bile e del succo pancreatico è difficile, e questo è irto di aggravamento della gravità della malattia.

Per alleviare il dolore grave, può anche essere usato il blocco con novocaina (secondo AV Vishnevsky). A volte, con buona tollerabilità di novocaina, viene somministrato per via endovenosa (da 10 a 20 ml di soluzione allo 0,5%) in combinazione con dimedrol (1 ml di soluzione 1%) e promedolo (1 ml di soluzione al 2%). Per rimuovere il contenuto acido dallo stomaco, viene aspirato attraverso una sonda.

Prevenzione disidratazione

Per prevenire la perdita di fluidi corporei, per portare a un normale equilibrio elettrolitico, nonché per prevenire la comparsa di collasso e shock, somministrati per via endovenosa (flebo):

  • cloruro di sodio (soluzione isotonica) con aggiunta di soluzione di glucosio al 5%. Inoltre, puoi applicare la soluzione di Ringer. La dose giornaliera deve essere determinata dal medico curante, tenendo conto che il paziente ha altri disturbi nell'anamnesi;
  • se necessario, è indicata la somministrazione di plasma, sostituti del plasma o trasfusioni di sangue. La somministrazione endovenosa di 10-20 ml di soluzione di gluconato di calcio al 10% non sarà superflua;
  • se si verifica vomito persistente, si usa cloruro di sodio (soluzione ipertonica al 10%);
  • quando si verifica ipotensione, viene somministrata una soluzione di glucosio al 5% con noradrenalina o mezaton (per via sottocutanea) (per via endovenosa) alla dose di 1 ml di una soluzione all'1%;
  • l'insulina è usata (in un piccolo dosaggio) quando si verifica iperglicemia;
  • L'uso di corticosteroidi è indicato solo con evidenti cambiamenti patologici nell'emodinamica: caduta di pressione e collasso vascolare.

Farmaci anti-enzimatici

L'uso di farmaci anti-enzimatici, è importante iniziare il primo giorno di malattia. Puoi smettere di prenderli solo dopo che il normale benessere del paziente si è stabilizzato.

Può essere un mezzo come: tsolol, kontrykal, trasilol, gordoks, zymofren, ecc. I farmaci vengono diluiti in soluzione salina e iniettati attraverso una vena (flebo). Il dosaggio dipende dalla gravità della malattia.

È possibile trattare la pancreatite in associazione con anticoagulanti se si verifica una forma edematosa della malattia. In questo caso, per prevenire la trombosi vascolare nella ghiandola, vengono prescritti farmaci di questo gruppo. Quando si usano anticoagulanti, il controllo della coagulazione è un prerequisito.

Agenti antibatterici

Per evitare il verificarsi di un'infezione secondaria, vengono prescritti agenti antibatterici. Poiché i principali colpevoli dell'infezione sono i batteri del gruppo di coli o paracoli, è richiesto l'uso di antibiotici ad ampio spettro.

Poiché il mercato farmaceutico è rappresentato da un numero enorme di farmaci antimicrobici, la scelta dei mezzi dovrebbe essere presa dal medico curante. Solo lui sarà in grado di prendere il farmaco, con effetti collaterali minimi e controindicazioni, al fine di evitare di aggravare la fase già acuta della malattia.

Compresse per pancreatite acuta

Oltre ai farmaci per la pancreatite acuta, il cui uso implica la somministrazione endovenosa o intramuscolare, le compresse possono essere utilizzate per trattamenti complessi. Di seguito è riportato un elenco di questi ultimi:

  • No-spa o drotaverine (questo è uno e lo stesso). Lo strumento è un buon antispasmodico e può essere usato per varie malattie del tratto gastrointestinale, che sono accompagnate da dolore;
  • Nitroglicerina. La sua azione principale è la rapida espansione delle arterie coronarie e dei vasi cerebrali, oltre al rilassamento della muscolatura liscia del tubo digerente. È applicato sublingualmente (sotto la lingua);
  • Pentoksil. Ha un effetto stimolante sulla formazione delle cellule del sangue (leucociti). Normalizza la capacità delle cellule di catturare e distruggere agenti patogeni. Un effetto benefico sul corpo nel trattamento di fratture, ustioni, ulcere e infiammazioni di varia origine, ed è anche usato per trattare la pancreatite;
  • Methyluracilum. Promuove la rigenerazione rapida dei tessuti, migliora i processi metabolici nel corpo, stimola la leucopoiesi;
  • Maalox. Il farmaco ha principalmente azione antiacida (riduce l'acidità). Inoltre, l'agente ha un effetto adsorbente e avvolgente sulla mucosa. È usato in combinazione con altri medicinali per il trattamento della pancreatite;
  • Prodektina. Ha attività anti-infiammatoria, elimina la violazione della microcircolazione. Riduce il gonfiore delle cellule endoteliali ed elimina i cambiamenti aterosclerotici;
  • Panzinorm. È un preparato enzimatico che contiene enzimi pancreatici in quantità equilibrata. Normalizza l'assorbimento del corpo dei nutrienti. Stimola la produzione di bile e i suoi enzimi dal pancreas;
  • Kokarboksilaza. Promuove l'attivazione del metabolismo dei tessuti, esibisce effetti metabolici. Durante l'assunzione del farmaco, l'assorbimento del glucosio migliora e il tessuto nervoso trofico migliora;
  • Acido lipoico Questo medicinale può ridurre gli effetti delle tossine di varia origine sul fegato. Protegge da fattori che possono danneggiarlo. Inoltre, lo strumento ha proprietà detossificanti e epatoprotettive.

Rimedi popolari

Oltre alla terapia farmacologica per la pancreatite acuta, viene spesso utilizzata la medicina tradizionale. Ci sono le seguenti ricette:

  • bisogno di prendere 2 cucchiai. cucchiai di menta, fiori di camomilla, fiori di calendula (calendula) e seta di mais. Tutti i componenti devono essere miscelati bene. Successivamente, è necessario prendere questa miscela di 1 cucchiaio e versare acqua bollente (0,5 litri). Riscalda tutto, a bagnomaria, per 20 minuti. Necessario brodo fresco - circa 1 ora. Quando il brodo è infuso e raffreddato, deve essere filtrato. Il brodo pronto deve essere assunto tre volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti per 1/4 di tazza. Il trattamento deve essere effettuato da 10 a 15 giorni;
  • bisogno di prendere 2 cucchiai. cucchiai di erba immortelle, semi di aneto, frutta biancospino e 1 cucchiaio. cucchiaio di camomilla. Tutti gli ingredienti devono essere miscelati bene. Quindi, prendere 1 cucchiaio della composizione e versare 400 ml di acqua bollente su di esso. Dopo questo contenuto, è necessario portare a ebollizione e spegnere il fuoco. L'infusione avviene entro 1 ora, un decotto viene preso tre volte al giorno, 0,5 tazze ciascuno. È importante che l'uso di questo rimedio sia considerato dopo i pasti;
  • dovrebbe essere preso in parti uguali del succo di patate e carote (fresco). La miscela di guarigione viene assunta 2 volte al giorno, per 20 minuti. prima dei pasti, nella quantità di 0,5 tazze. I mezzi sono bevuti 7 giorni. Il corso può essere ripetuto dopo 10 giorni e ripetuto più volte. Il succo di patate e carote è un buon rimedio per il dolore e l'infiammazione.

Ma va notato che l'uso di succhi freschi è permesso solo dopo il sollievo della fase acuta della pancreatite e con la consultazione obbligatoria con il medico curante.

Pancreatite acuta - sintomi, trattamento e dieta

Qual è la pancreatite acuta

Nella pancreatite acuta, il tessuto ghiandolare viene danneggiato dai suoi stessi enzimi della ghiandola, che vengono attivati ​​da un particolare fattore, quindi penetrando nel tessuto ghiandolare e distruggendolo. Gli enzimi attivi che circolano nel sangue portano a disfunzioni di tutti gli organi e sistemi corporei.

I principali sintomi della pancreatite acuta sono: dolore acuto nella parte superiore dell'addome, nausea e vomito. La diagnosi di pancreatite acuta si basa sulla determinazione del livello degli enzimi pancreatici (amilasi e lipasi) nel sangue.

Il trattamento della pancreatite acuta è conservativo e consiste nel seguire una dieta, pulire il sangue degli enzimi pancreatici e il trattamento sintomatico. In caso di progressivo deterioramento della condizione, è possibile eseguire un'operazione per rimuovere i tessuti pancreatici morti.

Cause di pancreatite acuta

La più grande importanza nella comparsa e lo sviluppo di questa malattia appartiene all'abuso di alcool, l'abuso di sokogonny e cibo coleretico (per esempio, piatti di carne fritti grassi).

Sono importanti anche i traumi al pancreas, le malattie dell'apparato digerente (fegato, tratto biliare, ulcera duodenale) e varie malattie vascolari.

Attacco di pancreatite acuta

L'attacco di pancreatite affilata, di regola, si sviluppa improvvisamente, dopo aver mangiato o bevuto alcolici.

I sintomi principali di un attacco di pancreatite acuta includono:

Pronto soccorso per un attacco di pancreatite acuta

Prima del suo arrivo, nulla può essere mangiato e per ridurre la secrezione della ghiandola, puoi mettere un impacco di ghiaccio sullo stomaco.

Non prendere analgesici, che vengono venduti senza prescrizione medica. Non porteranno sollievo, ma potrebbero complicare il quadro clinico della pancreatite. Puoi assumere i seguenti farmaci:

  • "No-spa";
  • "Baralgin";
  • "Papaverine" in combinazione con "Platifillin".

Va notato che la prima dose forte non deve superare due compresse e la dose successiva deve essere fatta solo dopo due ore.

Sintomi di pancreatite acuta

La malattia inizia con grave dolore alla schiena nell'addome superiore. A volte un forte attacco di dolore è preceduto dai sintomi iniziali della pancreatite acuta - uno stato di disagio, dolore addominale indistinto a breve termine e feci molli.

La posizione sulla schiena aumenta il dolore. Con l'inizio della necrosi del tessuto pancreatico, il dolore può essere ridotto a causa del fatto che la necrosi ha colpito le terminazioni nervose. I sintomi obbligatori di pancreatite acuta sono anche nausea, vomito e gonfiore.

Il vomito è doloroso, persistente, a volte indomabile e non porta mai sollievo. L'aumento della distensione addominale dovuta all'accumulo di gas interrompe l'attività motoria intestinale.

Quando gli enzimi entrano nel sangue, la sua circolazione nei piccoli vasi sanguigni viene disturbata e il ristagno porta alla comparsa di piccole emorragie puntate sulla pelle dell'ombelico e dei glutei.

La pelle di questi pazienti diventa pallida, con una sfumatura bluastra. L'intossicazione generale del corpo con enzimi e prodotti di degradazione del pancreas influisce sull'attività di tutti gli organi.

Dolore acuto

Dolore acuto, carattere di herpes zoster, localizzato nell'ipocondrio destro e sinistro, regione epigastrica (epigastrica). Il dolore dà (irradia) alla parte sinistra del corpo: alla spalla, alla scapola, alle costole inferiori dalla parte posteriore. Il dolore intenso, costante, anche sullo sfondo del trattamento farmacologico può continuare per un altro giorno. La causa del dolore è la necrosi (morte) del tessuto e le terminazioni nervose del pancreas.

Mancanza di appetito

La mancanza di appetito, sviluppa l'avversione dal cibo, è il risultato di una mancanza di escrezione degli enzimi pancreatici nell'intestino.

Nausea con vomito

La nausea con vomito, scatenata dal consumo, è il risultato di una mancanza di enzimi nell'intestino necessari per la normale digestione. Vomito indomabile, copioso di contenuto di stomaco o di bile, che non porta sollievo.

Sintomi di intossicazione

I sintomi di intossicazione si sviluppano con lo sviluppo di focolai purulenti nel pancreas:

  • la temperatura corporea sale sopra i 38 ° C con i brividi;
  • l'impulso aumenta oltre 90 battiti / min;
  • la pelle diventa fredda e umida;
  • aumento della respirazione.

Segni di shock appaiono come conseguenza di un forte dolore e perdita di liquidi da parte del corpo, a causa di vomito indomabile: una caduta di pressione inferiore a 90 mm / Hg.

distensione addominale

Distensione addominale e sensazione di pienezza, a causa di disturbi digestivi, associata a carenza di enzimi e interruzione del transito intestinale.

diarrea

Frequenti feci molli a causa di indigestione, a causa della mancanza di enzimi pancreatici nell'intestino.

Pelle pallida con un'ombra scura

La pancreatite acuta è caratterizzata da sintomi specifici di cianosi, che si sviluppano a seguito di un netto disturbo del microcircolo, a causa di una diminuzione del volume di sangue circolante, a causa dell'abbondante vomito. Macchie blu si formano su diverse parti del corpo (sul viso e sul collo, sul lato dell'addome, sulla zona dell'ombelico).

Tensione del ventre

La parete addominale dell'addome è tesa a sinistra sotto l'arco costale.

Descrizioni dei sintomi della pancreatite acuta

Complicazioni di pancreatite acuta

La pancreatite acuta può essere complicata dalla formazione di ascessi (ulcere limitate dalla capsula), nonché dalla transizione di fenomeni infiammatori ad altri organi del tratto gastrointestinale, ad esempio, alle vie biliari e alla cistifellea.

In caso di violazione della parete del vaso sanguigno, può iniziare un sanguinamento gastrointestinale acuto.

Nel processo di distruzione del tessuto pancreatico nel sangue ottengono varie sostanze che possono dare complicazioni nella forma di una forte diminuzione della pressione sanguigna (collasso), disfunzione renale, nonché varie complicazioni da altri organi interni.

Inoltre, può iniziare la contaminazione del sangue (sepsi).

Diagnosi di pancreatite acuta

La pancreatite acuta ha caratteristiche molto caratteristiche. Diagnosi confermata con l'aiuto di test di laboratorio. Pertanto, nelle prime ore dopo l'inizio della malattia, un contenuto elevato dell'amilasi pancreatica appare nelle urine.

Con la distruzione del tessuto pancreatico, la quantità di amilasi, al contrario, diminuisce o può essere completamente assente. Aumenta anche la quantità di amilasi e un altro enzima, la lipasi nel sangue.

Nel sangue di un paziente con pancreatite affilata, i segni di un processo incendiario sono trovati: un gran numero di leucociti e un ESR accelerato (la velocità di eritrotsitarny il tasso).

Per chiarire la diagnosi, a volte vengono condotti i seguenti studi:

pancreatite

Pancreatite - infiammazione del pancreas. Ci sono forme acute e croniche di pancreatite. Nella forma acuta, la malattia si sviluppa rapidamente e procede rapidamente. La forma cronica è caratterizzata da un corso flaccido e lento della malattia. Il pancreas gioca un ruolo estremamente importante nel nostro corpo. La parte escretoria della ghiandola secerne gli enzimi essenziali necessari per la normale digestione. La parte del precettore produce insulina, che riduce la concentrazione di glucosio nel sangue.

Cause della pancreatite

L'infiammazione del pancreas può verificarsi per vari motivi. Spesso la causa della pancreatite è l'abuso di alcol. Può anche verificarsi nei calcoli biliari se il dotto biliare viene bloccato con la pietra. In questi casi, gli enzimi prodotti dalla ghiandola vengono attivati ​​all'interno del corpo e iniziano a digerirlo. Di conseguenza, inizia il processo infiammatorio - pancreatite acuta. È accompagnato dai più forti dolori da accerchiamento nel terzo superiore dell'addome. Questa condizione rappresenta un pericolo per la vita del paziente, pertanto, nella pancreatite acuta, è richiesto il ricovero in ospedale.

I seguenti fattori possono anche provocare pancreatite:

  • malattie duodenali (ulcera peptica, gastroduodenite);
  • lesioni e lesioni addominali;
  • intervento chirurgico alle vie biliari e allo stomaco;
  • colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP);
  • effetti collaterali di alcuni farmaci (estrogeni, furosemide, sulfonamidi, antibiotici, ecc.);
  • infezioni (parotite epidemica (parotite epidemica), epatite virale B e C, ecc.);
  • patologia del dotto pancreatico (tumori, restringimento del dotto, ecc.);
  • invasioni parassitarie (ascariasis);
  • cambiamenti ormonali;
  • malattie vascolari;
  • disordine metabolico.

    Non è possibile stabilire la causa della pancreatite acuta in circa il 30% dei casi.

    L'infiammazione nella pancreatite cronica si sviluppa lentamente. Il tessuto pancreatico sano viene gradualmente sostituito dalla cicatrice. Di conseguenza, il processo di produzione dell'enzima è disturbato e ciò comporta una violazione della produzione di insulina. Manifestazioni tipiche di pancreatite cronica - dolore "sotto il cucchiaio", così come nell'ipocondria sinistra e destra, nausea, flatulenza, diarrea, eruttazione. Nel tempo, il diabete può svilupparsi.

    La pancreatite cronica viene trattata sotto la guida di un gastroenterologo. Se il paziente ha sviluppato diabete mellito, un endocrinologo dovrebbe essere coinvolto nel trattamento.

    I sintomi della pancreatite

    Il principale sintomo della pancreatite acuta è la comparsa di dolore severo nella regione epigastrica, ipocondria sinistra e destra. Di solito questo dolore ha una natura di fuoco di Sant'Antonio, in modo che il paziente abbia la sensazione che il corpo sia stato estratto con una cintura. Questi sentimenti sono solitamente accompagnati da vomito, violazione della sedia, debolezza, vertigini. La malattia è molto difficile e può essere fatale.

    Se la forma della pancreatite è cronica, il paziente è anche preoccupato per il dolore, localizzato nell'area "epigastrica". Possono spesso diffondersi nell'ipocondrio, restituire. A volte il dolore della natura del fuoco di Sant'Antonio, che è aggravato se il paziente giace sulla schiena, ma si indebolisce, se si sporge in avanti o si siede. In genere, il dolore si verifica o aumenta circa un'ora dopo un pasto. Soprattutto se un paziente con pancreatite cronica consumava cibo in grandi quantità o mangiava qualcosa di grasso, fritto, speziato. Il dolore nella pancreatite cronica può essere dato alla regione del cuore, sintomaticamente in coincidenza con i segni di angina pectoris.

    La diarrea spesso accompagna anche la pancreatite cronica. Le feci nei pazienti diventano molli, possono contenere cibo non digerito. La quantità di feci aumenta in modo significativo. Ha una tinta grigia, un aspetto grasso, un odore sgradevole, è appena lavato via dalle pareti del water. Eruttazione, flatulenza, nausea, vomito occasionale possono verificarsi. Il paziente perde l'appetito, perde rapidamente peso.

    Diagnosi di pancreatite

    Identificare la pancreatite cronica, soprattutto in una fase precoce, non è facile: è necessario utilizzare metodi di trattamento sia di laboratorio che strumentali.

  • Un esame ematico clinico generale aiuta a rilevare i segni di infiammazione - un aumento della VES, un aumento del numero di leucociti, ecc.
  • L'analisi biochimica del sangue è necessaria per rilevare un aumento del livello di enzimi lipasi, amilasi, tripsina e per confermare la presenza della malattia (di solito nella pancreatite acuta).
  • Un esame del sangue per lo zucchero mostra livelli elevati di glucosio.
  • Nelle urine dei pazienti è stata trovata amilasi, che indica anche pancreatite, il più delle volte acuta.
  • Un'ecografia addominale rivela cambiamenti nel pancreas e nella cistifellea.
  • La gastroscopia (EGD) aiuta a valutare la misura in cui lo stomaco e il duodeno sono coinvolti nel processo infiammatorio.
  • La radiografia degli organi addominali è particolarmente importante quando la causa della pancreatite è la malattia del calcoli biliari. Un esame radiografico dell'area pancreatica rivela i calcoli intraduttali e la deposizione di sali di calcio nell'area dell'infiammazione a causa di cambiamenti nell'acidità dell'ambiente pancreatico.
  • ERCP (colangiopancreatografia retrograda endoscopica) è anche un metodo a raggi X in cui un agente di contrasto viene iniettato nei dotti pancreatici e nei dotti biliari per determinarne la pervietà.
  • La tomografia computerizzata o la risonanza magnetica consente di vedere l'organo in diversi piani su "fette" sottili.
  • L'analisi delle feci (coprogram) rivela i grassi, fibre muscolari non digerite del cibo a base di carne, che indica la malattia.
  • Test funzionali (test Lund, test secretin-colecistochinina, test PABK e altri).

    Trattamento di pancreatite acuta

    Il trattamento più comune per la pancreatite acuta è il trattamento conservativo, cioè con l'aiuto di metodi medici - farmaci.

    I principi di base del trattamento della pancreatite acuta:

  • eliminazione del dolore
  • purificazione del sangue dagli enzimi liberati del pancreas,
  • dieta,
  • trattamento sintomatico.

    L'osservazione di una dieta rigida con una forma acuta di pancreatite è progettata per assicurare un riposo infiammato del pancreas. Nei primi giorni dopo l'inizio della malattia è necessario morire di fame. Ill, puoi solo bere acqua. Il cibo del corpo viene prodotto con l'aiuto di soluzioni nutritive, che vengono somministrate per via endovenosa (nutrizione parenterale). La somministrazione endovenosa di nutrienti dura dai tre ai sei giorni, la durata del digiuno dipende dalla gravità della malattia. Approssimativamente per 3-6 giorni il paziente può accettare del cibo liquido.

    Nella pancreatite acuta è richiesta l'anestesia, che viene prodotta sia con l'aiuto di stupefacenti narcotici (per esempio, morfina) che non-narcotici.

    La terapia per infusione è un'infusione endovenosa di un gran numero di soluzioni speciali che diluiscono il sangue e quindi riducono la concentrazione di enzimi prodotti dal pancreas in esso.

    Ai pazienti vengono prescritti farmaci che distruggono gli enzimi pancreatici nel sangue, come Trasilol, Contrical e altri.

    Le misure di trattamento sintomatico includono l'assunzione di farmaci antiemetici con vomito ripetuto, l'aumento del livello di calcio nel sangue durante la riduzione, il trattamento dell'insufficienza cardiaca, ecc.

    Gli antibiotici possono essere prescritti per la profilassi al fine di prevenire l'infezione degli organi danneggiati dalla malattia.

    Se non ci sono miglioramenti nelle condizioni del paziente dopo sette giorni dall'inizio del trattamento conservativo, di regola viene eseguita una laparotomia: un intervento chirurgico per penetrare nella cavità addominale e rimuovere i tessuti pancreatici morti (necrotici).

    Trattamento di pancreatite cronica

    I principi di base del trattamento della pancreatite cronica:

  • eliminazione del dolore
  • dieta,
  • correzione dei disturbi del pancreas.

    Durante esacerbazioni di pancreatite cronica, il paziente deve essere sotto la supervisione di un medico, per il quale, di norma, viene posto in un ospedale.

    Dieta per pancreatite cronica

    Nella pancreatite cronica, si raccomanda di escludere dalla dieta i seguenti prodotti: pane bianco fresco, cibi fritti, salati, al pepe e grassi, carni affumicate, zuppe di funghi, cioccolato, caffè, soda, alcool.

    Puoi mangiare: verdure bollite, cereali, zuppe di verdure, pasta bollita, carni magre e pesce, frutta, tè. Mangiare con pancreatite cronica dovrebbe essere frazionario, cioè assumere piccole quantità di cibo 5-6 volte al giorno. E nel periodo di esacerbazione - in piccole dosi ogni 3 ore.

    Sollievo dal dolore della pancreatite cronica

    Il dolore indebolimento è spesso ottenuto da una sola dieta: limitare l'assunzione di grassi, eliminando dalla dieta cibi difficili da digerire.

    Se il dolore è grave, possono essere prescritti antidolorifici non narcotici: aspirina, diclofenac, ecc. Riducono l'infiammazione e aiutano a ridurre il dolore.

    Con grave dolore, può essere prescritto Octreotide - un farmaco speciale utilizzato nel trattamento della pancreatite cronica. Agisce sopprimendo la produzione di ormoni che stimolano il pancreas. Di norma, l'octreotide è prescritto ai pazienti in ospedale.

    Correzione delle funzioni pancreatiche compromesse

    Il prolungato decorso della forma cronica della pancreatite porta al fatto che i tessuti normali sono sostituiti da tessuto cicatriziale, che può portare alla perdita della normale funzione del pancreas nel tempo.

    Per correggere i disturbi del processo digestivo che accompagna il corso della pancreatite cronica, vengono prescritti enzimi pancreatici. Questi includono festal, mezim, pancreatina e altri farmaci. Non solo facilitano la digestione e normalizzano il processo di digestione, ma riducono anche il dolore, in quanto riducono il carico sul pancreas.

    Il prolungato decorso della pancreatite in forma cronica riduce il livello di insulina prodotta dal pancreas. L'insulina è un ormone che è coinvolto nel metabolismo del glucosio e la sua carenza porta allo sviluppo del diabete. Se un paziente con pancreatite cronica ha il diabete mellito, è necessario consultare un endocrinologo, che determinerà il regime di trattamento.

    Trattamento di pancreatite

    Il trattamento della pancreatite cronica comprende tutta una serie di misure volte ad alleviare il dolore, ripristinare l'attività secretoria pancreatica e prevenire lo sviluppo di complicazioni della malattia.

    Il trattamento principale per la pancreatite cronica è la terapia conservativa. Secondo le indicazioni, viene eseguita un'operazione chirurgica, durante la quale il pancreas e i suoi dotti sono completamente o parzialmente rimossi. La terapia della pancreatite cronica è prescritta in base alla fase della malattia (fase di esacerbazione o remissione).

    Trattamento di pancreatite cronica nel periodo di esacerbazione

    Nel periodo di esacerbazione, il trattamento della pancreatite cronica ha i seguenti obiettivi:

    1. Sollievo dal dolore.
    2. Diminuzione della pressione nei dotti pancreatici.
    3. Correzione di disturbi idrici ed elettrolitici.
    4. Ridotta attività secretoria del pancreas.
    5. Stimolazione della motilità intestinale

    Sollievo dal dolore

    Al fine di ridurre il dolore, il paziente viene mostrato fame nei primi giorni di esacerbazione. Quindi viene prescritta una dieta salva (tabella n. 5). Prima di tutto, gli alimenti che aumentano l'attività enzimatica della ghiandola sono esclusi dalla dieta. Questo è piccante, fritto, salato, cibi grassi. Mangiare meglio 5 volte al giorno, l'accento è posto sui cibi proteici (carni magre e pesce, latticini). Per rendere il cibo più facile da digerire, viene servito in piccole porzioni, caldo, ma non caldo, in uno stato liquido o semiliquido.

    È importante! Nei pazienti che rispettano tutti i principi di una dieta moderata, le esacerbazioni si osservano 3 volte meno spesso, meno frequentemente vengono eseguiti interventi chirurgici, il recupero è più rapido.

    Se nei primi giorni la sindrome del dolore non viene interrotta, al trattamento vengono aggiunti farmaci antinfiammatori non steroidei (paracetamolo, diclofenac, ecc.) E antistaminici (suprastina, difenidramina, pipolfen, ecc.). Questa combinazione di farmaci allevia l'infiammazione e il dolore, riduce l'effetto tossico degli agenti infiammatori sul corpo umano.

    In caso di sindrome dolorosa persistente, al trattamento vengono aggiunti analgesici narcotici (trimeperidina o octreotide). Come metodo alternativo di trattamento del dolore, è possibile il blocco dei tronchi nervosi e dei plessi.

    Ridotta pressione interna

    Con il trattamento tempestivo dell'ipertensione, il dolore e l'infiammazione scompaiono rapidamente, il che significa che passa la fase acuta della pancreatite. La rimozione della congestione nei dotti del pancreas è possibile solo quando lo sfintere di Oddi è rilassato (si trova tra il condotto principale e la cavità del duodeno). Per il trattamento e la rimozione degli spasmi, vengono utilizzati gli antispastici (no-spa, papaverina, baralina, atropina, platiflilina, metacina).

    Correzione di disturbi idrici ed elettrolitici

    È usato per disintossicare e reintegrare l'elettrolita del corpo e le perdite d'acqua. A tale scopo, al trattamento vengono aggiunte soluzioni colloidali e proteiche per infusioni all'infusione. Se la pancreatite procede con il collasso del tessuto, è possibile utilizzare la diuresi forzata in combinazione con la terapia di infusione. In questo caso, l'eliminazione delle tossine infiammatorie dal corpo del paziente viene accelerata.

    Terapia anti secretiva

    Gli stessi enzimi sono molto tossici per la ghiandola stessa. Con pancreatite, questo effetto tossico è migliorato. Per neutralizzare i farmaci usati che riducono l'attività secretoria, che, in combinazione con la fame e la dieta, produce un effetto tangibile. Droghe di scelta: kontrakal, trasilol, gordoks, sandostatin.

    Aumento della peristalsi

    Poiché la pancreatite inibisce l'attività dello stomaco e del duodeno, la digestione può essere difficile. Per migliorare e stimolare la motilità del trattamento aggiungere metoclopramide, cerrucal, domperidone. Questi farmaci non solo aumentano la peristalsi, ma eliminano anche altri disturbi dispeptici (bruciore di stomaco, nausea, vomito, ecc.).

    È importante!

    Trattamento della pancreatite cronica in remissione

    Al di fuori della riacutizzazione, il trattamento della pancreatite cronica ha i seguenti obiettivi:

    1. Estendere la fase di remissione, prevenendo in tal modo un'altra esacerbazione.
    2. Rallentare la progressione della malattia.
    3. Prevenire possibili complicazioni.

    Il principale metodo di trattamento è una dieta moderata con restrizioni di cibi grassi, fritti, piccanti e salati. Gli alimenti e i piatti difficili da digerire che potenziano l'attività enzimatica della ghiandola sono esclusi. La dieta dovrebbe consistere principalmente in alimenti proteici (varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne, prodotti caseari), cereali e verdure. Tutto il cibo dovrebbe essere bollito o cotto a vapore, dovrebbe essere servito caldo, in uno stato liquido o semi-liquido. Mangiare meglio ogni ora, cinque volte al giorno, in piccole porzioni.

    Per colazione, usano carboidrati complessi (cereali con latte), i prodotti a base di carne sono ammessi. Il pranzo deve includere zuppa e piatto principale. La cena comprende cibi leggeri e non nutrienti (ricotta a basso contenuto di grassi, stufato di verdure). Di notte, per migliorare la peristalsi e il tratto gastrointestinale, è meglio bere un bicchiere di kefir o un'altra bevanda a base di latte fermentato.
    Le regole generali di nutrizione per la pancreatite cronica sono le seguenti:

    • Le zuppe sono cotte in brodi vegetali o brodi di carne magra (pollo, tacchino, vitello, coniglio, carne magra).
    • Le verdure sono servite su un contorno o sotto forma di stufati, sono bollite o al vapore.
    • I frutti sono serviti in una forma cotta, la preferenza è data a mele e pere.
    • Il latte intero non è raccomandato in quanto contiene una quantità piuttosto elevata di grassi.
    • Sono esclusi alcol e bevande gassate. Sono ammessi tè, decotti di erbe, composte di frutta secca e gelatina.
    • Il pane è meglio da usare in forma secca, non fresco.
    • Sono ammessi dolci pasticci e casseruole di ricotta.

    È importante! Per il trattamento della pancreatite cronica nel periodo di remissione, la dieta è sufficiente. Questo allevia completamente il paziente dai sintomi della malattia e quindi previene le riacutizzazioni. I farmaci in questa fase sono prescritti solo secondo le indicazioni e dopo aver consultato uno specialista.

    Trattamento sintomatico

    In presenza di sintomi di insufficienza secretoria per il paziente, vengono aggiunti al trattamento preparati enzimatici pancreatici. Questo è panzinorm, festal, pancreatina.

    Se c'è una rapida perdita di peso (fino a 15 kg), è indicata l'introduzione di soluzioni di amminoacidi, proteine, emulsioni di grassi e terapia vitaminica.

    Se si verifica il diabete, vengono prescritti urgentemente farmaci orali per ridurre il glucosio o iniezioni di insulina.

    Una fase altrettanto importante nel trattamento della pancreatite cronica è un trattamento da sanatorio-resort. Un riferimento a un sanatorio può essere ottenuto dal proprio medico. Va notato che tutti i pazienti che soffrono di pancreatite cronica sono sotto osservazione dispensaria e sottoposti a trattamento di esame e anti-ricaduta due volte l'anno. Con forme avanzate di pancreatite cronica, l'ospedalizzazione può raggiungere fino a 4 volte l'anno.

    Trattamento chirurgico della pancreatite cronica

    L'intervento chirurgico per pancreatite cronica è mostrato in due situazioni:

    1. Con l'inefficacia del trattamento conservativo (dolore insopportabile, progressione della malattia, necrosi pancreatica totale o subtotale);
    2. Se si verificano complicazioni.

    Tutti gli interventi chirurgici possono essere suddivisi in 2 tipi: radicale e palliativo.

    In un'operazione radicale, viene eseguita una rimozione totale (completa), subtotale (parziale) o lobare (lobulare) del pancreas. Ciò rimuove le parti anestetizzate (morte, non funzionanti) del corpo. Molto spesso, tale intervento viene effettuato urgentemente, per motivi di salute. Questo prolunga la vita del paziente, rallenta l'ulteriore sviluppo della malattia, rimuove gli effetti dell'intossicazione del corpo. Tuttavia, dopo tale operazione, al paziente viene indicata una terapia enzimatica sostitutiva per tutta la vita e abbastanza spesso ci sono serie complicazioni.

    Le operazioni palliative alleviare le condizioni del paziente, alleviare i sintomi della pancreatite cronica, ma non curare la malattia stessa. Qui, la scelta dell'operazione dipende dalla situazione specifica e dalle caratteristiche di ogni singolo caso. Applicare varie operazioni di drenaggio dei dotti esterni e interni del pancreas e delle sue cisti, eseguire blocchi del tronco simpatico, plesso celiaco e altre grandi formazioni nervose, effettuare crioterapia, vari interventi endoscopici e operazioni sotto controllo ecografico. Tutti questi interventi migliorano le condizioni generali, facilitano il decorso della pancreatite cronica.

    È importante! L'intervento chirurgico è una misura estrema presa dai medici per trattare la pancreatite cronica. Il pancreas svolge un'intera gamma di importanti funzioni, pertanto l'operazione viene eseguita rigorosamente secondo le indicazioni, il più delle volte con urgenza, in situazioni potenzialmente letali. Per non iniziare la malattia, è importante seguire tutte le raccomandazioni del medico e seguire una dieta, quindi l'intervento chirurgico può essere evitato.

    conclusione

    Il trattamento della pancreatite cronica è un processo multicomponente, che include la dieta, la terapia farmacologica, il trattamento di sanatorio-resort. La chirurgia è usata raramente e viene eseguita solo sulla testimonianza. Nella stragrande maggioranza dei casi, la terapia conservativa viene utilizzata per alleviare i sintomi della pancreatite cronica, alleviare l'infiammazione, prolungare il periodo di remissione, aumentare l'aspettativa di vita del paziente e prevenire lo sviluppo di complicanze. È importante non iniziare la tua condizione, ma ascoltare i consigli del medico e seguire tutte le raccomandazioni. In questo caso, è possibile ottenere una remissione stabile della pancreatite cronica e quindi dimenticare per sempre i sintomi di una malattia così spiacevole.

    Trattamento per pancreatite acuta: terapia farmacologica e rimedi popolari

    Questi problemi sono diventati particolarmente rilevanti ultimamente, poiché l'incidenza della pancreatite acuta è aumentata drammaticamente. Questa situazione è spiegata dall'abuso di alcol, diffuso tra la popolazione di malattia del calcoli biliari e altre malattie croniche del tratto gastrointestinale.

    Trattamento farmacologico

    Il trattamento per la pancreatite acuta negli adulti e nei bambini deve essere effettuato solo in ospedale. La terapia di qualsiasi forma di pancreatite acuta è sempre iniziata con metodi conservativi, ma sotto la supervisione di un chirurgo e di un rianimatore, poiché le condizioni del paziente spesso si deteriorano rapidamente. Potrebbe aver bisogno di cure di emergenza.

    Il regime di trattamento per la pancreatite acuta comporta l'uso di farmaci di diversi gruppi farmacologici. È necessario condurre una terapia anestetica e anti-shock, così come l'introduzione di farmaci che rimuovono l'aggressività enzimatica.

    I preparativi per il trattamento della pancreatite acuta sono selezionati da un medico. La scelta dipende dalla gravità della condizione, dalla presenza di comorbilità e dalle caratteristiche individuali del paziente. Maggiori informazioni su quali farmaci possono essere prescritti per la pancreatite acuta →

    Fluidi per ripristinare l'equilibrio salino-acqua del corpo

    Il processo infiammatorio porta allo sviluppo di intossicazione: compare febbre, aumento della frequenza cardiaca e dei movimenti respiratori, vomito doloroso persistente, diarrea, si sviluppa una sudorazione profusa. Come risultato di questi processi, una persona perde molto liquido, il volume del sangue circolante diminuisce, la quantità di elettroliti nel sangue diminuisce.

    Pertanto, il trattamento della pancreatite acuta in ospedale comprende necessariamente la terapia di infusione e disintossicazione, che svolge le seguenti funzioni:

    • combattere con shock e collasso;
    • recupero del bilancio idrico;
    • normalizzazione della composizione elettrolitica del sangue;
    • prevenzione della trombosi, compresi i vasi pancreatici;
    • miglioramento del metabolismo.

    Gocciolamento endovenoso viene somministrato Reopoliglyukin, che abbassa la viscosità del sangue, migliora la microcircolazione, riduce il gonfiore infiammatorio del pancreas. L'Hemodez è anche usato, lega rapidamente le tossine e le rimuove con l'urina, promuovendo la disintossicazione.

    Per ripristinare l'equilibrio del sale marino, vengono iniettate ulteriori soluzioni saline per via endovenosa, compresi i preparati seguenti:

    • soluzioni isotoniche di cloruro di sodio, potassio, miscela polarizzante;
    • La soluzione di glucosio al 5% con insulina è efficace per fermare la distruzione del tessuto ghiandolare del tessuto grasso;
    • Acesol, Trisamine;
    • getto di calcio gluconato.

    Il processo infiammatorio contribuisce allo spostamento dell'ambiente interno del corpo verso il lato acido. Pertanto, per normalizzare l'equilibrio acido-base, la soluzione di bicarbonato di sodio viene iniettata per via endovenosa.

    Dopo il recupero del volume ematico circolante e del metabolismo acqua-elettrolita, è necessaria la somministrazione endovenosa di soluzioni di albumina, poliglucina, plasma sanguigno. Migliorano la nutrizione dei tessuti, sostengono il sistema immunitario, compensano la mancanza di assorbimento delle proteine ​​sullo sfondo della pancreatite. La loro introduzione ha anche un effetto anti-shock, aiuta ad aumentare la pressione sanguigna, migliora le condizioni generali del paziente. Per la nutrizione parenterale nel periodo acuto della malattia, vengono utilizzate emulsioni grasse somministrate per via endovenosa.

    Agenti antisecretori

    Per ridurre il rilascio di enzimi digestivi e limitare le aree di necrosi del tessuto pancreatico, derivanti dall'autolisi, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

    • Inibitori della proteasi (Contrycal, Trasilol, Gordox). Sono somministrati per via endovenosa più volte al giorno a una dose, a seconda della gravità della condizione. Questi farmaci inibiscono l'attività della tripsina e di altri enzimi digestivi, formando con loro complessi inattivi che vengono rapidamente eliminati dal corpo. Ma questi fondi sono efficaci solo nella fase iniziale della pancreatite acuta.
    • I citostatici (5-fluorouracile) hanno anche effetti antinfiammatori e desensibilizzanti e inibiscono la sintesi degli enzimi proteolitici. Ma queste sono droghe tossiche, quindi la convenienza del loro appuntamento è sempre decisa individualmente.
    • Neuropeptidi sintetici (Dalargin).
    • Le statine.

    L'acido cloridrico prodotto dalla mucosa gastrica stimola la funzione secretoria del pancreas. Pertanto, il trattamento farmacologico della pancreatite acuta comprende farmaci che riducono l'attività secretoria dello stomaco. Molto spesso vengono prescritti Kvamatel, Almagel e altri antiacidi. Le iniezioni di atropina sono efficaci. La cimetidina viene somministrata per via endovenosa.

    Il trattamento per la pancreatite acuta con farmaci anti-enzimatici deve essere iniziato immediatamente dopo l'ingresso nell'ospedale. Vengono somministrati dosi d'urto più volte al giorno a miglioramenti sostenuti.

    • Attaccare una piastra di riscaldamento fredda sull'ipocondrio sinistro.
    • Eliminare l'ingestione attraverso la bocca.
    • Aspirare il contenuto dello stomaco con un sondino nasogastrico, specialmente con nausea e vomito frequente. Gli antiacidi possono anche essere iniettati direttamente nello stomaco usando una sonda.
    • Effettuare l'ipotermia intragastrica.

    Metodi di disintossicazione come il linfosorimento e la plasmaferesi contribuiscono all'eliminazione accelerata dal corpo degli enzimi digestivi in ​​eccesso, delle tossine e dei prodotti di degradazione cellulare.

    La plasmaferesi è chiamata purificazione del sangue. In questa procedura, una certa quantità di sangue viene rimossa dal corpo, ripulita dalle tossine e iniettata nuovamente nel sistema vascolare del paziente. Questa manipolazione viene effettuata secondo le seguenti indicazioni: segni di necrosi pancreatica, sviluppo di peritonite, periodo preoperatorio in cui la procedura migliora la prognosi dell'intervento chirurgico. Gli svantaggi sono: la complessità, la durata della manipolazione, il suo alto costo.

    antidolorifici

    Dolori intensi della natura del fuoco di Sant'Antonio, anche sullo sfondo di un trattamento complesso e competente con l'uso di analgesici, persistono per 24 ore. Questa natura persistente della sindrome del dolore è spiegata dal processo necrotico in corso nei tessuti del pancreas. Infatti, nonostante tutte le misure terapeutiche, il processo di autolisi non può essere fermato immediatamente.

    Per ridurre la sofferenza del paziente, i farmaci per il dolore vengono iniettati per via endovenosa. Tramadolo, Baralgin, Novocaina e altri anestetici sono usati. La somministrazione sottocutanea di Promedol, l'uso di una miscela di soluzioni di glucosio e novocaina ha un buon effetto. L'effetto degli anestetici è migliorato parallelamente all'introduzione di antispastici (soluzioni di Papaverina, Platyfillina) per via sottocutanea.

    La loro introduzione non solo espanderà i vasi della ghiandola, ma allevierà anche lo spasmo dello sfintere di Oddi, facilitando il deflusso della bile e del succo pancreatico nell'intestino. La somministrazione endovenosa di atropina e nitroglicerina contribuisce anche alla rimozione dello spasmo dei muscoli lisci dei dotti biliari.

    Con forte dolore, sono indicati i blocchi. Il più delle volte, il blocco novocainico bilaterale perirenale o paravertebrale secondo Vishnevsky viene eseguito. L'anestesia epidurale è anche molto efficace. Queste procedure non solo allevia il dolore e l'infiammazione, ma riducono anche la secrezione esterna del pancreas, contribuiscono al flusso della bile nell'intestino.

    Pertanto, i blocchi vengono utilizzati per il trattamento della pancreatite biliare acuta, o colecistopancreatite, il cui aggravamento è spesso causato dall'ingestione di grandi quantità di cibi grassi o fritti. Leggi di più su come mangiare durante la pancreatite →

    In questo tipo di malattia Novocain può essere somministrato per via endovenosa in combinazione con difenidramina e promedolo. La procedura aiuta a rilassare gli sfinteri, normalizzare la secrezione della bile e gli enzimi digestivi.

    Per ridurre il dolore, ci deve essere un'aspirazione costante del contenuto gastrico acido attraverso la sonda. Riduce la gravità del dolore e l'irradiazione laser ultravioletta del sangue. Riduce anche l'infiammazione del corpo, migliora la reologia del sangue.

    diuretici

    Per il trattamento della pancreatite acuta, è necessario rimuovere dal corpo l'eccesso di enzimi digestivi che distruggono il pancreas. Inoltre, nella maggior parte dei casi, viene diagnosticata la forma edematosa della malattia, pertanto la somministrazione di diuretici riduce significativamente la condizione.

    Possono essere usati per via intramuscolare o endovenosa, a seconda della gravità delle condizioni del paziente, solo dopo la somministrazione a goccia di soluzioni proteiche o saline. Una tale diuresi forzata aiuta ad alleviare l'intossicazione e migliorare il benessere. Il più spesso con questo scopo è la soluzione usata Lasix e Mannitol.

    antiemetico

    Il processo infiammatorio nel pancreas porta a compromissione della digestione del cibo e grave intossicazione. Di conseguenza, dopo aver mangiato nausea, vomito ripetuto doloroso con una miscela di bile, dopo di che la persona non si sente sollevato. Questo porta alla perdita di liquidi ed elettroliti, estenuando il paziente. Di farmaci antiemetici, Regen viene solitamente usato come iniezione.

    Trattamento chirurgico

    Un paziente con sospetta pancreatite acuta deve essere ricoverato in ospedale nel reparto chirurgico, dove inizia immediatamente a ricevere cure terapeutiche intensive. Ciò è dovuto alla possibilità di rapido deterioramento, aumento dei processi necrotici, necessità di interventi chirurgici di emergenza. Secondo le statistiche, il trattamento chirurgico della pancreatite acuta viene eseguito in ogni quinto paziente.

    Per l'intervento chirurgico ci sono indicazioni speciali:

    • il trattamento conservativo della pancreatite acuta non ha dato risultati positivi (secondo le indicazioni vitali, il drenaggio della cavità addominale e la rimozione della necrosi pancreatica vengono effettuati);
    • la comparsa di sintomi di peritonite;
    • la formazione di un ascesso o cisti nei tessuti della ghiandola;
    • sospetto di malattia chirurgica acuta degli organi addominali;
    • segni di colecistite flemmonica o gangrenosa.

    Metodi di intervento endoscopico sono ampiamente utilizzati, in particolare il lavaggio peritoneale. Con l'aiuto di un laparoscopio si regola il drenaggio nella cavità addominale, che contribuisce alla sua depurazione dagli enzimi e dalle tossine in eccesso.

    Pronto soccorso per un attacco

    Le prime azioni del paziente durante l'esacerbazione della malattia si riducono a tre principi: fame, freddo e pace. Con la comparsa di intenso dolore all'addome, vomito indomabile, grave intossicazione, devi immediatamente chiamare un'ambulanza.

    Dovrebbero essere fatti i seguenti passi:

    1. Elimina l'entrata del cibo nello stomaco.
    2. Metti il ​​ghiaccio sulla zona sinistra dell'ipocondrio.
    3. Calma la persona e mettila in una posizione comoda.
    4. Dare farmaci antispasmodici sotto forma di compresse o iniezioni intramuscolari. Può no-shpa, papaverina, platifillina.
    5. Effettua un'iniezione intramuscolare di Cerucul, se disponibile nel kit di pronto soccorso.

    I medici dell'ospedale, dopo aver stabilito la diagnosi, iniettano antidolorifici: Analgin, Baralgin, ecc.

    Trattamento di rimedi popolari

    La pancreatite acuta è una patologia che spesso porta alla chirurgia d'urgenza. Nessun rimedio popolare non può aiutare il paziente. Ha bisogno di essere curato solo in ospedale, e prima una persona viene portata in ospedale, maggiori sono le possibilità di fare senza la chirurgia.

    L'automedicazione, i tentativi di rimuovere le manifestazioni di pancreatite acuta con metodi folcloristici portano alla perdita di tempo prezioso e peggiorano la prognosi della malattia. Nessun metodo tradizionale può essere applicato nella fase acuta.

    Nei periodi tra riacutizzazioni, il paziente può prendere:

    • Infuso e decotto di immortelle (1 cucchiaio di fiori di piante per tazza di acqua bollente). Beva tre volte al giorno per 1/2 tazza.
    • Baffi d'oro infusione Foglie tritate (2 pz.) Versare 2 tazze di acqua bollente, far bollire per 20 minuti. Quindi lo strumento richiede 8 ore, filtra e beve 25 ml tre volte al giorno.
    • Propoli nella sua forma più pura. I pezzi che pesano circa 3 g vengono masticati tra i pasti.
    • Kissels da mirtilli o mirtilli rossi. La quantità raccomandata è di 2-3 bicchieri al giorno.

    Il trattamento della pancreatite acuta è un compito difficile che può essere gestito solo in condizioni stazionarie. Il paziente deve essere sotto la supervisione di specialisti di profili diversi, poiché la salute e la vita del paziente dipendono direttamente dalla tempestività e dall'adeguatezza della terapia complessa.

    Cosa bere con pancreatite

    Il processo infiammatorio del pancreas è una patologia abbastanza comune negli adulti. Si sviluppa a causa della mancanza di enzimi prodotti dagli organi digestivi.

    Di conseguenza, una persona ha una domanda naturale "Cosa bere durante la pancreatite", ma per rispondere, dovresti prima visitare il tuo medico di famiglia e scoprire se si tratta davvero di pancreatite o di qualche altra patologia.

    Per fare questo, dovresti sottoporti a un esame di routine, che confermerà l'esatta diagnosi di pancreatite, e darai al medico la ragione per prescrivere i farmaci necessari per il trattamento.

    Terapia farmacologica

    Il trattamento con prodotti farmaceutici suggerisce che il paziente debba essere assunto con dolore severo e cosa bere in termini di terapia prescritta.

    I farmaci sono prescritti in modo diverso, dipende dalle fasi della malattia. Ogni medico paziente sviluppa il proprio insieme di misure, sulla base dei risultati dell'indagine e del benessere individuale.

    Per la pancreatite, il medico prescrive farmaci:

    • azione sedativa;
    • proprietà coleretiche;
    • farmaci ormonali;
    • integratori di calcio;
    • agenti di rivestimento.

    Si raccomanda di bere durante la pancreatite in modo che i nutrienti vengano reintegrati, l'immunità si innalzi - queste sono le vitamine B, A, D, K, E. Ma è obbligatorio nel complesso dello schema terapeutico generale.

    Inizialmente, il medico prescriverà secondo lo schema di farmaci compressi Omeprazolo o Ranitidina. Agiscono sui recettori del cibo, inibiscono la sintesi dell'acido cloridrico.

    In questo contesto, inibita la funzione pancreatica. Omeprazolo si beve su 1 compressa con un dosaggio di 20 mg 2 volte al giorno.

    Ranitidina è bevuta su 1 compressa con un dosaggio di 150 mg ogni 12 ore. Entrambi i farmaci sono prescritti per 2 settimane.

    Questi farmaci causano effetti collaterali sotto forma di mal di testa, nausea, eruzioni cutanee.

    Quindi, i farmaci devono essere interrotti e consultare un medico per un aggiustamento nel corso del trattamento. Questi farmaci non sono prescritti a donne in gravidanza, mamme che allattano, bambini sotto i 12 anni, persone con una mancanza di funzionalità epatica.

    Una forma acuta di pancreatite richiede una costante rimozione dei crampi. Per fare questo, bere No-Shpu dosaggio 80 mg 2 volte al giorno.

    Assicurati di includere nel piano di trattamento farmaci antiacido, questo è Fosfalyugel, Gaviscon.

    Quando un ulteriore esame mostra la diffusione dell'infiammazione nei dotti biliari, vengono prescritti antibiotici, vengono iniettati per via intramuscolare.

    Bene aiutare con pancreatite Cerufoxime, Doxycycline. Il gonfiore del pancreas richiede un trattamento anti-enzimatico, che viene assegnato per ricevere il trasisol.

    Dopo la normalizzazione degli attacchi dolorosi, il trattamento procede al passaggio successivo: viene attivato l'uso di preparati enzimatici, come Pancytrat, Creon, Mezim.

    Questi sono i migliori enzimi fino ad oggi, che hanno un effetto positivo sul ripristino delle funzioni del pancreas.

    Il trattamento della malattia è richiesto con il giusto approccio, misure necessariamente complete. Cosa bere con pancreatite, per eliminare completamente l'infiammazione, stimolata dagli specialisti gastroenterologi.

    Credono che non sia sufficiente bere qualche pillola, risolvono solo temporaneamente i problemi del dolore. Il trattamento della pancreatite richiede un approccio integrato - insieme all'assunzione del farmaco è necessario fare un ciclo di iniezione, seguire una dieta moderata.

    Cosa bere? - Farmaci

    Le compresse con pancreatite cronica possono solo alleviare il dolore, opacizzarle, ma non curare il problema. Pertanto, è importante cercare assistenza medica qualificata.

    Nel trattamento ospedaliero i farmaci più popolari sono:

    • No-Spa;
    • papaverina;
    • Baralgin;
    • Platyphylline insieme a papaverina.

    Ma questa è un'iniezione. E ogni paziente ha una domanda, cosa prendere in pillole, capsule. Cosa si può semplicemente bere ed essere trattati in regime ambulatoriale.

    Per il trattamento del pancreas vengono utilizzati preparati enzimatici, che devono essere prescritti dal medico dopo l'esame appropriato. Un paziente è ben adattato Mezim, altri sarebbe meglio bere le capsule di Kreon, compresse Festal. Allevia l'infiammazione del pancreas, allevia i pazienti da spiacevoli sensazioni dolorose.

    La digestione pancreatica migliora la pancreatina, la sua azione divide i prodotti alimentari in grassi, proteine ​​e carboidrati.

    La pancreatina è prescritta per bere prima dei pasti, 3 volte al giorno. Per ridurre l'acidità, il medico consiglia, insieme a Festal, di bere la famotidina, di berli simultaneamente, in combinazione, hanno un effetto migliore sui componenti infiammatori.

    Il processo infiammatorio richiede la nomina di antibiotici. Nell'infiammazione del pancreas, il medico sceglie antibiotici ad ampio spettro come il più efficace in questa situazione.

    Questo di solito è Vankotsin, Abaktal, Ceftriaxone. Le iniezioni di antibiotici non sono complete senza un complesso apporto di enzimi che migliorano la digestione e prevengono lo sviluppo di dysbacteriosis.

    Tipi di pancreatite e differenze nel loro trattamento

    Il pancreas sintetizza diversi enzimi coinvolti nella normale digestione del cibo.

    Le normali funzioni d'organo inviano gli enzimi secreti al duodeno, dove diventano attivi e iniziano il loro lavoro.

    Nella ghiandola infiammata, gli enzimi vengono attivati ​​nella fase della loro sintesi, direttamente nel pancreas. Ciò significa che gradualmente erodono l'organo, provocando la morte cellulare.

    Lo stato trascurato della pancreatite è la pancreatonecrosi, quando quasi l'intero organo diventa incapace di svolgere le sue funzioni.

    Gli esperti dividono la pancreatite in diversi tipi in base alla natura del suo corso:

    Cosa prendere nella pancreatite acuta, quando l'intero pancreas è infiammato, solo uno specialista può dire.

    Questa condizione della malattia è accompagnata da rottura cellulare, spesso con sanguinamento interno. La forma acuta non trattata entra in un altro stadio - il reattivo.

    In questa fase, l'infiammazione si espande e colpisce gli organi vicini - il duodeno, lo stomaco, la cistifellea, il fegato.

    La forma cronica di pancreatite si forma durante il trattamento tempestivo della fase acuta, quando l'infiammazione va in remissione.

    L'infiammazione cronica avviene lentamente, di solito con gravi conseguenze. Richiede un costante trattamento di mantenimento quando una persona deve bere regolarmente enzimi, antispastici.

    Il trattamento di tutte le forme di pancreatite risponde alla domanda: "Cosa bere?" - la risposta: "Niente". Assolutamente niente non può bere.

    Al fine di non provocare vomito e irritazione dell'intestino. Per la pancreatite di Ostromi, è necessario che due giorni abbandonino completamente il cibo e persino l'acqua.

    Non puoi bere niente. I farmaci vengono somministrati solo per iniezione o infusione endovenosa, contagocce.

    A casa, ai primi sintomi di esacerbazione di pancreatite, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

    In attesa del suo arrivo, a una persona malata non dovrebbero essere somministrate pillole, nessuna, compresi antidolorifici, anche solo acqua. Stanno solo irritando la prostata infiammata più fortemente.

    Quali farmaci vengono utilizzati nel trattamento ospedaliero della pancreatite

    Farmaci ad azione forte o combinata nel trattamento della pancreatite cronica in fase acuta vengono utilizzati solo in regime di degenza.

    Per il trattamento ambulatoriale della pancreatite, non sono prescritti, in quanto possono causare complicazioni.

    Il paziente deve essere sotto costante controllo medico. L'azione di droghe forti ha lo scopo di alleviare il paziente dal dolore, i sintomi dell'infiammazione.

    Antispastici. Si raccomanda di essere usato per esacerbazioni che causano forti dolori spastici in tutti i contatti addominali.

    Solitamente nominato Analgin, No-shpa, Baralgin. Non sono dati al paziente da bere sotto forma di pillola, ma vengono somministrati per iniezione secondo lo schema prescritto dal medico.

    Bloccanti del recettore H2-istamina. Questo è un gruppo speciale di farmaci volti a inibire la sintesi degli enzimi della ghiandola. Famotidina, la ranitidina viene generalmente prescritta.

    Antiacidi. Nominato quando ci sono segni di una mancanza di funzioni esocrine del pancreas, causando la rottura del duodeno. Di regola, questi sono Almagel, Phosphalugel e i loro analoghi.

    Preparati di Aprotinina. Migliora il deflusso degli enzimi dai dotti della ghiandola, prevenendone la penetrazione nel flusso sanguigno.

    L'iniezione a goccia di farmaci Trasipol, Gordoks, Antagozan è usato. Inattivano gli enzimi trasportati dal sangue, riducono i sintomi di intossicazione.

    Drug Gordoks. Ha lo scopo di ripristinare l'attività naturale delle sostanze organiche sintetizzate dalle cellule pancreatiche.

    Sono necessari per la corretta organizzazione delle funzioni del cuore, dei reni e di altri organi interni. Allo stesso tempo, il farmaco inibisce l'effetto dannoso degli enzimi sulla coagulazione del sangue.

    Questa capacità aiuta i chirurghi a prevenire complicazioni dopo le operazioni sul pancreas. Quando viene rilevata la necrosi della ghiandola, il farmaco viene somministrato per via endovenosa.

    Caratteristica del farmaco: viene introdotta lentamente, in modo da non provocare nausea e perdita di forza. Il farmaco è controindicato per l'uso nel trattamento della pancreatite nelle donne in gravidanza.

    Tutti i farmaci sopra citati hanno lo scopo di eliminare i segni di intossicazione che accompagnano l'esordio della riacutizzazione.

    Applica misure per pulire il corpo dai prodotti di decomposizione, per i quali viene effettuata la lavanda gastrica.

    Antibiotici per il trattamento

    L'esacerbazione della pancreatite cronica negli adulti viene sempre trattata con antibiotici. Essi alleviano efficacemente l'infiammazione nel pancreas, in altri organi danneggiati dall'invasione degli enzimi.

    Il ruolo degli antibiotici è prevenire le complicanze, tra le quali le più pericolose sono la peritonite, l'ascesso, il flemmone retroperitoneale.

    Il medico calcola il dosaggio dei farmaci e lo schema della loro introduzione ai pazienti in base alla gravità della malattia. Amoxiclav, Wankocin, Ceftriaxone sono comunemente usati.

    Gli epatoprotettori sono usati per migliorare i processi di rigenerazione naturale.

    Tra questi farmaci spicca il tempo testato e la pratica di utilizzo in pazienti con diverse fasi di pancreatite Essentiale Forte. Guarisce e rigenera efficacemente le cellule del fegato.

    È importante bere questo farmaco parallelamente alle iniezioni di antibiotici. Il farmaco è disponibile in forma di capsule. È necessario bere capsule 1, 3 volte al giorno, insieme a pasto.

    Analoghi del farmaco - Resalut pro, Essliver Forte. Ci sono analoghi allo stesso modo del farmaco principale.

    Quindi cosa bere con la pancreatite

    In primo luogo, si dovrebbe attendere il regime dello sciopero della fame e una dieta moderata, quando cibo e bevande sono fortemente limitati.

    Dopodiché, il dottore ti permetterà di bere gli enzimi Pancurmen, Digestal, Panzinorm Forte. Insieme a loro, puoi aggiungere un po 'e bere pozioni secondo le ricette della medicina tradizionale.

    Con la pancreatite, puoi prendere le erbe che sono raccomandate da esperti erboristi. L'impatto completo ha un trattamento popolare:

    • decotto di avena;
    • infuso di erba medica;
    • succo di patate;
    • su propoli;
    • Infusi e decotti di rosa selvatica.

    Qui dovrebbe essere compreso che la pancreatite è una malattia grave, e anche la medicina tradizionale deve essere coordinata con il medico, solo dopo che possono essere inclusi nel regime di trattamento generale.

    La terapia a base di erbe è solo un ulteriore aiuto nel complesso della terapia farmacologica, la dieta. I farmaci medicinali alleviano il dolore, alleviano il gonfiore, estinguono l'infiammazione.

    Esistono ricette popolari per le tasse gastriche, ma la novità nel trattamento dei fitoterapeuti è di usare una sola pianta, berla nell'infusione o nel tè per conoscerne l'effetto sul corpo.

    Assenzio amaro. Preparazione: 2 cucchiai. l. versare l'erba secca in un thermos, versare ½ l di acqua bollente, lasciar riposare ½ ora. Si consiglia l'infusione di bere 100 ml prima di ogni pasto.

    Piantaggine. Preparazione: 1 cucchiaio. l. foglie secche versare 1 tazza di acqua bollente, coprire i piatti, avvolgere il calore, immergere per 1 ora.

    Il filtro per infusione risultante, bere l'intera infusione uniformemente durante il giorno, indipendentemente dal pasto.

    Lucerna. Metodo di preparazione: 2 cucchiaini. erba medica secca versare 1 ½ tazze di acqua bollente, immergere in un piatto coperto per mezz'ora. Quindi filtrare, bere durante il giorno a piccoli sorsi, indipendentemente dal pasto.

    Sophora giapponese. Le materie prime possono essere acquistate in farmacia. Preparazione: 1 cucchiaino. Versare le erbe in un thermos, versare 1 bicchiere di acqua bollente.

    Immergere la notte, sforzarsi al mattino, dividere in diversi ricevimenti per tutto il giorno. Il corso del trattamento è di 10 giorni, quindi una pausa di 3 settimane e, con una tendenza positiva dall'assunzione di questo rimedio, il corso può essere ripetuto.

    L'efficacia dell'uso delle singole erbe consente di valutare il loro reale effetto sulle condizioni del paziente.

    Le erbe aiutano a normalizzare la digestione, eliminare la formazione di gas aumentata, aumentare l'appetito.